Antony


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: ** / ***** stelle
note su accesso stradale :: tutto ok
Inizio dicendo che non sono d'accordo con la classificazione EE, non vedo come questo itinerario abbia qualcosa in meno della Punta Basei che è addirittura segnata Alpinistica di grado F... Utilizzerei la stessa classificazione visto che non l'ho trovata affatto meno pericolosa.

L'ultima parte presenta un sentiero esposto, quasi assente e franoso. Le pesanti corde sono staccate in 2 punti.
Ho dato solo due stelle perchè 800m di dislivello nella mulattiera dentro il bosco li ho trovati un pò noiosi in salita ed eterni in discesa. Il vero giro inizia dalla cima tre croci (2100m), inizialmente su sentiero largo per poi diventare sentiero di alta montagna... Dalla cima tre croci il giro è molto bello, facendo un pò attenzione nell'ultima parte. Purtroppo oltre metà giro è dentro quel bosco, sarebbe quasi da fare metà in bici e metà a piedi come ho fatto il Sommeiller.

Ho incontrato solo ragazzi Slovacchi che saluto.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
Gita molto facile, unico tratto più pendente è dopo il colle. Gita quasi tutta su crosta, ho usato i ramponcini per quasi metà gita iniziale e le ciaspole per tutto il resto, anche se si sprofonda al massimo pochi centimetri .
Con la neve attuale c'è ben poco da divertirsi per chi piace ciaspolare su neve fresca... Il panorama e l'ambiente rende però questa gita degna di nota. Visto molti con gli sci, ma hanno fatto il passo e non questa gita
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
:: nulla di rilevante
Gita fatta al 95% con ranponcini e 5% scarponi... ciaspole non necessarie attualmente.

La traccia gpx scaricabile non è stata seguita da nessuno, molto meglio passare da dietro il colle. Allego la mia traccia ma sarebbe meglio seguire il più possibile la mia via di ritorno.


GIta con panorama da 12 stelle su tutta l'area del Monviso. Giornata con condizioni perfette. Non definibile ciaspolata, ma onestamente amo i ramponcini :) Tanta gente sul tracciato, ma non affollato come giri più famosi.
Sciabilità :: / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
attrezzatura :: scialpinistica
ATTENZIONE scendendo e tenendo troppo la sinistra c'è una traccia sbagliata che porta a fare un pericoloso traverso nel bosco per rientrare alla partenza del giro... bisogna fare attenzione a rientrare nella traccia prima di arrivare all'ultima casa che segna il punto di non ritorno...

Gita fatta con le ciaspole riconoscete la traccia sbagliata perché sono stato l'unico con le ciaspole a seguire quella traccia di scii alpinisti... fate attenzione...

.
Gita spettacolare con giornata calda e limpida, purtroppo rovinata dal bruttissimo e pericoloso finale! Ed anche dalle 4 ore e mezza impiegate per tornare a casa per le strade intasato.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: ok con invernali
Gita da 10 stelle, meteo spettacolare e discesa dal colle meravigliosa.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
Bella gita godibile da quando si sorpassa il rifugio. Strada molto facile inizialmente e dai ripidi pendii finali dove la neve è stata spazzata via. Bella la discesa fatta scendendo alla sinistra della cima. c'è ancora abbastanza neve per divertirsi fuori pista con le ciaspole. Fino al rifugio c'è l'ampia strada fattibile anche con le scarpe, nessun problema nemmeno con l'ampio parcheggio dove iniziare.
Giudizio Complessivo :: ** / ***** stelle
note su accesso stradale :: In ottimo stato, solo strettina in alcuni punti
Gita FALLITA, ho seguito la traccia scaricata qui su gulliver. Inizialmente la gita è molto facile visto che è in piano e si segue la larga traccia per le bici, po, verso gli alpeggi ancora pochi problemi ma oltre, non è più intuibile. Sono comunque arrivato al colle Portia senza problemi visto che uso il gps, ma arrivato li la fattibilità con la neve era piuttosto critica, il pendio è un muro, la neve non ha crosta portante ed è piuttosto pericoloso senza attrezzatura da alpinismo. Probabilmente bisognava seguire un'altra traccia, il problema è che il vento non mi ha lasciato la forza per pensarci. Vento forte che buttava con forza neve in faccia. Sono dovuto scendere da congelato! Peccato... bei panorami e sarebbe stata una bella gita. La segnaletica però è davvero troppo scarsa.
Non ringrazio nessuno, porca wuacca quanto odio fallire le gite XD
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Giro di rara pericolosità, trovo INSENSATO che dal lago di ceresole lo stesso tipo di segnalazione venga usato per indicare sia una meta elementare come il lago di Dres, sia un giro pericoloso come la direzione del Leonesi.

Il pericolo di caduta massi è accentuata ancora di più dagli amici stambecchi che zompettano allegramente. Il sentiero si vede a tratti, molto confusionario ed in parte cancellato.

Fermato al Leonesi con balcone spettacolare sul lago. Purtroppo è stata una gita di ripiego dopo aver trovato la sbarra chiusa ai chiappilli di sotto e non ero informato sul giro.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Nulla da segnalare. Forse si potrebbe mettere qualche paletto indicando mete e tempi di percorrenza, ed anche qualche segno non farebbe male ;)
Purtroppo è stata una meta forzata causa brutto tempo, ma devo ringraziare questa punta a metà strada, almeno sono arrivato a qualcosa. Il mio obbiettivo era il Lunella. Mi toccherà tornare con bel tempo.


Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Neve negli ultimi 200 metri di dislivello, per il resto è sempre evitabile. Se si vuole andare, meglio partire presto, c'è un pezzo dove con la neve sciolta fa tribulare parecchio.
Giornata splendida, il posto è magnifico, anche se c'è davvero una marea di gente che rovina un po la tranquillità montana. Altra piccola pecca è il come si mangia al rifugio, mi sarei volentieri mangiato un panino dallo zaino...

La prossima volta che torno in zona spero davvero sia per andare al Granpa... :(