Ponset (Mont) da Madone de Fenestre

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Ovest
quota partenza (m): 1903
quota vetta/quota massima (m): 2828
dislivello salita totale (m): 1000

copertura rete mobile
vodafone : 0% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: Giada
ultima revisione: 21/10/08

località partenza: Madone de Fenestre (Saint-Martin-Vésubie , 06 )

punti appoggio: Rifugio Madone de Fenestre

cartografia: IGN 1:25.000 3741 OT Vallée de la Vésubie

bibliografia: In Cima nelle Alpi Marittime vol 2

note tecniche:
Dall'abitato di ST. Martin Vesubie prendere il bivio a destra per il Vallon de Fenestre e l'omonimo e visitatissimo Santuario posto nella bellissima conca circondata da una corona di montagne stupende!
Ampi posteggi.

descrizione itinerario:
Dal piazzale antistante il Santuario (palina 357) si scende nella conca sottostante verso la Vacherie de la Madone seguendo il GR 52, attraversare il ponticello (palina 359) e costeggiare il ruscello verso sinistra. Si passa un altro pontino in legno e si trova la palina 367, abbandonare il GR 52 e svoltare a destra nel Vallon De Ponset, seguire il sentiero per la Baisse des Cinq Lacs piuttosto tortuoso fin al pianoro delle Sagnes du Ponset (quota circa 2120 m.). Qui prima del ruscello abbandonare il sentiero per svoltare a sinistra (ometti) e risalire per tracce, erba, saltini rocciosi e rocce levigate fino alla base delle propaggini meridionali della cima. Si è ora nella conca terminale (enorme pietraia) con alla nostra destra le incombenti e ripide pareti settentrionali del Mont Neiglier e della Pointe Andrè. Gli ometti entrano nella pietraia, tenere quelli più a sinistra rimanendo sul margine sinistro della pietraia (in basso a destra due laghetti) e andare il lenta salita verso sinistra lungo il pendio meridionale costituito da erba e pietrisco. Poi per sentiero più marcato che svoltando verso sinistra sale sul ripido fianco meridionale del Ponset e giunge al colletto tra l'Avancima Sud-Ovest e la vetta dove giunge anche dall'altro versante il canalone detto "La Diagonale". Da qui verso destra si raggiunge la vetta, ometto.
Bellissima vista su Gelas e Maledia, i numerosi laghi e i valloni di Fenestre e Gordolasque.
Discesa lungo l'itinerario di salita.