Gunung Datuk Via Normale

La gita

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle

note su accesso stradale :: Buona possibilita' di manovra anche per pullman

Scesi dal pullman della National University of Singapore, l'aria calda e umida ci assale subito. Dopo un briefing ed esserci divisi in due gruppi, partiamo alla volta del Gunung Datuk. Ci registriamo presso il casotto del guardaaparco e ci inoltriamo nella foresta. Ben presto la salita diventa ripidissima (numerose corde fisse) e occorre sporcarsi le mani. La temperatura reale di 32 gradi (37 percepiti) non aiuta. Nonostante cio', raggiungo prima del resto del gruppo la piazzola di sosta a meta' strada.
Dopo 10 minuti di relax, si riprende a salire nella giungla e si arriva alla prima scaletta. La pendenza diminuisce e infine, con un ultimo strappo, si agguanta la spianata sotto la vetta, dove arrivo per primo dopo 1 ora e mezza. Dopo un meritato pranzo, anche il resto del gruppo (45 persone!) arriva.
Superate le scale che aiutano a passare le lisce rocce sommitali, raggiungiamo l'aerea sommita'. Il punto culminante e' molto stretto ma le rocce sommitali offrono spazio per una cinquantina di persone. Restiamo in cima per un'ora buona a godere del vasto panorama fino allo stretto di Malacca e poi scendiamo. Una ragazza si sloga la caviglia e le fornisco due aspirine. Il resto della discesa si svolge senza problemi anche se spesso su terreno ripido che richiede attenzione.
Serata infine a Johor Bahru e poi ritorno a Singapore.
Visto formiche giganti, millepiedi giganti, una scimmia scoiattolo e due altre scimmie lungo il percorso, di cui una enorme stile zoo.
Natura lussureggiante e splendida esperienza, 6 anni dopo le giungle del Borneo!
Con il gruppo alpinistico della National University of Singapore.

Gita caricata il 05/11/19
Descrizione completa dell'itinerario