Maighels Pass da Andermatt

Maighels Pass da Andermatt

Dettagli
Dislivello (m)
1550
Quota partenza (m)
1423
Quota vetta/quota (m)
2314
Lunghezza (km)
41
Esposizione
Varie
Difficoltà salita
TC
Difficoltà discesa
TC

Località di partenza Punti d'appoggio
Andermatt

Note
Un bel itinerario ideale per un tracciato in bike. Lungo sviluppo e con una visione completa di due splendide vallate la Maighels e la Unteralp. Le discese per brevi tratti,sono in parte molto tecniche e richiedono una ottima padronanza di guida, il tutto però senza grossi pericoli di rilievo in particolare fino al passo. Belle le panoramiche sulle vallate e le cime circostanti e splendido è il paesaggo che si attraversa.
Descrizione

Dalla cittadina di Andermatt 1423, si entra nel centro del paese per poi imboccare la salita che porta all’Oberalppass. Non ci sono logiche deviazioni e rimanendo sempre su questa strada principale molto panoramica, si sale al passo. All’incirca 12 Km. tutta questa prima parte di salita, con un dislivello non eccessivo e soprattutto con una pendenza abbastanza pedalabile con scioltezza. Arrivati in prossimità del passo, in corrispondenza dell’ingresso in galleria, il mio consiglio è di deviare lungo lo sterrato e sentiero prativo che si snoda lungo la sponda del lago. Giunti al passo, e sulla strada principale, si torna indietro per un breve tratto come se si volesse rientrare a valle, ma solo fino all’imbocco nuovamente della galleria, è in questo punto che sulla destra si prende la stradina sterrata che riporta nuovamente verso il passo e di seguito con una breve salita sempre su sterrato al Tiarmspass m. 2149. Ora si deve scendere un tratto abbastanza sconnesso e reso poco ciclabile da profondi solchi nel sentiero, poi, giunti sul fondo valle la discesa è molto facilitata da una larga carrareccia sterrata e in parte di nuovo asfaltata in prossimità del piccolo paese di Tschamut m.1644. Ci si viene a questo punto a trovare nuovamente sulla strada dell’Oberalppass, ma questa volta nella direzione di salita da Desentis. Si ricomincia a salire ma solo fino al tornante di quota 1834, in questo punto si abbandona definitivamente la strada del passo e senza più l’incalzare del traffico si inizia la salita in Val Maighels. L’inizio è abbastanza impegnativo e lo sterrato rende difficoltosa e dura la salita, ma poi giunti un poco più a monte, dove finalmente l’osservazione in fondo valle assume un aspetto incantevole e molto affascinante, la stradina penetra nella lunga valle in modo più scorrevole e con lunghi tratti di falso piano. In breve si trasforma in un piacevole sentiero che si snoda sul lato destro della vallata in direzione del ghiacciaio del P. Borel. Sembra una meta irraggiungibile, ma poi ci si rende conto che tra una pedalata e l’altra siamo quasi ai piedi di questo fronte ghiacciato e innevato mentre il passo è ormai alla nostra portata. Con questo lungo traverso che ci porta nel cuore della valle, finalmente si provano quelle sensazioni che sono lo stimolo per non rinunciare mai e continuare sempre verso nuovi orizzonti e nuove avventure. Giunti al passo, sotto di noi, un splendido e incantevole specchio d’acqua e la Unteralp. La discesa fino al lago è abbastanza ciclabile, poi fino al sottostante rifugio Vermigel hutte, tutto dipende dalle proprie capacità a restare in sella su di un sentiero molto mosso e sconnesso, molti tratti non sono ciclabili e buona parte di questo tratto di discesa è consigliabile bici alla mano. Dal rifugio, che si raggiunge dopo una breve risalita , la sucessiva discesa a valle fino ad Andermatt è lungo un largo e scorrevolissimo sterrato, senza più difficoltà di rilievo.
Un interessante e sorprendente giro, con uno sviluppo abbastanza considerevole, ma che offre splendide osservazioni su due vallate di grande interesse anche escursionistico.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Cart. Svizz. n. 256
sergio-meroni
11.09.2010
10 anni fa

Tracce (1)

Condizioni

Link copiato