Laroussa (Vallone di) quota 2750 m da Besmorello

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: MS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Est
quota partenza (m): 1451
quota vetta/quota massima (m): 2750
dislivello totale (m): 1300

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: GIORGIOBI
ultima revisione: 31/01/10

località partenza: Besmorello (Vinadio , CN )

punti appoggio: Rifugio Migliorero (2094 m)

cartografia: IGC valli Maira-Grana-Stura

bibliografia: Vedi parzialmente itinerario n 52 Vol. 1 J.C.Campana

note tecniche:
La quota 2750 non è ne una punta ne un colletto ma la naturale fine del pendio sciistico che si addentra nell'appartato vallone di Laroussa sede dell'omonimo lago. L'itinerario è per buona parte in comune a quello per il monte Laroussa, quest'ultimo decisamente più impegnativo e che si può affrontare normalmente solo a primavera avanzata. Il prezzo da pagare per raggiungere questo selvaggio e bellissimo vallone è nell'affrontare un lungo spostamento nella parte bassa, in particolare il lungo piano dove sorge il rif.Migliorero.

descrizione itinerario:
Da Besmorello salire al rif. Migliorero. Subito dopo il rifugio salire a sinistra l'ampio vallone Alpette Superiore fino a quota 2250 m ca. dove si biforca. Continuando nella direzione principale si arriverebbe al passo di Laroussa, prendere invece a destra un più ripido pendio che immette nella selvaggia conca del vallone di Laroussa, che ospita il lago omonimo (2438 m).
Lasciato a sinistra il lago si continua fin quasi a raggiungere il fondo del vallone dove in alto spicca la punta Gioffredo. Risalire un ultimo pendio verso destra (direzione nord ovest) che porta a quota 2750 ca., ai piedi della bella e rocciosa cresta nord nord-est della punta Gioffredo che scende in direzione della più modesta punta del Làus.