Tovo Piccolo (Monte) da Carello e il colle della Forca

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 1401
quota vetta/quota massima (m): 2729
dislivello salita totale (m): 1985

copertura rete mobile
vodafone : 40% di copertura

contributors: Blin1950
ultima revisione: 17/10/09

località partenza: Carello (Locana , TO )

cartografia: IGM n° 41 Chialamberto

bibliografia: CAI - TCI Alpi Graie Meridionali

note tecniche:
Il dislivello complessivo elevato é dovuto agli "scollinamenti" vari che a contribuiscono a rendere l'itinerario molto faticoso.

descrizione itinerario:
Dal parcheggio di Carello fino al Colle della Forca, vedere lo specifico itinerario. Dal colle scendere al laghetto vicino all'Alpe Pian di Lee quota 2282, seguendo il sentiero AVC diretto all'Alpe Vailet, con segnavia in parte sbiaditi. Passare a sud del lago, inizialmente su placche e poi prato, poi si abbassa al prato sottostante l'Alpe Balma m. 2289 che si raggiunge in breve. Appena dopo l'alpe vi è bivio proseguire a sinistra e per un pendio erboso si giunge al colletto quota 2420. Dal colletto il sentiero scende al vallone principale; a quota 2330 circa, a destra, si prende il sentiero che in breve giunge alle Alpi Biolla m. 2386. A monte della seconda baita, a destra, si prende un sentiero che giunge ad un prato fra le pietraie. A monte è bel visibile il Colle Plà che diventa il riferimento di salita. Proprio verso il colle, a monte ci sono due enormi massi e una traccia di sentiero passa in mezzo e senza cambiare direzione si arriva ad un laghetto quota 2440 circa. Superare a sinistra il lago attraversando la zona umida, salire per tracce di sentiero tenendosi a sinistra, rispetto al canale che scende dal colle, fino ad incontrare un paio di piccole barriere rocciose superabili a destra. Svoltare a destra, passando sotto un enorme masso, salire in diagonale puntando all'angolo della barriera rocciosa a sinistra del colle. Giunti contro le rocce, a poca distanza dal colle, attraversare il canale, piccolo tratto di pietraia, puntado una cengia erbosa che solca la parete di fronte, percorsa da evidente sentiero giungendo al Colletto Giardonera o Baracot. Dal colle per facile cresta erbosa si arriva alla base delle rocce sommitali che si salgono senza difficoltà. In vetta, ometto in pietra e triangolino CAI Rivarolo. Scendere per la stessa via di salita fino alla base della cengia. In pochi minuti, con un traverso in leggera salita raggiungere il Colle Plà m. 2610. Da questo a sinistra salire la cresta che in breve porta alla Testa Paiaire m. 2715. Ridiscendere al colle e fare ritorno per l'itinerario di salita.