Merizzo (Bric) dal Colle del Melogno, giro dei forti

Merizzo (Bric) dal Colle del Melogno, giro dei forti

Dettagli
Dislivello (m)
247
Quota partenza (m)
1028
Quota vetta/quota (m)
1275
Esposizione
Varie
Grado
E
Sentiero tipo, n°, segnavia
Segnavia biancorosso Alta Via dei Monti Liguri/2 trattini gialli orizzontali

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Si accede al Colle del Melogno in automobile tramite la Strada Provinciale 490, uscite autostradali di Finale Ligure, Pietra Ligure o Millesimo per chi giunge dal Piemonte.
Note
Itinerario semplice ma suggestivo sia dal punto naturalistico che storico.
Descrizione

Il percorso inizia subito dopo il Forte Centrale del Colle del Melogno (1028 m slm), dove, sulla sinistra, si trovano le indicazioni per l’Alta Via dei Monti Liguri, la prima parte della nostra escursione coincide infatti con un tratto di tappa dell’AV, perfettamente indicata dai segnavia biancorossi. L’ampia carrareccia passa sopra l’ex ristorante la Baita, all’ombra di una splendida faggeta.; dopo circa un km dalla partenza si giunge ad un grosso bivio, al quale teniamo la destra, continuando a seguire i segnavia dell’AV. Percorsi altri 600 metri un cancello sbarra il passaggio ai mezzi motorizzati alla foresta demaniale della Barbottina, noi prendiamo però la salita a sinistra del cancello e saliamo con ampi tornanti per circa un chilometro, per raggiungere il Bric Merizzo, 1275 m slm e punto più alto della nostra escursione; sulla cima si possono ammirare i resti del forte omonimo e nelle giornate limpide godere di una splendida visuale. Riscendiamo quindi fino al cancello, lo superiamo e riprendiamo il percorso dell’AV, immersi in una suggestiva faggeta. Giungiamo quindi ad una spianata caratterizzata da ampi prati, dove si trovano la Casa della Forestale della Barbottina e un’area attrezzata per la sosta. Per il percorso ad anello abbandoniamo il sentiero dell’AV e prendiamo invece il sentiero alla sinistra di quello appena percorso, segnalato con due trattini gialli orizzontali; in realtà nel primo tratto i segnavia sono ormai cancellati ma basta seguire il sentiero. Dopo un tratto in salita la stradina prosegue con alcune curve in una discesa dissestata; si giunge poi ad un monumento in memoria degli Alpini; proseguendo, sulla destra ci troviamo a costeggiare un terreno privato, nelle zone dove sorgeva il Forte Tortagna. Continuando a seguire i segnavia gialli arriviamo al grosso bivio incontrato poco dopo la partenza, ci immettiamo dunque nel sentiero percorso all’andata che in breve tempo ci riporta al Forte Centrale.
Il tempo per percorrere l’anello è di circa due ore, ho allegato la traccia in gpx del percorso.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
simone82
16.08.2020
Risorse nelle vicinanze
Stazione Meteo 1375mamsl 800m

Settepani

Stazione Meteo
Link copiato