Le Groppe (Cima) Ci vorrebbe un amico (Primi passi)

Le Groppe (Cima) Ci vorrebbe un amico (Primi passi)

Dettagli
Altitudine (m)
1470
Dislivello avvicinamento (m)
200
Sviluppo arrampicata (m)
120
Esposizione
Nord-Est
Impegno
I
Difficoltà ghiaccio
2+

Località di partenza Punti d'appoggio
Bivacco Sacchi / Rifugio Gaep

Avvicinamento
Da Piacenza seguire la S.S. della Val Nure raggiungendo l'abitato di Ferriere. Proseguire ancora e, superato il paese di Selva, continuare lungo la S.S. fino al posteggio dove parte il sentiero per il Bivacco Sacchi. Lasciare l'auto e seguire l'evidente strada sterrata forestale fino al suo termine in una piccola piazzola. Da qui si ha una buona panoramica su tutta la parete NE delle Groppe con la possibilità di individuare sulla sinistra la colata di "Primi Passi" di cui è molto evidente il salto finale. Proseguire per un largo sentiero (bolli gialli da metà del bosco) verso la parete e abbandonarlo quando questo piega a destra (qui conviene prepararsi e lasciare gli zaini per riprenderli al ritorno) per risalire un canale che termina contro la parete, nei pressi degli attacchi delle vie (1h dall'auto).
Dal termine del canale alzarsi verso sinistra contro le rocce, in corrispondenza di un primo fiotto ghiacciato.
Note
Salita bella, facile e molto ripetuta che si forma ad inizio stagione e, generalmente, rimane per tutto l'inverno.
Presenta alcuni tratti di ghiaccio di fusione entusiasmanti.
La possibilità di fare sosta su piante e l'elevato grado di proteggibilità la rendono adatta anche a principianti.
Dalla sommità delle Groppe lo sguardo spazia sulle Alpi e, talvolta, sul mar Ligure.
Descrizione

Attaccare un ripido muretto (passaggio a 80°) ed entrare nello stretto canalino (60°) che si segue fino alla base di un muretto che va superato leggermente a destra sostando su alberi (35 m).
Si sale leggermente a destra fino alla base di un breve salto che si supera al centro (4 m a 80°/85°) andando a sostare presso alcune piante (30 m) oppure in alternativa su ghiaccio.
Proseguire puntando ad un canalino incassato ( passaggio a 80° per 3 mt. ) che si risale (60°/65°) fino al bosco sommitale (45 m, alberi).

DISCESA: dal bosco sommitale portarsi verso sinistra ( faccia a monte ) per scendere lungo un canale parallelo alla via di salita; dall’uscita portarsi a sinistra per circa 50 metri (bolli gialli su alberi) fino a reperire il canale che in circa 15 minuti riporta proprio all’attacco della via ( breve tratto con cavetto metallico attrezzato recentemente ), da qui in 1h ca. all’auto.
Attenzione: alcuni tratti nel bosco con presenza di neve e ghiaccio potrebbero risultare insidiosi.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
CAI/TCI Appennino Piacentino 2
Bibliografia:
Aemilia di E.Pinotti - Versante Sud Ed.
uomodeldolore
22.01.2006
15 anni fa

Condizioni

Link copiato