Tiaz Silvio Mantoan (Cascata)

Tiaz Silvio Mantoan (Cascata)

Dettagli
Altitudine (m)
2350
Dislivello avvicinamento (m)
900
Sviluppo arrampicata (m)
100
Esposizione
Est
Impegno
V
Difficoltà ghiaccio
4

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Vista dal basso può sembrare più facile di quanto in realtà sia. Non sottovalutare ne cascata ne luogo.
Aperta negli anni '90 da Silvio Mantoan, Guida Alpina, fortissimo arrampicatore e grande Uomo, prematuramente scomparso.
Descrizione

Parcheggio seggiovia Punta Jolanda, attraversare il ponticello in legno e salire il bosco sulla sx dell’aria sci principianti. Al bivio sentiero estivo (cartello giallo) prendere a sx fino all’alpeggio “Bodma”, continuare a sx sotto la barra rocciosa fino ad una cascatella, superarla a sx (sentiero estivo con staccionata) e risalire i pendii superiori lasciandosi a dx l’alpeggio di “Shelbete” fin sotto un’altra cascata verticale (15mt).
Da qui attraversare a sx sotto un’altro salto di rocce scendendo leggermente per poi risalire su ampi pendii sotto agli evidenti para-valanghe.
Da qui, a secondo delle condizioni, si rimane molto esposti a possibili scariche di neve o ghiaccio. Risalire il facile ma delicato terreno misto non proteggibile fin contro l’evidentissima ed ampia bastionata di ghiaccio (2-2,5ore). Reperire una sosta a chiodi con cordone, spostandosi in salita verso sx.
Attaccare la cascata direttamente fin contro corto ma evidente lenzuolo di ghiaccio verticale, aggirarlo a sx ed entrare nella “camera” di ghiaccio, S2 cordone, 50mt.
Risalire il lenzuolo a 90, ristabilimento poi su corta candela tecnica e goulotte erbosa, oppure a dx per muretto verticale frangiato. 50mt, S3 in alto tra i sassi (cordoni con maillon).

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Bibliografia:
Matteo Giglio - Effimeri Barbagli - 2014 Tipografia Valdostana
davide-frachey
31/12/2012
8 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Link copiato