Val di Viola (Rifugio) da Isolaccia, giro per Fraele, Decauville, Arnoga

difficoltà: MC / MC+ / S1   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1350
quota vetta/quota massima (m): 2314
dislivello salita totale (m): 1200
lunghezza (km): 45

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: bomber
ultima revisione: 03/11/16

località partenza: Isolaccia (Valdidentro , SO )

punti appoggio: Rifugi e ristori ad Arnoga e Val Viola

accesso:
Isolaccia, in Valdidentro, dista pochi km da Bormio sulla strada che porta a Livigno. Ampi parcheggi degli impianti di risalita a inizio paese.

note tecniche:
Giro tutto su carraie ben tenute (più o meno ripide) e solo un breve single track non completamente pedalabile, che scende dall'alpe Dosdè.

descrizione itinerario:
Da Isolaccia si seguono le indicazioni per le Torri di Fraele e laghi Cancano, passando per la località di Pedenosso. Vari tornanti asfaltati con bellissime visuali permettono di guadagnare quota. Poco sotto alle torri, sulla sinistra, si stacca la bella decauville che perfettamente tenuta e pianeggiante porta ad Arnoga. Da qui si risale la val Viola su asfalto con tratti ripidi fino all'ultimo parcheggio di Altumeira. Ora la strada diventa sterrata e abbastanza ripida fino a giungere al lago di Val Viola. Ora più pianeggiante si giunge al rifugio omonimo. Terminate le fatiche si scende sulla medesima carrareccia per poi prendere la deviazione sulla destra che in breve porta all'alpe Dosdè. Un single track poco praticabile in bike scende verso il torrente e le baite sottostanti. Qua si può risalire su sterrato prima e asfalto poi alla strada della val Viola oppure continuare su strade battute che con alcuni saliscendi riportano ad Arnoga. Veloce picchiata su asfalto con alcuni tornanti fino ad Isolaccia.