massimur


Le mie gite su gulliver

Sciabilità :: ** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
NONOSTANTE la poca neve in basso, in salita si possono calzare subito gli sci dopo il ponte e salire seguendo sempre il sentiero estivo fino all'altezza di Lanciole di sotto. Tutto il canale che porta al Colle è stato interessato da valanghe e successivamente ricoperto dall'ultima nevicata. Ci si trova quindi con circa 40/50 cm di fresca sopra i depositi che hanno reso molto faticosa la tracciatura. In discesa a parte i primi 100mt bisogna arrangiarsi perché sotto la poca fresca, è tutta valanga insciabile. Al Lanceronaccio conviene togliere gli sci e proseguire a piedi fino al piano finale...

RIMA

A. Lanceronaccio

Pancione di sopra

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Si calzano gli sci a 2000 mt dopo 1 km seguendo il percorso estivo. Seguendo il sentiero si riesce ad uscire dal bosco abbastanza agevolmente e dopo si prosegue su neve portante fino al Colle della salsa. Dal Colle alla cima sempre crosta portante. Discesa passando dal Gabiet su neve di tutti i tipi ed a tratti farinosa, dopo sulla pista (chiusa) con gli sci fino a 10 minuti da Staffal. La pista é in preparazione e risulta molto disagevole nella parte centrale anche se ti permette comunque di arrivare a 10/15 minuti dal piazzale.

Dal Colle verso la salza

Campana

Quota 2000 si calzano gli sci
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: si arriva fino al divieto di transito a circa 1500 mt
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Gli sci si mettono appena dopo aver superato il torrente, circa 15 minuti dalla macchina e si sale poi fino alla cima su neve portante. Noi siamo passati dal canale su neve ancora ben assestata.
Discesa su crosta a tratti non portante.

rifugio ancora parzialmente sepolto


Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: pulito
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi totale mancanza di rigelo su tutto l'itinerario.
Si parte e si arriva ancora con sci ai piedi.
Ancora tanta neve soprattutto nel versante valdostano.

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Salito dalla Busancano su neve trasformata e poi, dal lago fino alla cima ancora neve trasformata con solo qualche tratto un po' sfondoso sulle scalette. Sceso alle 10 dalla cima verso il versante valdostano e trovato neve durissima. La successiva salita fino al colle della Barma ancora su neve totalmente trasformata. Dal colle se si vuole seguendo una ottima traccia si può tornare sulla cima del Rosso. Risceso alle 11 trovando neve ancora un po' duretta. Rientro per il Malpartus su neve decisamente marcia anche sulla pista.
Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: ottimo
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Partendo alle 7 dal piazzale siamo riusciti a risalire verso il Rosso su neve trasformata. Ottima farina nei canali e poi di nuovo trasformata fino al colle della Barma. Fino al Camino tratti di marcia e di trasformata. Discesa fino al Savoia su neve umida e poi su pista.


metri di neve

colle della Barma
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti attraverso il bosco centrale a destra del canalone e arrivati fino alla base della punta.
Scesi dal colle fino a metà del canalone valanghivo,e rientrati nel bosco a causa della presenza di una vecchia valanga.
Bella sciata fino al rientro nel bosco.
Neve immacolata lungo tutto il tragitto.
Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: con gomme invernali
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
tanta neve, bella gita.


Sciabilità :: ** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Dal parcheggio con gli sci (in spalla)..... se non si vuole seguire la strada dove comunque bisogna toglierli almeno un paio di volte.
Crosta portante solo in alto, scendendo sempre peggio..
LA carrozzabile che scende dall'alpe Pinalba (consigliata visto lo scarso innevamento) era ghiacciata.
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: strada pulita
quota neve m :: 1200
attrezzatura :: scialpinistica
Bella traccia che segue quasi interamente il sentiero estivo.
Molto utili i coltelli nell'ultimo tratto prima della cima se non si vuole togliere gli sci, altrementi è comunque scalinata.
Nella parte superiore si può ancora tirare qualche bella curva.

partenza dalla macchina

tanta neve nel bosco