Registrati! Condividi le tue gite e i tuoi posti preferiti, scarica le tracce, trova degli amici e tanto altro

Fournà (Punta)
anello da Givoletto per il Monte Castello e Madonna delle Nevi

quota partenza (m): 370
quota vetta (m): 1128
dislivello complessivo (m): 758

difficoltà: E :: [scala difficolta]

esposizione prevalente: Sud

località partenza: Givoletto (Givoletto, TO)
punti appoggio: nessuno

copertura della rete cellulare

  • tim : 100% di copertura

Contributors: Andrea72
Ultima revisione: 1/2/2005


cartografia: IGC n° 17 - Torino, Pinerolo e Bassa Val di Susa

note tecniche:
Gita vicinissima a Torino con buon panorama.

descrizione itinerario:
Da Givoletto (parcheggio nei pressi del cimitero) salire verso la chiesa e imboccare subito la strada che sale a dx; poco oltre la locanda, si prende sulla sx il sentiero che sale al Monte Castello dove si trova la cappella votiva dedicata a Maria Ausiliatrice.
Scendere sull'opposto versante dove arriva la strada da Givoletto e proseguire nei pressi di una cava. A dx dello scavo si prende un sentiero che si alza ripido e prosegue poi lungo la dorsale fino alla sommità della Punta Fournà (ometto).
Per la discesa si può proseguire lungo il sentiero di cresta in direzione della cappella della Neve al Monte Lera (riserva naturale integrale).
A un bivio (indicazioni) si prende il sentiero che scende a sx fino ad una carrareccia. Seguirla in discesa ricongiungendosi in breve all'itinerario di salita in corrispondenza della cava.
Da qui direttamente lungo la strada (al primo tornante si può riprendere il sentiero di salita per il Monte Castello), si ritorna a Givoletto.

Altri itinerari zona

chi ci e' stato

12/01/13 - ste70

Gita escursionistica in alternativa alle ciaspolate.
Ci incamminiamo in via Rivasacco, con la nebbia attorno a noi. Ma superati i 600 m.s.l.m. vediamo il sereno sulle nostre teste.
Seguiamo il percorso gulliveriano fino a pta Fournà, poi proseguiamo per la chiesetta della Madonna della Neve ed il mte Lera che è completamente coperto dai noccioli.
L'unico panorama non visibile è quello verso la pianura torinese.
Dal mte Lera torniamo a pranzare alla Madonna della Neve.
Dopodiché ritorniamo a Pta Fournà per dirigerci sempre per dorsale al mte Bernard. C'è un tratto (una cinquantina di metri circa, prima di giungere in punta) di arrampicata facile. Quando inizia il tratto, meglio tenersi un po' più sul versante a sinistra.
Il mte Bernard è sormontato da un pilone in mattoni con piantata una croce.
Scendiamo poi dal sentiero descritto nell'itinerario gulliveriano di salita "Mte Bernard da La Cassa", tornando però a Givoletto per il sentiero da Costabella sopra La Cassa.
Concludo dicendo che il giro compiuto si è svolto nella Riserva naturale della Madonna della Neve. Purtroppo la stagione attuale non è indicata per vedere le fioriture ... ci torneremo in primavera. Attenzione inoltre che se il terreno coperto dall'erba alta è gelato è facile scivolare.
Con Silvia, Franco, Roberto, Carlo, Germano e Salvatore.




[visualizza gita completa e altre foto]

08/11/12 - rolly52

Gitarola ottima per allenarsi con poco tempo a disposizione.Oggi giornata molto mite, assenza di vento, vista favolosa su Torino e dintorni. Attenzione a individuare il bivio dove inizia la discesa ( non segnalato e poco evidente all'inizio). Discesa in ambiente dantesco causa incendi al bosco ( che fu ).In poco più di due ore e mezza. Niente acqua, rifornirsi.

[visualizza gita completa]

06/11/12 - gulliver01

Breve sgambata mattutina,vento in fase di attenuazione e temperatura sopra la media.Tormenta e gonfia sulle punte di confine.

[visualizza gita completa]

14/07/11 - lucabelloni

Bella sgambata serale, giusto per cambiare dal solito Musinè. Abbiamo seguito integralmente l'itinerario proposto facendo cioè un anello. Il sentiero che percorre la cresta è piuttosto ripido e spiana un po' solo verso la fine dopo i tralicci. Dalla cima (non ho visto nessun ometto) si cammina circa 10-15 minuti lungo la dorsale e si trova il bivio dal quale parte il sentiero di discesa, poco dopo aver incontrato un altro sentiero sulla dx che scende a Varisella (cartello su un albero). Il bivio è posto in una bella radura e il sentiero è abbastanza evidente e sempre ben segnalato. Essendo meno esposto al sole, il terreno era un po’ umido e scivoloso per le piogge dei giorni scorsi.

Partiti da Givoletto alle 18.30, abbiamo impiegato circa 1 h 30 per la salita e poco di meno per la discesa e siamo arrivati alle auto verso le 21.30, poco prima che si scatenasse il diluvio. Visti diversi animali che però, a causa dell’erba alta, non saprei dire se erano camosci o mufloni.


[visualizza gita completa]

03/05/09 - igorP

Alcune osservazioni:
1) la via del cimitero è via dei Caduti
2) il sentiero dalla locanda segue i piloni della via crucis
fino al santuario demma madonna
3) si puo' evitare di camminare fino alla cava siccome vi e' la strada (seguire le indicaioni per il santuario)
4) il sentiero che segue la cresta passa leggermente dietro la cava che ora e' un persorso di motocross

[visualizza gita completa]

06/04/08 - piero56

Gita organizzata dal CAI di Moncalieri. Bella giornata in buona compagnia. Può considerarsi una valida alternativa al Musinè ed è possibile continuando sulla cresta o raggiungere la cima del Monte Bernard o dal lato apposto la piccola chiesetta dedicata alla Madonna della Neve.


[visualizza gita completa e altre foto]

14/11/04 - Andrea72