Hum (Monte) da Komiza per il versante nord

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota vetta/quota massima (m): 578
dislivello salita totale (m): 578

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: sensacugnisiun
ultima revisione: 01/05/19

località partenza: Komiza (Komiža , Općina Komiža )

accesso:
Dal molo traghetti di Vis città a Komiza in una decina di km attraversando l'isola dall'interno.

note tecniche:
Massima elevazione della più remota tra le isole spalatine, aspra nel suo territorio fatto di baie e calette difficilmente accessibili via terra, ripidi rilievi e pendii verdeggianti coltivati a vite. Isolani ospitali e disponibili, come del resto ovunque in Dalmazia in questo periodo pienamente adatto all'escursionismo visto fresco e fioriture, ma decisamente lontano dagli affollamenti estivi. Colpisce particolarmente l'atmosfera a Komiza, dall'aspetto un pò rozzo e bohemienne ma che stramerita una visita post gita

descrizione itinerario:
Il sentiero parte direttamente dal punto informazioni presso la piazza principale, segue inizialmente ampie stradine anche carrozzabili ma è anche possibile partire da poco oltre la ben visibile chiesa appena sopra il paese. Presso un tornante a sinistra sulla strada per Vis è presente una palina in legno con indicazioni, ci sono solo un paio di posti auto. Da qui il sentiero è evidente, ben segnato bianco rosso e non ci sono bivi. Inizialmente la vegetazione è molta, poi si dirada ed il terreno diventa più pietroso fino all'uscita in cresta ormai a pochi minuti dalla cappella, che si raggiunge per la dorsale a sinistra.
Purtroppo anche una stradina asfaltata, credo ora chiusa da una cancellata e che parte dal versante di Vis, arriva a poco dislivello dalla punta, ricordo di installazioni militari e rifugi risalenti alla WWII.
Molto consigliabile in particolare nelle ore del mattino o verso il tramonto.