Pascolo (Monte del) – Konigsangerspitze da Kühhof

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: MS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud
quota partenza (m): 1550
quota vetta/quota massima (m): 2436
dislivello totale (m): 886

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: matte978
ultima revisione: 07/06/10

località partenza: Kühhof (Luson , BZ )

punti appoggio: nessuno

cartografia: Tabacco foglio 030 - Bressanone (1:25.000)

bibliografia: 45 itinerari scialpinistici in Alto Adige - Detassis/Navarini

note tecniche:
Itinerario facile ma di un certo sviluppo, su pendii ampi e assai panoramici.

descrizione itinerario:
Dal Maso delle Vacche (Kühhof) (1550 ca.) (possibilità di comodo parcheggio) si entra nel bosco e si segue inizialmente il tracciato della forestale in direzione del Rif. Chiusa/Klausner Hütte, per abbandonarlo dopo poco (crocifisso) e prendere a destra in salita seguendo le indicazioni per il Lago Rodella/Radlsee. Si incontra quasi subito un tornante verso sinistra e poi una caratteristica croce a tre braccia, si giunge in breve ad un altro bivio presso un maso a quota 1735 ca. Proseguire a destra in leggera salita e, oltre un modesto impluvio, prendere a sinistra, sempre su pista forestale fino a oltrepassare una staccionata e giungere così su terreno aperto presso la Malga Radoar/Radoar Alm (1850 ca.) (1.00 h) (è possibile giungere fino qui anche seguendo direttamente il costone che si innalza subito a monte del parcheggio – nord – con percorso più breve ma più ripido). Dalla malga è ormai visibile la meta che si raggiunge in direzione NNE superando una serie di malghe (Oberhosler Alm, Lechner Alm ed infine Meraner Alm), sparse su pendii ampi e di pendenza modesta ed uniforme, dove è possibile sostare. Dall’ultima malga (Meraner Alm) (2105) (2.00 h) superare direttamente il pendio a monte, leggermente più ripido, e giungere così in un modesto avvallamento (q. 2300 ca.) che si segue verso destra (NE) fino a giungere sulla ampia dorsale Sud del Monte del Pascolo. Con percorso evidente ci si porta infine sotto la vetta che si raggiunge dopo un’ultima breve salita (2436) (3.00 h). La discesa si svolge lungo l’itinerario di salita o, se le condizioni di innevamento sono buone direttamente nel bosco una volta tornati alla Malga Radoar.