Castelvieil Traversée Ramond

difficoltà: 5b / 5b obbl
esposizione arrampicata: Nord
dislivello avvicinamento (m): 150

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: Brusch stegio
ultima revisione: 27/02/19

località partenza: Parking la Gardiole (Cassis , 13 )

bibliografia: Escalade plaisir - Alpes du Sud, Provence - Hervé Galley - 2007

note tecniche:
Lasciare l'auto presso il parcheggio de La Gardiole (indicazioni in Cassis per "Les Calanques" e Marseille par La Gineste), seguendo le indicazioni per En Vau, scendere fino all'ingresso della baia, in prossimità di una sbarra in metallo verde, a destra (senso di marcia ed orografico) parte il sentiero che porta alla Breche de Castevieil.
imboccare il ripido sentiero (segno blue di un omino che arrampica) che risale verso l'evidente finestra che attraversa la cresta sommitale (Trou de Canon, a sinistra del colletto). 1 ora dal posteggio, senza correre ma senza perdere tempo.

descrizione itinerario:
Attraversare il Trou de Canon e calarsi in doppia (25m, anello di calata) fino alla traccia che da inizio al traverso. Proseguire quasi in orizzontale, risalire un breve muretto, 1 fix a destra, attraversando un arco naturale e quindi ridiscendendo leggermente verso un alberello (sosta) e poi ancora verso una cengia.
Proseguire per due brevi risalti (3b) e quindi per alcune lunghezze in orizzontale (si incrociano alcune vie che partono in verticale) fino al famoso tetto (passo psicologico di 4a molto ben protetto e con comode maniglie per le mani).
Dopo il tetto, breve doppia (20m, anelli) verso una cengia di terra rossiccia e quindi riprendere il traverso fino alle due lunghezze verticali (5b, 5a) che riportano sulla cresta (proseguendo si inizierebbe la via "Traversée sans retour"), la cengia da cui partono i due tiri di uscita è confortevole ed è evidente che proseguendo le cose si complicherebbero e di molto...
Dalla cresta, seguire il filo verso sinistra, a volte passi facili ma esposti, fino a quasi la verticale sopra il Trou che si raggiunge calandosi in doppia dall'ultimo pino che si trova (25m, fix inox e catena sulla sinistra (senso di marcia, in prossimità dell'albero)
Dal Trou de canon si ridiscende per il sentiero di salita.

Soste attrezzate con fittoni resinati, a volte singolo o da collegare, utili un paio di nut e friend medi per eventuali soste a piacere.