Rufispitze da Lech al parco geologico del Rufispitze

Rufispitze da Lech al parco geologico del Rufispitze

Dettagli
Dislivello (m)
1400
Quota partenza (m)
1400
Quota vetta/quota (m)
2632
Esposizione
Sud-Ovest
Grado
F

Località di partenza Punti d'appoggio
Rufikopf hutte

Avvicinamento
Da Innsbruk o da Vaduz raggiungere la famosa località sciistica di Lech
Note
La prima parte dell'itinerario è escursionistica, la salita terminale si svolge su un costone dolomitico con presenza di corde fisse nei punti più impegnativi.
Dolomitica cima nel comprensorio sciistico di Lec. Essendo la massima elevazione permette di aprezzare un panorama di grande ampiezza e bellezza. Ai piedi della cima si trova un pargo geologico con numerosi fossili di animali marini del Mesozoico ben descritti ed evidenziati
Descrizione

Da Lech partendo dalla partenza della funivia per il Rupikopf, prendere il segnalato sentiero che sale deciso nel bel bosco di abeti rossi, attraversate le mughete e raggiunti i pascoli si arriva alla zona geologicamente interessante posta tra il Rupikopf e Rufispitze. Numerosi ometti in pietra segnalano i fossili osservabili (ammoniti, belemniti, gigli di mare, ricci, nautiloidi…). Saliti al Rupikopf (2360m), punto di arrivo de una comoda funivia, si può sostare per ammirare lo splendido panorama e ristorarsi. Proseguire scendendo per circa 150 m (sempre nella zona del parco geologico) e proseguire sulla dorsale erbosa che porta alla dolomitica cima. Giunti alle rocce si individua facilmente il punto di attacco per la presenza di una robusta corda fissa. Superato un breve risalto si procede per cenge e divertenti muretti evitando le zone detritiche, si incontra ancora un tratto con corde fisse giungendo alla grande croce di vetta. Gran panorama a 360°tra Svizzera ed Austria occidentale.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
solosole
12.08.2020
1 mese fa
1 anno fa

Condizioni

Link copiato