william


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Nulla aggiungere a quanto ha detto Michele, solo constatare quanto si sia consumato rispetto ad un tempo il ghiacciaio della Selle, tanto che la salita alla Bréche è ora la parte tecnicamente più impegnativa della gita : per il resto condizioni molto buone, ottimo rigelo e neve dura sia in salita che in discesa. Alla fine tutti contenti.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Saliti per la diretta sulla Nord. Ghiaccio a tratti affiorante con uno strato di neve non sempre consistente. Nel complesso condizioni discrete. Itinerario usato anche in discesa. La neve sul pendio non è ancora completamente trasformata per cui la discesa fino al pianoro del ghiacciaio può, a tratti, essere faticosa e mettere a dura prova le vostre ginocchia.
Giornata e panorama stupendi
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Bella cresta con un trattino di misto finale. Oggi gran giornata, ma con forte vento che ci rinfrescati sulla cresta. LO Stecknadelhorn facile da raggiungere ma con un breve tratto in ghiaccio a metà traverso
Oggi con Claudio, Elisa, Luigi e Robi a recuperare una gita sociale sospesa per il meteo.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Gita che richiede impegno nella ricerca dell'itinerario, (non ci sono chiodi dopo il diedro iniziale) e che impone la progressione di conserva su terreno di media difficoltà (3 con passi di 4)e molto aereo. Utili alcune fettucce e qualche friend medio. Per la discesa è sicuramente preferibile la via normale del ghiacciaio poiché il canale versante sud richiede costante attenzione e prudenza per la qualità della roccia (da evitare se ci sono altre cordate) anche se permette di evitare di portare picca e ramponi e se in meno di un ora si è alla base.
Grazie a Tiz con cui abbiamo condiviso questa bella avventura e al gestore del rifugio per l'ottima accoglienza e competenza alpinistica.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Condizioni della cresta eccezionalmente buone, neve dura anche nel tratto che ormai da due decenni era di misto prima della calotta sommitale. Meteo e temperatura ideali ci hanno permesso di salire e scendere in condizioni ottimali.
Oggi gita sociale del Cai Pinasca, in 18 tutti in cima. Grazie particolare alla Gardienne del refuge de l'Aigle per l'accoglienzae la qualità del menù.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Condizioni della parete ancora più che buone. Temperatura bassa e meteo ok. Dalla punta vista spettacolare. Ringrazio Max e Lorenzo per la compagnia e per avermi proposto questa salita.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Bella scalata su roccia ottima. Portare friends e fettucce per integrare le protezioni storiche esistenti. salita varia a tratti aerea che richiede un certo impegno in condizioni di tempo incerto. Sulle doppie di Carosello si può sempre saltare una sosta eccetto la prima. Oggi solo noi sulla via.
Ringrazio il gestore del rifugio per avermi gentilmente prestato l'imbrago che avevo lasciato a valle e Max per avermi proposto la gita
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Salita in ambiente grandioso tra terra e cielo, non presenta grandi difficoltà tecniche, ma occorre senso del percorso per trovare il passaggio migliore, comunque in genere abbastanza intuibile. Al momento l'uso dei ramponi è limitato a pochi tratti.
Grazie ai miei compagni di scalata Luigi, (che mi ha convinto a fare questa sfacchinata)Roberto e Carlo. Inoltre è stato piacevole ritrovare Marco, Mirella e i loro due amici con cui abbiamo allegramente condiviso l'ascesa.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Salita carina con un po' di neve e un po' di roccia. Se si percorre integralmente il filo della cresta c'è una lunghezza leggermente più difficile ed esposta che si affaccia sulla parete N.O. con un chodo di protezione. Per la discesa è consigliabile disarrampicare tra facili camini, diedri, placche della parete sud (tipico terreno Oisans)fino alla grande cengia che riporta in cresta, altrimenti ci sono un paio di doppie attrezzate.
Gran bel tempo con incantevole colpo d'occhio su questo massiccio così bello e selvaggio. Oggi eravamo un gruppone di undici persone(quasi una gita sociale). ma quando ci mette lo zampino Luigi è difficie essere da soli!
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
bella crestina con qualche tratto di arrampicata interessante in corrispondenza del rasoir, sfinx e bosse. In discesa volendo si possono evitare le doppie del rasoir scendendo a dx e della bosse scendendo a sx se c'e troppo traffico sul filo di cresta. bellissima, aerea, ma facile la cresta nevosa di accesso alla spalla.
Bella giornata e gran panorama sul Vallese. Salita tecnicamente meno impegnativa della vicina Dent Blanche, ma con una lunga marcia di accesso fatta di tanti sali-scendi per arrivare alla Cabane du Mountet.Comprensibile il commento di Max.