christian


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Seguito percorso da San B. di Desertetto con Cinzia. Ritorno sotto un po' di pioggia riprendendo la strada dall'arpione direttamente in discesa dal costone della cima.



Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Giornata variabile, con cielo terso e sole all'andata intervallato da nebbia e nuvole soprattutto al ritorno. Abbiamo lasciato l'auto al Gorrè per proseguire fino all'Alpe di Rittana, colle di Rochason e successivamente il Beccas. In cima panorama discreto a causa di nebbie passeggere, ma ottima visuale sul Monviso e sulle Alpi Marittime. Già neve abbondante dal Beccas in poi (circa 30 cm). Inontrati molti cacciatori sia prima dell'Alpe e sia in prossimità del Beccas del Mezzodì.

Il Beccas visto dall'Alpe

Tratto del sentiero che porta al Beccas

Neve sul sentiero del Beccas

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Escursione affrontata in solitaria; nonostante le piogge del giorno precedente giornata limpida e con vento freddo soprattutto in cima.
Essendo di giovedì e metà autunno intravisti soltanto due guardiaparco che sovrasta il Colle dell'Arpione e un escursionista alla Cima, oltre a un capriolo in discesa lungo la mulattiera dell'Arpione. Data la stagione, molte le impronte di cinghiale lungo il pianoro dell'Arpione. Prima neve sulla cima.

Tratto della mulattiera che porta all'Arpione
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Lasciata la macchina nello spiazzo di Tetto Pilone, il tratto che separa questo luogo da Monte Croce è relativamente corto, circa 45 minuti. Abbiamo seguito il percorso indicato dalla segnaletica tra erba e arbusti, ma con un'ottima visuale panoramica, anche in cima, sulla valle Vermenagna sottostante. La giornata era ottima e abbastanza calda.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
L'ho affrontata per l'ultima volta nel 2008 già con le foglie a terra e i colori dell'autunno in preparazione dell'ultima prova del campionato prov. della montagna Udace. Da poco dopo il ponte di Festiona il tempo era 26'10''. Giornata comunque non fredda nonostante il periodo e l'ora (17.30 di sera).
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Escursione di circa 3 ore affrontata a fine agosto, ancora troppo caldo per la località indicata. Giornata bellissima e ottima visuale panoramica dalla croce in prossimità dell'Alpe. Al ritorno si è tagliato per alcuni sentieri abbastanza cinghialeschi tra pecore e mucche al pascolo.


Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
L'ho affrontata due volte nel 2008, una ad inizio agosto e una nella cronoscalata per il camp. provinciale della montagna Libertas. Ho concluso con il tempo di 51'28'' dal ponte di Pratolungo. Giornata limpida e clima molto favorevole a parte il traffico non bloccato giustamente durante la gara.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
L'ho affrontata nel 2008 la prima volta a giugno in preparazione della Coppi, dopo La Piatta Soprana da Valgrana (giro completo 185 km); la 2^ volta il 24/08 dopo la cronoscalata di Sant'Anna (tempo della crono 51'28'' dal ponte di Pratolungo). Giornata bellissima e clima molto favorevole.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
L'ho affrontato per la 2^ volta nel 2008 verso le 6 di sera, il clima era già diverso rispetto a giugno, ma non era presente più neve a meno 1 km dallo scollinamento. Nonostante il forte vento contrario in alcuni tratti, l'ho affrontata a buon ritmo in preparazione della cronoscalata di Sant'Anna di Vinadio di fine agosto, ad un tempo di 1h45' circa.
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Gita affrontata in una giornata interamente limpida con il caldo e solo fino all'abitato. L'unico ostacolo su questo percorso in questo periodo può essere solo il caldo dato che la strada è interamente asfaltata. Bellissima come sempre la visita tra le borgate di Ferrere e il panorama verso il Puriac.

Veduta di Ferrere

Museo di Ferrere