Bersaio (Monte) via dei santi Giocondi

difficoltà: TD-   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 1184
quota vetta (m): 2386
dislivello complessivo (m): 1200

copertura rete mobile
vodafone : 80% di copertura

contributors: andreaparodi
ultima revisione: 27/10/10

località partenza: Sambuco (Sambuco , CN )

punti appoggio: posto tappa GTA di Sambuco

cartografia: ASF

bibliografia: Guida dei Monti d'Italia

note tecniche:
Notevole salita di stampo dolomitico, dalla linea assai logica ed elegante. Sale al centro della parete dell'Anticima Sud-est, lungo un lineare sperone che porta ad una grande cenfgia e poi prosegue per un grande diedro-rampa obliquo a destra. E' più impegnativa del grado "D+" dato dai primi salitori a causa della roccia friabile e della chiodatura quasi inesistente. Necessari chiodi vari, di cui alcuni a lama e nut di tutte le misure(almeno due medio-grandi per proteggere bene il passaggio chiave). Nella relazione che compare nella recente guida "Sambuco 360" mancano alcune lunghezze di corda: è più realistica la relazione che si trova nella "Guida dei Monti d'Italia".

descrizione itinerario:
Da Sambuco (1184 m) si prende via Moriglione e si sale verso il Bersaio su strada sterrata, fino ad incontrare una diramazione che si stacca a destra e porta ad una casa nel bosco. Da qui si prosegue in salita ripida fra gli alberi fino alla base dello zoccolo sotto la parete dell'Anticima Sud-est (quota 1800 circa, 1.30 ore da Sambuco).

Si rimonta lo zoccolo di rocce rotte(II+)poi si attacca un lineare sperone delimitato a destra da un canale poco profondo (uno spit all'inizio dello sperone). Si sale lo sperone (tre tiri di corda con difficoltà dal IV al V) e si arriva sulla grande cengia a metà parete. Sopra la cengia si supera una fascia strapiombante nel punto più debole (placchetta grigia con fessura, V) e si arriva all'inizio del grande diedro-rampa obliquo a destra, che si sale per due tiri di corda (IV+) fino ad un piccolo pino. Da qui si prosegue a destra giungendo in breve alla base di un piccolo diedro secondario. Si sale per qualche metro nel diedro, si piazza in alto un nut medio-grande, poi si traversa a sinistra su muro verticale (passo chiave: V+) e si esce su spigolo che si segue (IV+)fino ad un terrazzo con pini). Si traversa a sinistra ad un altro pino, poi si sale per un bel muro fessurato(IV e IV+)fino in cima alla parete. Da qui si prosegue per un crestone con difficoltà discontinue, superando o aggirando una lunga serie di balze e spuntoni (passi di III e III+) fino sull'Anticima Sud-Est (2190 m). Si scende brevemente sull'altro lato e, senza più difficoltà, si sale in cima al Monte Bersaio (2386 m)

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale