Monastero (Lago di) da Cantoira per il Passo della Croce

difficoltà: MC+ / MC   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 750
quota vetta/quota massima (m): 1992
dislivello salita totale (m): 1350
lunghezza (km): 39

copertura rete mobile
vodafone : 100% di copertura

contributors: marco64
ultima revisione: 10/11/09

località partenza: Cantoira (Cantoira , TO )

cartografia: i.G.C. 1:50.000

descrizione itinerario:
Da Cantoira nei pressi della Casa della montagna in località Trambiè(vedere indicazioni) attraversare il ponte sulla Stura e subito dopo svoltare a sx.
percorrere la strada sterrata che in discesa passando sotto il versante nord di Santa Cristina conduce dopo ca 3,5 km a incrociare la strada asfaltata che proviene da Ceres. Svoltare a sx e attraversato il ponte sulla Stura; da qui a destra si prosegue in salita in direzione della borgata Fè.
Si esce sulla provinciale della val Grande e attraversatala si segue a dx. la deviazione per Cernesio, per poi seguire verso Brusiera e di qui si segue la strada fino al termine.
Quasi tutto asfalto, a tratti abbastanza impegnativo; un paio di km prima del Passo della Croce invece l'asfalto termina e si prosegue su bella sterrata, fino all'ampio piazzale del Passo, dove riprende l'asfalto.
Un km di discesa verso Chiaves (si perde un centinaio di metri di dislivello) fino all'incrocio, seguendo indicazioni per la Fontana Sistina (che si supera) e Lago di Monastero.
La strada procede ora alternando qualche tornante e curve a lunghi rettilinei. Superata la deviazione per la Baita San Giacomo (strada chiusa da cancello) si prosegue ancora per ca. 1,5 km su asfalto dopodichè inizia lo sterrato che in lieve ascesa porta nell'ultimo tratto caratterizzato da ampi tornanti prima alla deviazione per la borgata Menulla e dopo al piazzale nei pressi dell'Alpet.
Da qui dopo due tornanti si prosegue a mezza costa sino a raggiungere le case dell'alpeggio Zanai.
Due secchi tornanti e ci si ritrova sul versante opposto (lato Vru/Cantoira) da cui con un lungo tratto in falso piano si perviene all'ultima impennata decisamente impegnativa che con 2 tornanti porta nei pressi del lago raggiungibile con un ultimo traverso decisamente più agevole.
Da qui vista completa sulle cime più imponenti della Val d'Ala come Ciamarella, Bessanese e Uja di Mondrone, e della Val Grande come le Levanne e Bellavarda.
La discesa si può effettuare ripercorrendo in senso inverso il percorso di salita oppure giunti all'altezza della strada per la Baita S. Giacomo, superato il cancello sulla destra (piccolo passaggio) e risaliti in bici si percorre il ripido tratto che conduce ad una spianata sotto il rifugio del CAI di Lanzo; poco oltre nei pressi di una indicazione con palina di legno tenere la destra con direzione La blinant, Vru, Cantoira.
Seguire questa strada/mulattiera inizialmente quasi in piano e successivamente in forte discesa che con stretti tornanti (qui la strada è molto sconnessa e poco evidente) si abbassa sini nei pressi della Blinant.
Si continua in discesa tralasciando una diramazione a sx (su un masso 20 mt più avanti del bivio sulla dx vi è indicato con scritta in vernice rossa la giusta direzione per Vru) che porta dopo ca. 2 km nei pressi della frazione Vru.
Da qui su strada asfaltata ancora 2,5 km e si raggiunge l'abitato di Cantoira e quindi il punto di partenza.