Tguma - Praxer Hohi Nella heinzenberg - grigioni

difficoltà: TC / TC   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 628
dislivello salita totale (m): 1767
lunghezza (km): 40

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: sergio meroni
ultima revisione: 11/10/10

località partenza: Realta (Cazis , Hinterrhein )

punti appoggio: Thusis

cartografia: Cartina svizzera n. 257

note tecniche:
A mio avviso un bellissimo giro, che ti consente di osservare da splendidi punti panoramici gran parte della vallata sottostante e dalle cime un panorama di eccellenza, il tutto lungo stradine di campagna verdeggiante e ampi sterrati in quota, poi un lungo traverso sinuoso e serpeggiante con continui saliscendi sul filo di cresta della Safiental, e di seguito, dare sfogo ad una discesa complicata, complessa e lunga, fino al rientro.

Nota personale
Un tracciato disegnato e scelto personalmente, grazie alla conoscenza del posto visto e percorso in parte in scialpinismo. Un itinerario molto impegnativo e faticoso, ma quasi tutto ciclabile, per quanto riguarda tutta la salita. Molto complessa la discesa, nel mio caso resa più facile e intuibile, per la conoscenza dettagliata di questo versante. Per gli amanti di un tracciato in bike escursionistico da consigliare.

descrizione itinerario:
HEINZENBERG
Tguma – Praxer Hohi

Grigioni – Thusis

Accesso

Da Como, autostrada svizzera direzione S. Bernardino e una volta attraversata la galleria, si scende in fondo valle fino al paese di Thusis. All’uscita di Thusis Nord, seguire le indicazioni per Cazis e Coira, e giunti al bivio con cartello indicazioni per Realta e Ratitsch, sulla destra si accede al parcheggio a pagamento. In alternativa proseguendo sulla stradina, un poco più avanti c’è la possibilità di un piccolo parcheggio libero.

Doc. Top. Cartina Svizzera n. 257


Note
A mio avviso un bellissimo giro, che ti consente di osservare da splendidi punti panoramici gran parte della vallata sottostante e dalle cime un panorama di eccellenza, il tutto lungo stradine di campagna verdeggiante e ampi sterrati in quota, poi un lungo traverso sinuoso e serpeggiante con continui saliscendi sul filo di cresta della Safiental, e di seguito, dare sfogo ad una discesa complicata, complessa e lunga, fino al rientro.


Descrizione itinerario

Dal parcheggio, ci si immette sulla strada per Thusis e una volta attraversata la cittadina, in corrispondenza della chiesa, si comincia la lunga salita. Da questo punto in poi, se non si ha a disposizione una traccia su GPS, basta seguire i cartellini indicante il tracciato bike n. 1. All’inizio si sale lungo la strada asfaltata, poi in prossimità di Masein, si abbandona la strada principale e si continua lungo stradine secondarie che salgono sinuose tra verdeggianti e ampi prati. Si passa anche da Urmein e Tschapina per poi giungere dopo una lunga e a tratti impegnativa salta al Glaspass. (quasi inesistenti tratti di falso piano lungo questa lunga salita di approssimativi 20 Km. con un dislivello attorno ai 1500 m.). Dal passo breve tratto pianeggiante e poi si sale verso il rifugio Guesthoese sovrastante. (il mio consiglio, è di fare qui una sosta, in quanto poi non ci sono più possibilità di ristoro se non lungo la discesa a Praz ). Dal rifugio, un sentiero, si snoda con continui sali scendi in direzione Nord, con intervalamenti su sentiero e tratti di larghi sterrati, si passa da Lusch e da Bischolpass, e giunti Alp Bischola appare tutto il tratto di salita a spinta sulla cima del Tguma. Dalla cima, ora è ben visibile e logico tutto il sinuoso traverso per arrivare al Praxer Hohi. Un traverso con tratti insidiosi e esposti, sul ripido versante della Safiental, ( fare molta attenzione) , in particolare ai pedali che facilmente si incastrano nel solco profondo del sentiero. Un tratto molto panoramico, con continui sali scendi e con alternanti tratti molti divertenti in sella alla bike. La salita a questa seconda cima è molto più semplice e facile. Finisce qui tutto il tratto impegnativo, senza dubbio molto particolare e diverso da altri tracciati.

Discesa

Dalla cima, proseguendo in direzione Nord, si inizia la discesa lungo un sinuoso e solcato sentiero, poco ciclabile fino alla quota 1981 (bivio per Alpe Gronda). Arrivati all’alpe, proseguendo la discesa, immediatamente si prende per il sentiero fino alla quota 1777, per poi nuova inversione e scendere a Prau da l’Alp 1669. Se si smarrisce la strada, seguire le indicazioni per Praz. All’uscita di Praz, seguire le indicazioni per Caglias e di seguito per Raschlegnas e poi Unterrealta, da qui alla strada per il rientro il tratto è breve. (discesa che può essere resa ancora più semplice e facile se si seguono le indicazioni principali e si rimane sulle larghe stradine che con logica riportano tutte a valle.