Coi (Col di) da Villanova

difficoltà: BS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Ovest
quota partenza (m): 1223
quota vetta/quota massima (m): 2619
dislivello totale (m): 1396

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: robertoar
ultima revisione: 17/05/12

località partenza: Villanova (Bobbio Pellice , TO )

punti appoggio: Rif. Jervis

cartografia: Carta IGC 50000 foglio Monviso

note tecniche:
Il Col di Coi (detto anche Colle del Canalone, vedi Guida dei Monti d'Italia), che si apre tra Agugliassa e Manzol, offre un itinerario scialpinistico praticamente sconosciuto. I terreni sono interessanti, però due osservazioni vanno fatte: (1) La presenza, nella parte alta, di terreni di macigni richiede uno spesso strato nevoso, ben compatto; (2) Gli ultimi 60 m circa del canale finale sono ripidi e soggetti a possibile caduta di pietre o piccole valanghe: valutare bene la situazione prima di salirli. L'itinerario, nel suo complesso, richiede neve ben sicura.

descrizione itinerario:
Dal fondo della Conca del Pra' dirigersi all'inizio dei pendii che salgono verso il Rifugio Battaglione Monte Granero. Lasciare però il sentiero per questo rifugio sulla destra e salire i pendii a sinistra della dorsale boschiva su cui passa il sentiero suddetto. Salire per pendii ripidi tenendosi più o meno sulla sinistra, a seconda delle condizioni di innevamento, e pervenire alla conca 2050 m circa, disseminata di massi. Continuare superando verso sinistra una fascia ripida e giungere così alla conca finale, in vista del colle, subito sulla destra dell'imponente paretone della Agugliassa. Giunti nel catino finale, proprio sotto il suddetto paretone, salire il ripido canale finale, dopo aver valutato bene le condizioni.
Discesa: stessa via.