Giassiez (Monte) o Giaissez da Bousson, anello per il Monte Begino e il Lago Nero

Giassiez (Monte) o Giaissez da Bousson, anello per il Monte Begino e il Lago Nero

Dettagli
Dislivello (m)
1400
Quota partenza (m)
1419
Quota vetta/quota (m)
2559
Esposizione
Nord-Ovest
Difficoltà sciistica
MS
Tipologia
Pendii ampi

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Autostrada Torino - Bardonecchia, uscita Oulx - circonvallazione, fino a Cesana, poi seguire indicazioni per Bousson, dove si parcheggia lungo la strada che conduce al Lago Nero (innevata nel periodo invernale).
Note
Può risultare particolarmente difficile orientarsi nella nebbia, data l'ampiezza dei pendii.
Descrizione

Da Bousson seguire una bella stradina, che passa sul fondo del vallone, quasi in piano, nel bosco, fino a Ruilles (ci va un po’ di tempo).
Da Ruilles si attraversa il ponte e si sale o per stradina, o per i prati, fino a raggiungere le baite Chabaud, quindi a monte di esse seguire l’itinerario classico per il Monte Giassiez, ovverso si costeggia il torrente lungo la pista, per poi deviare a sinistra bruscamente per risalire i pendii ovest della montagna, con più varianti possibili in base alle condizioni della neve (pendio soggetto a vento e formazione di lastroni).
Dalla cima scendere, tenendosi un po’ verso Ovest, su bellissimi pendii dalla giusta pendenza sciistica, fino a congiungersi con l’itinerario proveniente dalla Dormillouse.
Continuare la discesa del canalone boscoso fino al pianoro. Da qui attraversare un piccolo torrente, spesso comunque ricoperto di neve, ripellare e salire verso Nord (su pendii esposti a Sud) in direzione del Colle Begino.
Abbastanza prima di arrivare al colle, girare a sinistra e salire, con percorso più ripido (BS-), in cresta.
Risalire la cresta (verso Sud) per arrivare in breve fino in Cima al Monte Begino 2413 m. Da lì scendere a piacimento nel bosco rado fino alla zona del Lago Nero, seguire per un pezzo la stradina che scende verso Bousson, abbandonarla solo dopo aver oltrepassato la gola ripida formata da un torrente, e scendere verso Est – Nord – Est nel bosco più fitto dai pendii dolci, fino a ricongiungersi con la stradina iniziale.
Seguirla per ritornare in breve a Bousson.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Bella variante della gita sul Giassiez, che permette di aggiungere un po' di dislivello e sciare un po' di più rispetto alla classica partenza da Thures. Inoltre permette di evitare la stradina da Ruilles a Thures.
Cartografia:
Fraternali 1:25000 n.2 Alta Valle di Susa Alta Val Chisone
rok1976
01.01.2020
7 mesi fa
4 anni fa
6 anni fa
7 anni fa

Condizioni

Link copiato