Parete dimenticata Capriccio diagonale

difficoltà: 5c :: 5c obbl ::
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 200
sviluppo arrampicata (m): 70
dislivello avvicinamento (m): 50

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: rosannadidi
ultima revisione: 24/02/10

località partenza: Perti nord (Finale Ligure , SV )

cartografia: Finale Y2K

bibliografia: Finale Y2K

note tecniche:
e' la si trova nella falesia della Parete Dimenticata, la piu' meridionale del Monte Sordo, con vari itinerari tra il 5 e il 7
accesso: da Final Borgo si va verso Calice, e poco dopo svoltare su stradina verso dx per Perti Area Monumentale (curva secca, si vede l'indicazione all'ultimo); oltrepassare il borgo di Perti e proseguire per alcuni km. Parcheggiare in uno spiazzo sterrato a dx.
Dal parcheggio parte l'evidente sentiero che passando accanto a delle case porta sotto il settore centrale di monte sordo. Si continua verso dx (faccia alla parete) e si superano gli altri settori ("specchio" e "coralli""), fino ad arrivare appunto alla parete dimenticata.

descrizione itinerario:
uscita del sedicente gruppo dei "parassiti" in parallelo alla scuola motti...

"capriccio diagonale" e' una via di 70 m circa, su tre tiri:


  • L1: inizia su placca molto lucidata dai passaggi, per poi traversare a dx dopo il secondo fittone, e arrivare sotto un tetto...da qui si continua verso dx, fino ad una pancia (fittone), che si sale piu' o meno verticalmente (c'e' una buona lama sopra, piu' evidente al tatto verso dx, ma con un buco ottimo anche sulla sx...bisogna solo cercarlo un po' a tentoni...) e si arriva alla sosta (4b, dicono.... secondo me a patto che si inizi fuori via, stando a sx del tratto unto, salendo su dei gradini abbastanza pronunciati e poi per tacchette, saltando il primo rinvio per raccordarsi sulla via al secondo.... anche il passo finale e' un po' piu' che 4, ma si sa, siamo a finale!!!)

  • L2: sulla verticale della sosta c'e' un'altra serie di fittoni, ma appartengono ad un'altra via....capriccio diagonale invece continua con un altro breve traverso a dx (lo spazio di un rinvio), per poi salire un tratto abbastanza verticale e con pochi appigli, qua e' la parte difficile! (5b) ...per uscire dalla parte critica, nella cengetta a sx, dove c'e' l'alberello, la roccia offre uno spigolo...e' un po' sporco di terra, ma buono... qualche altro passo delicato e si arriva sul ripiano della sosta... una volta li' ci si stacca dalla sosta e si cammina pochi metri per arrivare alla base dell'ultimo risalto...poco a sx si apre uno squarcio nella parete, che guarda dentro la grotta dell'edera...okkio a non finire giu'!

  • L3: e' il tiro piu' difficile, che dopo i primi rinvii offre una pancia , con il fittone successivo ancora piuttosto lontano e quello precedente gia' 1.5 m sotto i piedi...(5c... un fittone in piu' a portata di mano prima di affrontare la pancia non era una cattiva idea....). poi si continua sul facile fino alla sosta, sulla sommita' del catino della grotta


Da qui si cammina a dx fino alla sosta di calata (maillon su cordini), posta sulla mezzeria dell'arco sopra lo squarcio citato prima), e da li' ci si cala in doppia nel vuoto per 25-30 m fino alla base della grotta; ci si slega, e ci si infila in un evidente cunicolo verticale che scende nella grotta sottostante (attrezzato con corde fisse, avere una frontale non guasta!), da cui si esce poi per un'apertura alla base della parete, pochi metri a dx dell'inizio della via.

visto il breve tratto nella grotta, non e' il caso di portarsi dietro le scarpe, ma occhio alla grotta inferiore, dove l'umidita' rende il terreno un po' scivoloso (e l'ambiente un po' piu' freddo di fuori, ma il tragitto dura poco!)

dopo ci siamo cimentati su qualche monotiro... come al solito grande paola...e soprattutto elegante e affascinante da vedere mentre scala!

grazie per la compagnia ai compagnucci di fune paola e max (mio grande assicuratore sul monotiro di 5c che ho fatto non so come!), e a tutta la combriccola di istruttori e allievi...
...infine uno speciale incitamento a raffaella....il tiro che hai fatto era di sicuro piu' difficile di quanto scritto dai finaleros!!!! ;)