Grossvenediger da Johannis hutte

tipo itinerario: ghiacciaio
difficoltà: BSA   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 1691
quota vetta/quota massima (m): 3674
dislivello totale (m): 1980

copertura rete mobile
vodafone : 20% di copertura

contributors: elena-aus-tirol
ultima revisione: 15/05/08

località partenza: Venediger Haus Hinterbichl (Prägraten am Großvenediger , Lienz )

punti appoggio: johannis hutte 2121 m Neue Prager Hutte 2796m

cartografia: Kompass 1:50.000 f46 alpenvereinskarte 1:25.000 n 36

accesso:
Dal Plocken pass o da Prato alla Drava si giunge a Lienz. Da qui prosegueire in direzione Felber Taurn fino a Matrei in Ostirol, dove si svolta per la Virgental fino a Hinterbichl. Ora prendere una strada sulla destra e proseguire fino alla sbarra, con possibilità di parcheggio.

note tecniche:
Riporto l'itinerario che passa dalla Neue Prager Hutte.
Se si pernotta alla Johannis si seguono la strada forestale e il sentiero che portano alla stessa partendo sempre dalla sbarra.

descrizione itinerario:
1° giorno:
Seguendo a piedi la strada forestale, diretta alla Johannis hutte, generalmente in primavera ostruita da grandi valanghe è difficilmente percorribile con i servizi taxi, raggiungere la Johannis hutte dopo circa due ore.
In corrispondenza della teleferica per la Deferegger haus (2974 m) si affronta un tratto più ripido, e si prosegue sul fondo del vallone fino alla Dorferalm. Ora tenendosi alla sinistra, del margine del ghiacciaio, si raggiunge con un largo giro in leggera discesa il rifugio Deferegger haus. (ore 4.30) generalmente sempre aperto nella stagione scialpinistica.

2° Giorno:
Dal rifugio salire per un centinaio di metri, scavalcando sulla sinistra la dorsale del ghiacciaio Rainerkees. Scesi su quest'ultimo, con dolce pendenza, si guadagna la forcella Rainer Torl (3422 m) anche oltrepassando un ponte su un crepaccio. Dalla forcella prestando la massima attenzione per i crepacci raggiungere l'anticima e a piedi in pochi minuti per una sottile cresta alla croce di vetta.

Discesa:
Per la via di salita; oppure, senza ridiscendere alla Deferegger haus, scendere direttamente per la Doerfertal fino alla Johannis hutte