Cantari (I) da Valico Serra di S. Antonio, anello

Cantari (I) da Valico Serra di S. Antonio, anello

Dettagli
Dislivello (m)
500
Quota partenza (m)
1608
Quota vetta/quota (m)
2113
Esposizione
Nord-Ovest
Grado
MR
Tipologia
Su dorsale

Località di partenza Punti d'appoggio

Note
Facile gita molto panoramica. 2h comode in salita. Si può proseguire per il Monte Viglio avendo cura di oltrepassare, con buone condizioni di innevamento, il breve ma molto ripido e non poco esposto dente (Gendarme) omonimo (2113m - ORA)
Avvicinamento
Autostrada A1 Roma Napoli uscita Anagni FIuggi provinciale per Piglio - Trevi nel Lazio - Filettino - bivio per Campo Staffi oppure A24 uscita Vicovaro Mandela poi provinciale per Subiaco - Arcinazzo - Trevi nel Lazio - Filettino - bivio per Campo Staffi
Descrizione

Dal valico si segue la forestale che a modesta pendenza conduce alla F.te della Moscosa (20m) Si risale la valletta soprastante in direzioneSud-est (sx) fino a guadagnare la cresta.si supera M.Piano (Q.1838) e si continua per la larga cresta fino in successione alle larghe vette dei Càntari (Q.1992, 2050, 2088, 2103) che precipitano sul lato E nella Val Roveto. Sulla penultima elevazione (di fatto un vasto pianoro) è ubicata una gradevole (una volta tanto) statua religiosa. Al ritorno si scende dritti per cresta sempre più sottile in direzione Nord-Ovest (linea d’aria verso campo Staffi) sulla dx orografica del Fosso di M.Piano fino alla regione Fossa dell’Aiola. Si rimonta lievemente (dx) seguendo una traccia che in direzione Est riporta alla F.te della Moscosa.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
pulici
25/01/2018
3 anni fa
Link copiato