tenshi


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Parcheggio bianco davanti la seggiovia libero alle 08.45
quota neve m :: 1900
Salita in solitaria, partenza dalle seggiovie dov'era presente neve sparata molto congelata e lavorata dal gatto delle neve per tutto il tratto di carrozzabile fino al Burky (chiuso); da lì seguita la traccia estiva lungo il sentiero del bosco, sempre neve molto congelata senza particolari difficoltà, pochi i tratti pelati nel bosco uno prima e uno dopo il Rif.Saronno; trovata leggera scarica di neve ghiacciata (dei giorni precedenti) poco prima del Rif.Belvedere (chiuso); da lì in direzione Rif.Zamboni presente leggera traccia dei giorni precedenti; la morena è completamente ricoperta non presenta alcuna difficoltà visibili le paline arancioni; la crestina che porta al rifugio si divide (circa all'altezza per il Biv.Belloni), consiglio di tenere la traccia bassa rispetto a quella alta (percorsa per sbaglio) che sembra essere più in quota ma si ferma improvvisamente in prossimità della Zamboni tagliando poi verticalmente (dir.Capp.Pisati) molto molto ripida su crosta, sconsigliata, pur avendo le racchette ramponate con le lame non sono riuscito a salire. Tornato al bivio presa la traccia bassa senza problemi fino a Zamboni (2.050m.) e su a Capp.Pisati (2.130m.), da prendere seguendo la traccia estiva, ripida e da fare tutta su lame. La neve trovata dai 1.900 in su è tutta ghiacciata a lastroni comunque portante.
Salita praticamente senza incontrare nessuno, saluti a un paio di sci-alp che mi hanno superato durante la salita, e in discesa incontrati un paio di ragazzi poco dopo la morena.
Macugnaga sempre bella ai quali siamo molto affezionati; non mi stancherò mai di consigliare i suoi sentieri e la sua valle in tutti i periodi dell'anno offre sempre belle escursioni per tutti i livelli.

Scarica gelata poco prima del Belvedere.

Arrivo seggiovia

Morena

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ** / ***** stelle
Trovato il parcheggio senza troppi problemi...torrente da guadare è stato individuato senza problemi ma da lì è iniziato un vagare per trovare i primi segni in un bosco coperto totalmente di foglie, ricci di castagne e rovi fino all'apparire di qualche ometto che poi stando all'occhio era piuttosto frequente sebbene in ripida salita, purtroppo ci siamo persi e non abbiamo trovato il famoso masso con le indicazioni delle vie (il cui attacco doveva essere circa a 800m) ma per fortuna avevo l'altimetro...che indicava (975m) ...la via finiva a 1.045m; siamo scesi seguendo la placca fino a scorgere un paio di spit dai quali siamo partiti, alla fine abbiamo fatto solo 3 tiri su placca estremamente semplice e rugosa, "Senza Mani" per davvero"; il panorama in cima è comunque gradevole in una bella e tiepida giornata.
Tutte le soste sono da allestire, spit perfetti (se ci fosse stata la catena o anello di calata sarebbe stata comoda la doppia, giusto per evitare la discesa nel bosco), magari la prossima volta seguiamo la via che precede (La Pinna).
Discesa totalmente ravanosa gli ometti persi quasi subito, rovi, ricci e pietre instabili a volontà dopo un'oretta ca. siamo arrivati all'auto.

Riporto l'ormai assodata classificazione:
2) REM – Ravanage Escursionistico Medio
Percorso completamente fuori sentiero, con discreti casini nell’orientamento, notevole dislivello involontario, sterpaglia spinosa fitta o ghiaione del tipo “un passo avanti e due indietro” ovviamente da fare in salita, pioggia fastidiosa, nebbia in formazione. Variante scialpinistica: nevicata fastidiosa di aghi ghiacciati, mugaie, scarsa visibilità, neve crostosa, marcia o zoccolifera
Riferimento; -larte-incasinarsi-montagna/

...dal 3° tiro

...placca

panorama

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
La via percorsa è quella che passa sulla sx dello schizzo, penso la più semplice adatta ai corsi e molto didattica. Si tratta di una via di tre tiri che non supera il 3°, c'è un po' da ravanare per trovare l'attacco. Il primo primo tiro sale leggermente verticale diventando poco dopo placca piuttosto appoggiata ma sempre sul 2° grado; tutte le soste sono ottimamente attrezzate da catene, si prosegue sul secondo tiro sempre piuttosto su placca semplice, fino al terzo dove è possibile prendere tre varianti di difficoltà maggiori (max 5°) ma sempre contenute. La discesa è possibile farla con tre comode doppie, la prima direttamente poco sotto la cima su un anello di calata cementato, la seconda tramite un anello di calata piuttosto grosso fissato ad un albero, la terza calata là si raggiunge ravanando un po' per un sentierino che porta alla cima dei monotiri, è possibile evitare la calata scendendo un sentieraccio fatto con pericolanti gradini e sassi instabili. Materiale usato NDA 8 rinvii.

