Gias Vei (Monte) o Alivè da Sella Pinet per il Vallone di Valletta

L'itinerario

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1390
quota vetta/quota massima (m): 2420
dislivello salita totale (m): 1030

copertura rete mobile
dato non disponibile

ultima revisione: 22/04/09

località partenza: Sella Pinet (Demonte , CN )

cartografia: IGC 1:50.000 valli Maira Grana Stura 7

bibliografia: In Cima nelle Marittime II ed.Blu di Bruno-Campana

accesso:
Dall'abitato di Aisone si attraversa lo Stura congiungendosi con l'ex rotabile militare sulla destra orografica del fondovalle. Si prosegue a sinistra per breve tratto (80 m) in direzione della fr.Forani, poi si segue a destra (palina) la stradina, inizialmente asfaltata, che in 6 km porta alla Sella Pinet (m 1390) a ridosso della Testa del Pinet.

note tecniche:
Cima ben visibile dalla pianura cuneese per la caratteristica e regolare cresta che digrada in regione Pinet.
Questa punta, raramente frequentata, divide il Vallone della Valletta (già nel Parco delle Alpi Marittime) dall'appartato Vallone della Palla.
I casolari e la sella Pinet sono raggiungibili per una sterrata percorribile ma certo in non ottime condizioni, il dislivello può quindi aumentare con mezzi non idonei.

descrizione itinerario:
Dalla Sella Pinet si continua lungo la carrareccia che dopo due tornanti termina su una spianata.
Si segue la bella mulattiera che s'inoltra verso sud nel territorio del Parco delle Alpi Marittime.
Con percorso evidente sulla sinistra orografica della Valletta si raggiunge in ca. 1,30 ore il pittoresco pianoro che ospita il Lago Sottano della Valletta (m 1900, poco profondo e frequentemente in secca nella stagione estiva).
Sul pianoro si lascia l'ampia mulattiera che prosegue in direzione del Passo della Valletta e si sale verso destra (NO) un ripido pendio erboso fino ad incrociare (c. 2120 m) una traccia pianeggiante che attraversa a destra.
Poco oltre il sentiero si impenna e, volgendo verso sinistra, si porta al Passo del Gias Vei sul crinale Valletta-Palla (m 2288).
Seguendo verso destra il panoramico e arrotondato crestone erboso si raggiunge facilmente la cima, segnata da un ometto di pietre.