Altopiano di Cariadeghe Omber en banda al bus del zel

Altopiano di Cariadeghe Omber en banda al bus del zel
Avvicinamento
Da Brescia a Serle, altopiano di Cariadeghe. Si prosegue fino alla frazione di Villa, e poi verso il "monastero di San Bartolomeo". All'uscita del paese, all'altezza del monumento agli alpini, si prosegue fino ad un ristorante, ove sul lato opposto c'é un piccolo laghetto. Da li una strada sterrata entra nel bosco, e dopo pochi minuti si stacca sulla sinistra un sentiero, che in breve conduce all'ingresso della grotta, evidentissimo e conosciuto.
Descrizione

Grotta complessa e lunga, con un’attuale sviluppo planimetrico di oltre 22 chilometri, che ne fa la più lunga e profonda della provincia di Brescia.
Dall’ingresso si scendono una serie di pozzetti attrezzati con scale di ferro, poi un P25 e i tre “pozzi gemelli” conducono al “Canyon” e in seguito al P50. Da qui la grotta si fa complessa e la morfologia cambia. Raggiunto il collettore a “confluenza”, se si vuole seguire la via per “Sala Allegretti” e il fondo -430, si prosegue per le estese gallerie e i meandri con qualche strettoia e laminatoi che portano , superate alcune sale, a quella di fondo -430, altissima e ingombra da frana.
Grotta armata permanentemente, eccetto il pozzetto d’ingresso (corda da 25 metri). Per un giro al fondo e risalita, calcolare 15 ore.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Bibliografia:
A. Buzio GROTTE E ABISSI DI LOMBARDIA
cheko66
24.03.2019
1 anno fa

Condizioni

Link copiato