Invergnaou (Becca d’) cima Ovest versante NO

Invergnaou (Becca d’) cima Ovest versante NO

Dettagli
Dislivello (m)
1500
Quota partenza (m)
1550
Quota vetta/quota (m)
2971
Esposizione
Nord-Ovest
Impegno
I
Difficoltà tecnica
4.1
Esposizione
E1
Tipologia
Itinerario complesso

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Bella montagna imponente nonostante la quota modesta, con un versante N di 1500 m articolato e attraente.
Ben visibile dal valone di Crete Seche, ha suscitato la curiosità di alcuni di noi.
L'itinerario proposto si sviluppa in maniera molto diretta lungo pendii sempre sostenuti, anche se mai con difficoltà serie.
Probabilmete si tratta del primo percorso con gli sci, mentre in versione estiva è già sicuramente stato salito, ed è relazionato anche sulla Guida dei Monti d'Italia, Alpi Pennine - vol II , di Buscaini (it. 261c).
Avvicinamento
Valpelline fino a Bionaz
Descrizione

Da Bionaz raggiungere in breve per carrozzabile la fraz. Lo Vianoz (1550 m). A piedi percorrere una sterrata in discesa fino ad attraversare un ponte sul Buthier (q. 1488 m).

Seguire il segnavia n° 17 per l’Alpe l’Echeut, 1885 m. A seconda dell’innevamento seguire fedelmente il sentiero, per reperire il sentiero, le cui indicazioni sono scarsamente visibili con terreno innevato seguire la poderale e le indicazioni per il sentiero 17, arrivati a dei muretti a secco attraversare il grosso canale principale e portarsi alla sinistra idrografica del vallone dove si possono reperire le tracce del sentiero che risale il ripido bosco di larici dapprima traversando verso destra, poi sulla linea di massima pendenza, oppure risalire interamente un lineare canale di 200 m circa (max 40°), interrotto all’inizio da un breve salto aggirabile a sx per terreno ripido ma non difficile; esso sbuca nei pressi dell’alpe (vedi foto)”.

Proseguire ripidamente fra radi larici tendendo a sx, fino a reperire il vallone che caratterizza la Comba des Ombreintse. Proseguire tenendosi al centro dello stesso, oppure sulla sua sponda sx idrografica.

Al termine del vallone imboccare il canale più evidente a sinistra (quota 2400), il quale sembra morire su delle rocce, in realtà, non visibile da sotto, c’è un passaggio sulla sinistra che permette di accedere ad una conca piuttosto ampia sotto la vetta.

Risalirla e quando ci si avvicina alle barre rocciose, piegare decisamente a dx seguendo la linea più logica fino a reperire un canale obliquo a sx di poco meno di 300 m che sbuca ad un colletto a pochi passi dalla cima W.
Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Carte Nationale de la Suisse - Valpelline (1:50000)
Bibliografia:
Guida dei Monti d'Italia - Alpi Pennine, Vol. II, Buscaini
gulliver
18/02/2021
3 mesi fa
1 anno fa
10 anni fa
12 anni fa

Tracce (1)

Risorse nelle vicinanze Mappa
Stazione Meteo 1594m 2.3Km

Bionaz – Moulin

Webcam 1700m 3.6Km

Bionaz – Dzovennoz

Webcam
Stazione Meteo 1979m 7.3Km

Bionaz – Place Moulin

Link copiato