Venezia (Torre) Via Livanos

difficoltà: TD   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord-Ovest
quota partenza (m): 1990
quota vetta (m): 2337
dislivello complessivo (m): 250

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: Garaca
ultima revisione: 25/08/17

località partenza: Rifugio Trieste (Taibon Agordino , BL )

punti appoggio: Rifugio Vazzoler

accesso:
Dal Rif. Vazzolèr seguire il sentiero verso il Rif. Tissi abbandonandolo dopo 2 grandi sassoni, per risalire con percorso evidente il ghiaione sotto la parete ovest della Punta Agordo. Seguire tutto il sentierino che contorna la Ovest della punta Agordo fino a entrare nel canale tra Agordo e Venezia, che risale fino all’attacco della via Castiglioni. Ore 0,50 dal Vazzolèr.

note tecniche:
Stupenda via ed arrampicata entusiasmante.
Roccia ottima.
Salita classica in puro stile Dolomitico, tutta da proteggere.
Da non perdere. Rischio: R3
Tempi: ore 4,30 circa
Roccia ottima.

descrizione itinerario:
L'attacco e la prima lunghezza di corda sono in comune con la via Castiglioni - Kahn.
1) 30 m (2°, 3°). Salire per il diedro iniziale della via Castiglioni fin dove diventa strapiombante.
2) 30 m (5°, 5°+; 2 C, 1 cuneo + Nuts e friend incastrati ad inizio tiro)
Salire sempre per il diedro. molto bello. Sosta scomoda.
3) 30 m (5°, 6°; 3 C). Seguire il diedro verticale(tiro fantastico) con un tratto strapiombante (3-4 m) verso la fine. (Dopo 20 m si trovano 3 C vicini di cui uno fissato con un cuneo). Sosta buona su terrazzino.
4) 50 m (5°, un passo di 5°+, 3°, 4°; 1 C).
Proseguire per il diedro verticale (10 m; 5°, un passo di 5°+), che diventa un caminetto leggermente obliquo a destra e termina con uno strapiombo (10 m; 3°). Evitare lo strapiombo sulla destra e salire in verticale sulla parete a destra (16 m; 4°; 1 C esistente). Salire in obliquo verso destra fino alla base della lunga fessura obliqua che incide tutta la parte superiore della parete Ovest della Torre. Sosta ottima sulla forcella dietro un pilastro staccato.
Per questo punto passa anche la via Castiglioni - Kahn.
5) 50 m (4°, passo di 5°). Salire per la fessura, inizialmente verticale, superando dopo circa 7 m uno strapiombo (5°). Seguire la fessura, obliqua a sinistra (3°, 4°). Superare uno strapiombo (4°+ 5°) e raggiungere un terrazzino. Sosta Buona.
6) 40 m (3°, 4°+). Salire per la fessura che diventa verticale e si trasforma in camino (15 m; 3°).Seguire il camino fin dove si chiude (15 m; 4°+). (Eventuale buon posto di fermata).Uscire dal camino verso sinistra (1 m) e proseguire in verticale su parete (10 m; 4°) fino a una cengia detritica della parete Nord della Torre. Sosta ottima.
7) 40 m (1°, 2°). Traversare in orizzontale a sinistra fino a una torretta (12 m), proseguire verticalmente (4 m) 5°, traversare a destra in leggera salita (10 m) e, salendo obliquamente a sinistra, raggiungere la grande cengia detritica sotto la cima. Sosta da fare.
Continuare seguendo la via normale fino alla vetta.
Discesa :
ritornati alla cengia sotto la vetta, seguire il sentierino e i segni rossi che portano alle calate.(possibili calate anche da 25m.)
Con 2 calate da 50 e 55 m. si è alla base del canale dove seguendo ometti e segni rossi, disarrampicando in alcuni tratti e incontrando altre 2 brevi calate (circa 15m.)
si ritorna al Rifugio Vazzoler.

altre annotazioni:
Primi salitori: Georges Livanos e Sonia Livanos, 30-7-1957