william


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: buone
tipo ghiaccio :: di recente formazione a tratti fragile
note su accesso stradale :: buone
Dalla nicchia della prima sosta siamo usciti a sx seguendo poi una linea diritta che ci ha portati poco sopra del cespuglio.La Traversata a dx sotto lo strapiombo era preclusa da frange di nuova formazione ancora poco solide. Il volume della cascata sta ancora aumentando e il ghiaccio fragile di nuova formazione richiede attenzione.
Giornata rubata al lavoro insieme al Tiz, volevamo andare altrove in siti superaffollati al week-end, ma tempo incerto e nevischio ci hanno fatto ripiegare in val Varaita. Comunque la cascata è molto bella e vale sicuramente una visita. In loco anche due simpatici pompieri genovesi.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: ottime
tipo ghiaccio :: duro ma lavorato
note su accesso stradale :: fino al parking des mines, poi strada chisa
bella cascata storica in ottime condizione e segnata dai passaggi. Molto estetico il secondo tiro con il classico "sigare".
Grazie a Tiz che da tanto tempo aveva in mente questa salita. Oggi meteo e accesso stradale ok ci hanno permesso di realizzarla. Davanti a noi una simpatica squadra di Parisiens condotti da due guide locali.
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: buone
tipo ghiaccio :: duro vetroso
note su accesso stradale :: buone
Quest'anno l'abbondanza del ghiaccio ci ha permesso di salire dal basso con buoni punti di assicurazione. Comunque il ghiaccio vetroso e intonso ci ha imposto di salire con prudenza e concentrazione anche per la verticalità del salto. Dopo aver fatto alcuni giri le tacche e i buchi ricavati rendevano più agevole la salita
Grazie al Tiz che per primo ha "rotto il ghiaccio". Un modo simpatico per passare il tardo pomeriggio. Inevitabile la curiosità degli ( per fortuna pochi) automobilisti di passaggio. Peccato per la vicinanza della strada, altrimenti sarebbe facile tirare due tubi e fare di tutta la parete un ice park, ma si finirebbe per essere causa involontaria di qualche incidente.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: buono
tipo ghiaccio :: duro
note su accesso stradale :: ok
bel nastro verticale quest'anno ben formato, segnato da qualche passaggio. Ridiscesi abbiamo salito Easy Rider anch'esso con ghiaccio abbondante.
salita con Tiz, nessuno su Vermicelle, mentre scendendo da Easy Rider, abbiamo visto che c'erano alcune cordate in coda, ma tutti molto rilassati. Qui la temperature si è mantenuta bassa tutto il giorno mentre sui colli c'era un po' di inversione, scherzi della metereologia!
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: buone
tipo ghiaccio :: grosse candele brevi tratti crostosi
note su accesso stradale :: ok
Cascata effimera molto verticale paragonabile a Bubiri ma con i tratti verticali o leggermente strapiombanti più lunghi. Oggi visti i carichi di neve appoggiati sul pendio terminale all'uscita abbiamo preferito assicurarci dall'alto per evitare che una colata riscaldata dal sole ci facesse volare.

Ringarziamo il soccorso che ha attrezzato ottimamente il sentiero e anche alcuni lupi che per cacciare gli ungulati abbarbicate sulle rocce ci hanno fatto una bella traccia di discesa fin quasi a Pomeifré. Alberi carichi di neve, torrente che scorre, tracce di lupi, sembrava di leggere Jack London. Grazie a Diego per la compagnia:
PS: Non mi risulta che quando si propone un itinerario se ne debba anche fare la storia alpinistica, comunque a seguito di una mail ricevuta aggiungo che questa salita venne effettuata per la prima volta nel lontano 1990 da E. Messina ed è stata percorsa, rigorosamente dal basso, da una valida cordata il giorno dell'Epifania di quest'anno. Il foen di Domenica ed il soleggiamento hanno sicuramente fatto precipitare o trasformato la neve sul colatoio di uscita: Se il freddo perdura per un pò di giorni sarà ancora fattibile. Speriamo che qualcuno colga l'attimo ed esprima una sua valutazione.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: buone
tipo ghiaccio :: duro
note su accesso stradale :: ok
Giornata fredda e ghiaccio duro. Abbiamo salito diverse linee sul Bourget con difficoltà variabili dal 4 al 5 e piccole candele con misto a sx dell'arco di pietra. La pista di accesso è ben battuta e non richiede racchette. Il "tube" è magro mancano diversi metri per toccare terra.
Oggi solo un cordata di inglesi ha fatto una breve comparsa sul sito, pochi anche gli sci escursionisti.
Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: buone
tipo ghiaccio :: duro
note su accesso stradale :: buono
Piccola palestra di ghiaccio che offre linee brevi ma interessanti. Se non si vuole arrampicare da primi si può risalire sulla sinistra e posizionare la corda dall'alto. Catene e cordoni ai larici.
Quest'anno il ghiaccio è abbastanza abbondante, ci si può divertire. Oggi con Gianni e Tiz.

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: buone
nulla da aggiungere a quanto detto da Diego, La Val Varaita è un pò intasata da ghiacciatori ultimamente. E' difficile trovare linee libere e sicure.
Salita con Erman compagno affidabile da diversi decenni.
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: buone
tipo ghiaccio :: morbide
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 500
Oggi a causa dell'affollamento, siamo salita sul bordo sinistro del muro che per qualche metro era cristalleria fine, poi tutto facile.
oggi abbiamo ritrovato Max orbech e Edo con cui abbiamo festeggiato da Romeo e poi arrampicato fino a notte all'anfiteatro. Buon anno a tutti i ghiacciatori.
Giudizio Complessivo :: ** / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: buone
tipo ghiaccio :: morbido a tratti granita
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 600
Oggi temperatura vicina alla zero e neve pesante che ha reso faticoso l'avvicinamento, comunque traccia fatta. Siamo saliti slegati fino al risalto principale che abbiamo trovato in ottime condizione con ghiaccio morbido e ben formato. Abbiamo rinuncia all'ultimo saltino perchè abbondantemente impiastrato di neve e poco interessante. Per una ripetizione consigliabile aspettare un pò di rigelo altrimenti si stanno creando buchi in vari punti. I pendi soprastanti sembrano sgombri di neve e il pericolo valanghe se cala la temperatura dovrebbe essere trascurabile.
Ancora un ultimo dell'anno con Paul e Tiz su di una cascata, questa volta senza trasferirci in Francia o in Val Varaita, ma su questa simpatica colata valligiana.