Evigno (Pizzo d') Traversata Passo del Ginestro-Rollo

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 677
quota vetta/quota massima (m): 989
dislivello salita totale (m): 700

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: frankie56
ultima revisione: 01/11/08

località partenza: Passo del Ginestro (Andora , SV )

cartografia: Carta dei Sentieri e Rifugi - 106

note tecniche:
Itinerario molto remunerativo come paesaggio, che spazia dalle Alpi Liguri al mare. Il percorso si svolge interamente su terreno ben tracciato e per la maggior parte su crinale, toccando alcune cime. Nonostante la cima non sia elevata, i vari saliscendi del percorso portano ad un dislivello di circa 700 mt. in salita e 1300 mt. in discesa.

Il Passo del Ginestro è raggiungibile da varie località (Imperia, Pieve di Teco, Albenga, Andora); in questo caso, essendo consigliabile disporre di due auto, da lasciare in partenza ed in arrivo, è più logico partire da Andora (casello autostradale sulla A10 Genova-Ventimiglia).
Usciti da Andora, in direzione Imperia, ci si dirige alla fraz. Rollo. Si sale su strada dapprima asfaltata e poi sterrata fino ai ripetitori, ove si lascia un'auto. Si ritorna in Andora e si prosegue nell'entroterra, lungo la provinciale, superando Stellanello, Testico e giungendo quindi al Passo del Ginestro, ove si parcheggia (22 Km. da Andora).

descrizione itinerario:
Si segue una strada sterrata in direzione SE che conduce al passo di S. Giacomo. Da qui si prosegue sul sentiero che sale a dx e si porta sul crinale che si segue fino sul Pizzo Montin (953 mt.), e da qui dopo una depressione, alla vetta del Pizzo d'Evigno (989 mt.). Seguendo la dorsale si piega verso E scendendo alla depressione de La Colla (797 mt.) e si risale fino alla vetta del M.te Ceresa (913 mt.). Si scende al Passo del Merlo (720 mt.) e con alcuni saliscendi si raggiunge la vetta del Pizzo Aguzzo (757 mt.). Lasciando a sx il M.te Poggio Alto il sentiero comincia a scendere progressivamente piegando verso SE, toccando il M.te Bandia (565 mt.) e il M.te Chiappa (542 mt.), passando poi per il Colle Mea (401 mt.) ed il colle Dico (368 mt.). Da qui si prosegue fino ai ripetitori (circa 6 ore).