Pietra Bianca (Monte) anello da Zengji per i colli Leui, Lupo e Marmontana

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 950
quota vetta/quota massima (m): 2491
dislivello salita totale (m): 2000

copertura rete mobile
vodafone : 40% di copertura

contributors: franco@A
ultima revisione: 01/07/11

località partenza: Zengji (Issime , AO )

cartografia: Basse Valli D’Ayas e Gressoney 1:25.000 n.12 Ed: l’Escursionista – Zavatta oppure Ivrea Biella n.9 ed: IGC

bibliografia: Gulliver: Cresto (Monte) da Zengji, Vallone del Tourrison e il Colle del Lupo

note tecniche:
L’escursione compiere un ampio e impegnativo anello percorrendo il solitario vallone di Tourrison e porta a raggiungere un primo colle il “Crenna dou Leui” (magnifica finestra sul fondovalle di Gaby); passando successivamente dal lago Chiaro si sale al colle del Lupo (da dove si apre la vista sul lato Biellese in particolare su Piedicavallo) si risale ora la bella cresta che divide la VdA con il Biellese e sulla quale si sviluppa un tratto, forse il più bello, dell’AVB (alta via biellese) che va dal monte Marz alla cima tre Vescovi e si raggiunge il monte Pera Bianca (ottimo panorama sui monti e in particolare sulla dorsale) per scendere al colle Marmontana (ottima vista sul vallone di Tourrison) per iniziare il rientro per il vallone di Pacoulla con un lungo traverso che raggiunge Prè e Farretaz per poi rientrare a Zengji.

Consigliata ad escursionisti allenati ai lunghi percorsi; disl tot 2000m; sviluppo tot 19Km; tempo dalle 8 alle 9h.

descrizione itinerario:
Prima di entrare nelle case di Issime (appena dopo l’orrido) attraversare il ponte a dx e scendere a dx, (trascurando la prima stradina a sx) e appena superata la chiesetta della Mad. Di Loreto si trova sulla sx uno slargo ottimo per il parcheggio.

Poco prima della chiesetta di Bioley Mad. Di Loreto, parte la mulattiera 950m che dopo poche svolte attraversa il canale di trasferimento dell’acqua per la poco distante centrale di generazione.
Alla partenza son indicate molte delle destinazioni che si raggiungeranno occorre quindi seguire i segnavia n.3 (e n.3A) che in modo costante ed evidente ci condurrà sino al colle del Lupo. A quota 1127m si incontra Biuole e la chiesetta di san Nicola che la si supera sulla dx. La mulattiera prosegue offrendo bei scorci panoramici sulla prima parte della valle di Gressoney e salendo ancora si apre, alle spalle, sempre più la vista sul vallone di Cheity a cui fa da sfondo il colle Dondeuil, la Torchè e la Vlou.

Dopo aver oltrepassato l’alpe Torretta 1465m si raggiunge l’alpeggio Credemi a quota 1771m, utilizzato da giugno a settembre dove Flavio sé è nei paraggi scambia, con la sua grande cortesia, volentieri due parole. Attraversate le poche case dell’alpeggio il sentiero prosegue salendo a sx (mantenendosi a mezza costa sul lato sx del vallone) e di li a poco si potrà vedere sul fondo il monte Pietra Bianca e il col Marmontana, Il Colle Leui e del Lupo si trovano più a sinistra non ancora visibili.
Poco prima di quota 2000m (all’alpe Mianda) si trova il bivio (segnato con palina e su una evidente roccia) dove occorre svoltare a sx seguendo ora il percorso dell’AVIn.1 sino a raggiungere la “Crenna dou Leui” 2340m. Si ritorna ora per lo stesso tratto di salita alla quota 2000 per proseguire a sx sul n.3, 3A e AVn.1 sino a raggiungere a quota 2100m il bel lago Chiaro, qui vi è il bivio tra il sentiero n.3A che sale al Colle Marmontana direttamente e il n.3 (quello che consigliamo di seguire) che proseguendo tenendo il lago sulla dx verso il Colle del Lupo.
Superato il balzo a sx del lago si raggiunge l’alpeggio di Kreck 2253m che lo si passa lasciandolo di poco a dx; si sale decisamente al colle del Lupo a questo punto ben visibile cosi come il monte Petra Bianca. Raggiunto il colle 1342m ci si affaccia alla zona Biellese con ampi scorci sui moti della Valle Cervo.
Dal colle si segue a dx il sentiero, segnato con tratti in blu e gialli, percorrendo con sali e scendi e superando facili roccette a guadagna la punta 2491m.

Il rientro avviene proseguendo per la dorsale e scendendo rapidamente al cole Marmontana 2348m dove lasciata la cresta si scende decisamente a sx per il sentiero AVn.1 (che saliva direttamente al colle dal lago Chiaro) e passando dall’alpe Marmontana 2198m dove si abbandona Van.1 per proseguire a dx sul sentiero n.1B che procede in direzione sud-ovest e poi ovest per un lungo traverso panoramico sul vallone di Pacoulla sino a raggiungere l’alpe Prè 1736m per continuare a scendere sul sentiero delimitato da muretti sino ad attraversare la sottostante sterrata e proseguire sul ripido sentiero scalinato che porta a Farettaz 1138m dove tra le case si trova una palina indicatrice che segnala anche il sentiero n.4 che svolta a dx e scende in direzione nord a La Planz dove occorre attraversare le case e salire per un centinaio di metri sulla strada asfaltata e trovare sulla sx la palina che indica Krecht in 5’ dove, proseguendo sulla strada asfaltata, in breve si raggiunge l’auto e si termina la bella, lunga, interessante e appagante escursione ad anello.
Vedi anche traccia GPS.

Verienti: volendo di più abbreviare di 300mt dis non salendo al col Leui e di un’alta ora salendo dal lago Chiaro direttamente dal colle Marmontana ;-)