Cauriol (Monte) Via Italiana e Via Austriaca

L'itinerario

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1587
quota vetta/quota massima (m): 2494
dislivello salita totale (m): 900

copertura rete mobile
vodafone : 40% di copertura
tim : 40% di copertura

contributors: annibale
ultima revisione: 19/09/07

località partenza: Rifugio Cauriol (Ziano di Fiemme , TN )

punti appoggio: Rif. Cauriol

cartografia: Carta 1:25000 Tabacco 14 V.di Fiemme-Lagorai-Latemar

bibliografia: Borziello:escursioni Lagorai

note tecniche:
Poichè buona parte del percoso è su rocce o terriccio è opportuno evitare l'escursione dopo una giornata di pioggia

descrizione itinerario:
Vedi It. 2.11 Borziello: Escursioni Lagorai

Via Italiana Andata - Via Austrica al ritorno e scorciatoia
Si arriva comodamente in auto al Rifugio Cauriol, dove merita una visita all'interno per vedere il museo della Guerra.
Da li si percorre una comoda e ampia carreggiata dentro la val Sadole e pian delle Maddalene fino ad una sorgente. Da li il sentiero inizia a salire fino a Passo Sedole (2066mt) qui c'è il bivio dove scegliere tra la Via Italiana e la Via Austriaca (al momento della gita non era presente l'indicazione ma si può seguire quella per la Forcella del Cardinal).
Si tiene la destra e si inizia una lenta e sempre più ripida salita verso la vetta. Il sentiero è ben marcato e passa a sinistra del Piccolo Cauriol dopo breve si inizia a salire in maniera più decisa su un sentiero misto tra rocce e terra. Infine si arriva alla Selletta Carteri dove ci sono le indicazioni per il Piccolo Cauriol, la via Austriaca e l'agognata vetta. Si sale per un sentiero ripido tra sassi fino alla vetta. IL sentiero è ben marcato da ometti e pitture anche deviando involontariamente è facile ritrovare la retta via. Giunti in cima la visuale sul Lagorai è fantastica! Il ritorno è stato fatto per la via Austriaca il sentiero sassoso scende lungo un canalone (pare di camminare sugli scogli) e si alterna a tracce di sentieri ai vecchi camminamenti. Dopo una ripida discesa si giunge ad un bivio che a destra porta alla Forcella Cardinal e a sinistra si ritorna al Passo Sedole. Personalmente da qui ho preso un sentiero marcato da ometti fino alla sorgente, si imbocca prendendo il camminamento verso Forcella Cardinal e finita questa si gira subito a sinistra dove si vede un ometto e si inizia una ripida discesa tra mughetti e altri arbusti fino alla Sorgente