Monti Russu - Portobello di Gallura (Traversata)

sentiero tipo,n°,segnavia: Qualche freccia gialla
difficoltà: T :: :: :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota vetta/quota massima (m): 20
dislivello salita totale (m): 100

copertura rete mobile
vodafone : 100% di copertura

contributors: daniele64
ultima revisione: 09/07/16

località partenza: Monti Russu (Aglientu , OT )

punti appoggio: Marina di Vignola

accesso:
Dalla Strada Provinciale 90 che segue a breve distanza la linea costiera gallurese, si imbocca una stradina sterrata (proprio di fronte al Gallura Beach Village, a 6 km da Vignola Marina) che porta subito in prossimità della spiaggia. Attenzione a parcheggiare correttamente!

note tecniche:
E' un percorso molto semplice che si svolge lungo le costa di Aglientu tra spettacolari spiagge sabbiose e rocce lavorate dall'erosione . Il percorso è in piccola parte su marciapiedi o passerelle di legno , a tratti su carrarecce sterrate e soprattutto su sentieri che tagliano la rigogliosa macchia mediterranea . Consigliabile nelle mezze stagioni , in estate si rischia un caldo esagerato ma c'è amplissima possibilità di bagni rinfrescanti nel magnifico mare gallurese .

descrizione itinerario:
Partendo dalla bella spiaggia di sabbia media proprio sotto la mole del Monti Russu, si segue in direzione ovest il sentierone che tocca le bellissime spiagge sabbiose di Lu Littaroni e di Naracu Nieddu (chioschi).
Dopo un tratto di sterrata, diventa un bel sentiero tra la selvaggia macchia mediterranea per condurci alla foce del Rio Li Saldi con la sua spiaggetta. Superato un ultimo piccolo promontorio roccioso si arriva alla lunghissima spiaggia di Vignola Marina, inizialmente lambita dalla pineta e poi dal lungomare (bar e negozi) .
Superato il paesino si giunge alla spiaggia de La Turra, sovrastata dall'eponima torre di avvistamento cinquecentesca.
Rientrando nella macchia si tocca la torre e poi su carrareccia si arriva alla chiesetta di San Silverio , costruita vicino alla Punta de li Francesi . Dietro alla chiesa si lascia la stradina per prendere il sentiero di destra che lambisce palesemente la costa, permettendo bellissime visuali sulle numerose spiaggette sabbiose o pietrose circondate da incredibili formazioni rocciose dalle curiose forme.
Tornando infine su di una sterrata si giunge al grosso centro residenziale di Portobello di Gallura, recintato ma percorribile lungo la riva. Il percorso è sempre molto facile ed evidente; nei punti in cui si può avere qualche dubbio , sono presenti delle efficaci quanto inusuali frecce gialle, dipinte sui sassi, che aiutano gli indecisi.

altre annotazioni:
Gli unici punti di interesse storico di questo tragitto oltre ovviamente alla bella Torre di Vignola (visitabile in alcuni orari) ed alla novecentesca chiesuola di San Silverio (quasi sempre chiusa) sono un paio di antichi nuraghi (Finucchiaglia e Tuttusoni) in buone condizioni e visitabili a pagamento.
Informazioni all' Ufficio Turistico di Vignola Marina .