Via Verde Valsusa percorso 3V da Bussoleno

L'itinerario

difficoltà: BC / BC   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Tutte
quota partenza (m): 440
dislivello salita totale (m): 1500
lunghezza (km): 50

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: Andrea81
ultima revisione: 22/06/10

località partenza: Bussoleno (Bussoleno , TO )

bibliografia: http://www.peveradasnc.it/mtb/percorsi/viaverdevalsusa.htm

note tecniche:
Percorso molto lungo, e vario, adatto a tutti i gusti, con tratti di asfalto, di sterrato facile e più difficile, e non mancano i single track.
Vista la bassa quota si adatta alla prima parte della stagione fino al periodo autunnale, ma è sconsigliabile in pieno periodo estivo.
Il percorso è abbastanza ben segnalato, ma a volte è facile perderlo, meglio avere con sè cartina e relazione.

descrizione itinerario:
Si parte dalla piazza del mercato di Bussoleno, si segue la statale verso San Giorio per un breve tratto incontrando a dx la Strada dei Baroni, la si segue fino alle ultime case, con in alto la cappella di S.Basilio. Qui piegando di nuovo a destra inizia un tratto di sentiero comodo, tra campi, vigneti e muretti a secco. Si ritrova di nuovo l'asfalto a Fornelli, ma lo si lascia subito per continuare dopo Combe tra campi e vigneti, con saliscendi ma sempre pedalabile.
Si torna nella civiltà alle sperdute frazioni Vallone e Tanze, poco sotto Mattie.
Si trova la strada principale che sale a Mattie, (possibile breve deviazione sterrata) passando sotto al Castello, e quindi raggiungendo il paese: qui il percorso compie una breve deviazione seguendo un percorso naturalistico a monte del paese, si raggiunge un'area attrezzata e poi si ridiscende.
Qui è possibile una deviazione, salendo sulla strada di Toglie, deviazione che però compromette l'intera percorrenza della 3V.
Raggiunto Menolzio, si imbocca un bello sterrato che passa tra i campi, e che alla fine si trasforma nel Sentiero dei Franchi. Qui un tratto un po' più tecnico ma suggestivo: prima discesa con attraversamento del torrente, poi risalita (qui si deve spingere brevemente) rimontando in sella nei bellissimi boschi prima di Assiere.
Si attraversa il borgo, e si riprende subito a salire per una sterrata durissima e dal fondo inizialmente dissestato; superate le prime rampe si torna a salire ma più comodamente, con percorso ondulato si transita a monte della Cappella S.Michele, e si perviene sulla strada asflatata per il Colle delle Finestre. Si prosegue in salita per un paio di km (naturalmente chi vuole può raggiungere il colle) salvo poi reperire una carrareccia in cattivo stato sulla destra.
Il tratto è tutto in discesa, ma è molto ripido e dissestato, richiede buone doti tecniche ed attenzione. Si ritrova l'asfalto poco prima di Arnodera, comune di Gravere, che si raggiunge con un breve ma bel tratto di single track nei prati.
Si attraversa Armona e Arnodera, finhcè il fondo torna sterrato, passando nello stretto vallone che precede Bastia. Breve discesa a Piessimonte, si attraversa il torrente sul ponte, e si riprende a salire, prima su asfalto e poi su un ampio e comodo sterrato, fino ad un bivio a destra a quota 1050 m; possibile deviazione proseguendo dritti, si sale a Deveis e quindi al Frais - Pian Gelassa (anche questa deviazione allunga di molto, e può compromettere il completamento della 3V).
Con lungo traverso prima in salita fino a Case Sogliera, poi in discesa per i boschi di Chiomonte si raggiunge quest'ultimo paese, con un ultimo breve tratto di Sentiero Balcone (un po' tecnico).
Da Chiomonte, si attraversa la statale, e si scende tra i vicoli del paese (molto belli) scendendo fin sotto i piloni dell'autostrada (meno belli); qui possibile deviazione su asfalto a sinistra e in 4 km di salita si sale alle panoramiche frazioni di Ramats.
Il percorso 3V invece continua a destra, direzione frazione Maddalena, dove termina l'asfalto e uno sterrato permette di passare sotto l'autostrada. Qui non ci si deve far ingannare dallo sterrato che continua in discesa (che giunge alla Dora e finisce senza sbocco), ma si reperisce una sterrata sulla sinistra che permette di attraversare il torrente Clarea; si passa di mulini Clarea, e si riprende a salire duramente passando accanto all'uscita di sicurezza dell'autostrada. Ormai giunti qui le salite sono terminate. Bel tratto di sterrato che ricalca il sentiero balcone che porta a Giaglione, frazione S.Giovanni.
Da Giaglione si scende a Susa lungo la strada secondaria, si attraversa Susa passando da Piazza Savoia e per l'Arco di Augusto, breve risalita a S.Saturnino e quindi per una sterrata si raggiunge Bassa Meana.
Oltre un breve tratto di sentiero permette di scendere a Cascina Parisio, continuando a destra su una strada asfaltata secondaria parallela alla statale, salvo poi imboccare una sterrata-sentiero che perviene a Coldimosso, e quindi con gli ultimi 3 km di statale, si conclude il percorso tornando al piazzale del mercato di Bussoleno.