Gandalf (Torre di) Combinazione La legge dei topi

Gandalf (Torre di) Combinazione La legge dei topi

Dettagli
Altitudine (m)
1550
Dislivello avvicinamento (m)
300
Sviluppo arrampicata (m)
150
Esposizione
Sud-Est
Grado massimo
6a+
Difficoltà obbligatoria
5b

Località di partenza Punti d'appoggio
Albergo Savoia - Forno Alpi Graie

Avvicinamento
da Forno Alpi Graie, una volta oltrepassato il ponte, seguire la sterrata che, dopo il bivio per il Santuario, sale nel vallone fino al guado per le prese dell'acquedotto (segnavia n° 308).
Abbandonare la sterrata nei pressi del cartello indicatore per lo "Specchio di Iside" e seguire il sentiero fino al cartello che segnala "Droide", "Lapiti" e "Torre di Gandalf". Rimontare in breve lo zoccolo erboso-pietroso fino alla base della Torre, dove, in prossimità di un'evidente colata nera attacca la via "Sorgente primaverile" (ore 0,45 da Forno).
Note
Una delle tante e belle combinazioni possibili sul lato sinistro della Torre, omogenea per difficoltà e assai ricca di fessure. La linea propone il primo tiro di "Sorgente primaverile" (I.Meneghin), il secondo tiro di "Alchimia dei maghi" (Grassi-Siri), i due tiri della "Legge dei Topi" (Blatto-Galizia) e uscita possibile su "Sorgente..." od "Occhio di Sauron" (Bosticco-Berruti). Salita con soli 3 spit, tutti evitabili con un pò di mestiere ottenendo una bella linea "trad".
Materiale: friend fino al 4bd per i più indecisi
Descrizione

L1: salire il primo tiro di Sorgente primaverile, con tettino atletico 6a+
L2: dalla sosta andare a sinistra con traverso esposto 5b fino ad un diedrino poco definito che si segue facilmente fino alla S2 (di “Alchimia”)
L3: gran traverso a sinistra e poi lama fessurata dai bordi “marmorei” 5b( S3 alla cengia/terrazza che va dalla Torre ai Lapiti)
L4: salire nel canale su facili roccette e oltrepassare l’attacco della L3 di “Alchimia dei Maghi”; impegnarsi in un dedrino sbilanciante 5c che costituisce l’attacco della variante della “Legge dei topi”, poi salire su una bella stele fessurata fino a un muretto che difende la sosta.
L5: diedro fessurato atletico e aggettante 5c+
L6: uscire con l’ultimo tiro di “Sorgente” 4c, sulla testa del “Buon Mago”.

Discesa: con tre doppie comode lungo la via “Occhio di Sauron”

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
IGC serie Monti 103
Bibliografia:
Vallone di Sea un mondo di pietra - M.Blatto
block65
15.10.2010
10 anni fa

Condizioni

Link copiato