Dieta o Diera (Truc della) da Rangiroldi

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: MS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Est
quota partenza (m): 1020
quota vetta/quota massima (m): 1567
dislivello totale (m): 550

copertura rete mobile
vodafone : 80% di copertura

ultima revisione: 25/04/09

località partenza: Rangiroldi (Mezzenile , TO )

cartografia: Valli di Lanzo e Moncenisio IGC 1:50.000 n°2

bibliografia: G.Bezze, P.L.Mussa, E.Sesia. CDA. Valli di Lanzo, Tesso e Malone. N°29

note tecniche:
Se in giro c'è rischio di valanghe e avete già fatto un sacco di volte Punta Sourela potete provare questo breve ma piacevolissimo itinerario, sicuro e sciisticamente di soddisfazione per i pendii mossi e mai banali. Sarà anche un'occasione per conoscere d'inverno la bella zona di Monti di Mezzenile, centro di quello che negli anni '30 sarebbe dovuto diventare il Parco Nazionale delle Valli di Lanzo.
La gita, ottima con neve fresca, può essere compiuta spesso anche in primavera, data l'esposizione che conserva la neve per periodi piuttosto lunghi.

descrizione itinerario:
La stradetta per Rangiroldo, che si stacca a sx in discesa dalla strada Mezzenile-Monti, non è normalmente aperta d'inverno fino alla frazione. Slargo sulla strada per park all'imbocco di detta stradetta con indicazione per la frazione.

Seguire la stradetta per Rangiroldo trascurando la diramazione a dx in salita che porta al Cugnet; continuare lungo la carrozzabile, lasciando una nuova deviazione a sx per il Pianas all'altezza di un tornante e giungendo in vista delle case di Rangiroldo, un tempo popolosa frazione(20 min.).
Abbandonare la strada risalendo sulla dx (SO) per ampi prati, tenendosi preferibilmente sul margine sx del pendio. Superata una breve fascia boscosa si incrocia (1210m c.) il sentiero estivo che da Monti porta al Colle della Cialmetta; qui ci si sposta sulla sx del costoncino risalendo un breve tratto ripido al termine del quale appaiono le baite dell'A.Ca Bianca (1408m).
Superarle sulla dx andando ad incrociare la strada sterrata che sale da Monti (che rappresenta un percorso alternativo, ma "troppo breve") e imboccando una breve valletta che conduce all'ampio Pian delle Sagne (detto anche Colle della Dieta, 1536m). Piegando a sx in pochi minuti si è sul punto più elevato del Truc della Dieta (1567m).
Discesa lungo il percorso di salita, spaziando a piacere sugli ampi declivi; giunti a Rangiroldo si può proseguire la discesa nella valletta sulla sx delle case, ritornando sulla strada in vicinanza della diramazione per il Pianas.