Moro (Pizzo) Dal versante NO per il Passo di Valtendra

difficoltà: / 4.2 / E3   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 2283
quota vetta/quota massima (m): 2948
dislivello totale (m): 1650

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: adriano maggi
ultima revisione: 03/02/11

località partenza: San Domenico (Varzo , VB )

note tecniche:
Anche utilizzando gli impianti (10€) l’itinerario rimane ugualmente molto lungo e faticoso infatti tra andata e ritorno è necessario ripellare ben quattro volte.

Il paesaggio è stupendo, grandioso, selvaggio, addirittura immacolato, infatti difficilmente qualcuno si avventura in inverno nella conca dell’Alpe Veglia.

descrizione itinerario:
Dal Colle di Ciamporino (2283 mt) dove arrivano gli impianti, scendere verso la Val Bondolero traversando lungo il pendio di sinistra per raggiungere più in alto possibile l'ampio vallone che conduce al passo di Valtendra (2431 mt).
Dal passo abbassarsi di quasi 400mt sul versante opposto sino al Pian di Sass Mor (2073 mt) dal quale parte la vera salita al Pizzo Moro.
I primi 300mt che portano fino all’imbocco del canale si superano con comodi e ampi dietrofront (Max 30°), ma da qui la pendenza aumenta: prima 200mt ancora abbastanza larghi fra i 35-40° poi gli altri 200 m finali, molto stretti e costanti intorno ai 45°.
Il canale termina a una selletta pochi metri sotto la cima, che si raggiunge poi per facili roccette.
Grandioso panorama a 360°.