Cimòn di Rava Tour del Gruppo di Rava

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1403
quota vetta/quota massima (m): 2435
dislivello salita totale (m): 1500

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: Annibale
ultima revisione: 07/09/08

località partenza: Tedòn (Telve , TN )

punti appoggio: Rif. Caldenave

descrizione itinerario:
Il punto di partenza è in località Tedon, circa 1/2 km a sud est del Rifugio Carlettini in prossimità del ponte sul torrente. Si svolta a destra e si risale per 500 metri la forestale, lasciando la macchina nel parcheggio sulla destra vicino a una bassa palazzina.
Di qui si segue a piedi la strada brevemente quindi il bel sentiero 332, segnato da cartelli, che costeggia il bel Rivo di Caserine con splendide cascatelle. Il sentiero sale nel bosco per circa 3 km con pendenza moderata: improvvisamente il paesaggio si apre sulla splendida piana torbosa di Caldenave, con l'omonima malga poco più in alto. Dal limite nord della piana si stacca verso est il sentiero 360 che sale decisamente in un bel bosco di larici e abeti, per circa 200 metri scarsi di dislivello. Rimontato uno spallone, il sentiero si affaccia sulla vallata e quindi scende leggermente in uno spettacolare anfiteatro, dove sono incastonati i Laghetti dell'Inferno, poco distanti uno dall'altro. Ovunque polle d'acqua cristallina e torrentelli gorgoglianti. Il secondo lago è un po' nascosto rispetto al primo: si raggiunge in 5 minuti seguendo il sentiero che aggira giganteschi macigni, per poi apparire improvvisamente con un colpo d'occhio spettacolare. Ora la rampa finale: si punta decisamente verso nord seguendo il sentiero che sale ripido verso il passo. Qui un'altra sorpresa, un piccolo lago senza nome.Ora siamo sopra al limite della vegetazione ad alto fusto e il panorama tutt'intorno è grandioso: la catena e la valle di Montalon a nord ovest, le cime del Gruppo di Rava a sud est, sotto di noi la testata della Val Campelle. Si oltrepassa il laghetto e, mantenendosi al centro della valletta, si punta verso nord-est per circa 300 metri, dove è visibile un cartello presso un bivio. Qui si svolta decisamente a dx e dopo poco si entra nell'altopiano delle Buse Todesche.Lo si attraversa seguendi il sentiero 360,e con un'ultima salita si raggiunge la Forcella delle Buse Todesche (2309),tra la Cima omonima a Sud e la Tombola Nera (o C. Vendrame) a Nord.Si segue ora il segnavia 373 verso Sud,tenendosi alti sulla Val Vendrame fino alla Forcella Orsera ,dove appaiono le Cime di Rava,in particolare C. Brunella e C.Trento. Un ripido sentiero,a tratti attrezzato ed a tratti esposto,conduce fino alla Forcella Segura (2526).Si scende ora alla Forcella Quarazza (2309),dove si lascia il segnavia 373,per seguire il 328.
Si raggiunge in salita il Forzelon de Rava a q.2397.
Breve diversione alla Cima di Rava (2436) in circa 20 min,vincendo infine una ripida paretina sommitale di II°-II°+ di circa 15 m,sul versante Est.
Tornati al Forzelon di Rava,si sefue il sentiero 332 bis fino a Forcella Ravetta (2219),passando sotto il versante sud di C. Caldenave,alti sul Lago Grande.
Da qui per il segnavia 332,in direzione Nord si segue il sentiero attraverso la Val di Ravetta fino a raggiungere la Malga Caldenave e la piana omonima,chiudendo così il giro.Per la V. Caldenave infine al punto di partenza (Tedon).