Verdon (Gorges du) – Castapiagne Les chariots de Thespis

Verdon (Gorges du) – Castapiagne Les chariots de Thespis

Dettagli
Sviluppo arrampicata (m)
160
Esposizione
Sud-Est
Grado massimo
6b+
Difficoltà obbligatoria
6a
Difficoltà artificiale (se pertinente)
a2

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
L'itinerario segue una fessura e due bombé, poi traversa a destra un tetto, poi dritto.
La parete è un piccolo paradiso di arrampicata artificiale francese, riparato dalla pioggia, con vie abbastanza mitiche. Utili una quindicina di chiodi (poche lame), due cliff per persona.
Con 80 m si scende direttamente dalla sosta 3 a terra altrimenti si può fissare una 70m sui primi tre tiri.
Ultimo tiro: difficile recuperare il saccone, seguirlo!
Una delle più facili big wall della parete, ottimi terrazzini per bivacco alla base
Avvicinamento
Dal point sublime prendere il sentiero Martel, dopo il secondo tunnel (frontale utile) prendere traccia a SX che sale verso la parete di Castapiagne.
Presso la parete ci sono due massi enormi, l'attacco è sopra al grande masso di sx, fessura con inizio strapiombante.
Descrizione

L1 – 5c-a1 nessuna protezione
L2 – A2 corto, qualche chiodo in loco
L3 – A1 C1 bombé spit e fessura
L4 – A0 C1 dritto, poi travereso a dx, non fare sosta comoda ma continuare a fine grotta a spit ravvicinati
L5 – A0 C1 traverso orizzontale a dx
L6 – 6a
Da qui una barra rocciosa, di solito si esce dalla derobée (seconda via a DX): 6b+ (5c obb), occhio che per tirare il saccone conviene rilanciare la corda sula cengia per tirare diritti.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Suchet 1992
Bibliografia:
promogrimpe artif verdon
attila89
06/05/2016
6 anni fa
Link copiato