Quicord - Gettaz

difficoltà: v4 / a2 / III   [scala difficoltà]
quota partenza (m): 985
quota di arrivo (m): 700

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: brunocamol
ultima revisione: 02/07/11

località partenza: Gettaz des Allemands (Champdepraz , AO )

punti appoggio: Champdepraz

bibliografia: Canyon del Nord Italia ed-iz Top Canyon di Pascal Van Duin

note tecniche:
La discesa si svolge su un piccolo affluente laterale del Chalamy.
Conosciuto meglio come Gettaz.
Canyon molto verticale con una decina di belle calate su roccia molto levigata e belle pozze.
Attenzione dopo la seconda calata è venuta giù una grossa frana che ha intasato l'alveo del torrente.
E' possibile evitare le prime tre calate scendendo dal sentiero precedente a quello indicato sotto nella descrizione.

descrizione itinerario:
Bel Gioiellino seminascosto e ben visibile dalla strada che porta al paese di Barbustel.
Dalla To- Ao uscita Verres si attraversa il ponte sulla Dora Baltea per Champdepraz.
Passato il ponte e la fraz.la Fabriche,si prosegue fino al bivio per Gettaz.
Poco dopo si parcheggia al ponte di Gorf,punto di uscita intermedio del Chalamy.
Se vi siete procurati il permesso al comune è possibile proseguire con l'auto fino al paese di Gettaz des Allemandes,in caso contrario dovete calcolare almeno 1 ora per la salita con il sentiero 102-3-4 che parte appena dopo il ponte.
Dopo il paese di Gettaz des A.quota 990 dove si puo lasciare l'auto senza intralciare la circolazione, parte una strada sterrata che in salita porta al ponte sul torrente Quicord.
Un centinaio di metri prima del ponte traccia di sentiero in forte discesa conduce alla prima calata.Oppure per evitare la frana prendere il sentiero precedente 100mt. dopo le case che in orizzontale porta attraverso i prati al torrente.
Bella sequenza di 13 calate la più alta 30 mt. Arrivati sul Chalamy si può proseguire nell'alveo del Chalamy con una marcia di circa 400 mt fino alla cascata atrezzata che porta alla pozza ricettiva dell'inizio della parte classica.