La Pietra Croana


Bivio che porta al rifugio

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Sempre tutto in ordine, panorama autunnale un pò di brina/leggera spolverata di neve sul versante nord, la via non presenta né ghiaccio né neve, roccia asciutta.



Monte Mars (2600mt) parete Nord/Est

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Ormai fatta e rifatta, sempre divertente e piacevole; sebbene abbia piovuto i giorni scorsi la roccia l'ho trovata asciutta, nessuna difficoltà forse prestare attenzione all'erba olina che in questo periodo ha un bel color oro ma anche un pò insidiosetta
La prima via di roccia di mio padre! :)



[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Abbiamo provato a salire l'SK2 esattamente in mezzo a "Les Plus Facile" e "La via della Jella", qualche leggera difficoltà (secondo me al primo/secondo tiro qualche breve passaggio di 4c) per il resto semplice più o meno l'ho trovata paragonabile alla "Les Plus Facile"



Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Bellissimo itinerario che avevamo in mente di fare da tempo, finalmente ci siamo convinti ad andare (tra autostrada, ecc); Itinerario lungo partendo dal parcheggio del primo bosco bisogna ravanare un pò per trovare la via, ometti radi lungo la morena da salire, fino ad attraversare il primo torrente per congiungersi al sentiero con bolli gialli. Canaponi nuovi e ben messi, anche se le longe a parere mio servono ben poco (i fittoni sono 10mt di distanza tra l'uno e l'altro), se per qualunque motivo si perde l'appiglio il male che ci si fa è molto...quindi ho preferito assicurare mia moglie con un machard sul canapone. Tanta placca un pò rognosa ma semplice; al primo nevaio sono utili i ramponi/piccozza (noi non li avevamo).

Discesa in tutti i tratti con il canapone attrezzando una doppia (usata 1 mezza da 60mt), al primo canapone 1 doppia, al secondo canapone 2 doppie. Per il resto tutto perfetto.
Bivacco eccezionale, pulito con tutte le comodità (che normalmente non si trovano nei bivacchi) peccato per la piastra elettrica che non ci ha garantito di fare la cena...ma c'é scritto chiaramente che la piastra è disponibile se l'energia è sopra il 50%, consiglio a tutti che vogliono passare la notte...portatevi almeno il bruciatore del fornelletto (di bombole mezze piene...o meglio, mezze vuote ce n'erano).
Un saluto ai ragazzi ( CAI?!) che salivano la Domenica

Primo canapone


Nevaio

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
È stata la prima volta lì a Montestrutto, in effetti è uno spettacolo alla fine so in riuscito a fare solo il RetroBar era strapieno di francesi, bella giornata, una roccia che non mi aspettavo tanta placca divertente e mai banale anche nei tiri più semplici come nel settore Carnevale.
Il libretto "Statale 26" che mi hanno passato è uno spettacolo e ben fatto non dove si possa trovare però...
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Strada strettissima molta attenzione alle auto che si incrociano in salita/discesa; SCONSIGLIATI MEZZI LARGHI
Semplicissima passeggiata da fare lungo crestine erbose; bel panorama. In verità fatto solamente il sentiero tremezzino che segue dal Boffalora crestina per Monte Lenno > Monte Calbiga > Monte Tremezzo, volendo si può facilmente proseguire al Monte Crocione, sali-scendi più o meno in quota, occhio alle disattenzioni su l'erba olina che domina.
Saluto al Circolo Astrofili Lariani.



[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Tanti crepacci passando da dietro la Gnifetti, meglio la traccia che scende un attimo per poi risalire. Nessun problema incontrato, in generale ponti solidi e traccia ben definita.
Visto il clima che sta venendo fuori con le notizie relative a sconsiderate persone per i ghiacciai in effetti abbiamo notato pure noi (pur essendo un rif.alpino) gente avventurarsi per ghiacciaio senza picca/corde...però almeno i ramponi li avevano... o una coppia di alpinisti stranieri incontrati a metà strada tra Mantova e Gnifetti che volevano raggiungere la Margherita idem senza corde/picche/caschi ...saremo noi troppo prudenti che ci siamo portati dietro pure i fittoni (peso si e no 250gr) e passato il pomeriggio a ripassare i recuperi col mezzo poldo... tanta gente incontrata più o meno meravigliata ammetteva «boh io non mi ricordo più nulla del recupero fatto al corso» ...a questo punto però che serve andare in cordata col cordino da ghiacciaio? boh amen. Il massimo però l'ho visto in traversata della Vallée Blanche, tanta gente che andava a fare i selfie proprio sotto la P.ta Helbronner con le timberland se va bene, pure con i bambini...
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Resegone Ferrata Silvano De Franco (13/10/18)
    CAI Baveno Palestra di Roccia (22/09/18)
    Kamuriki-yama Bōkodaki-Iwa (11/08/18)
    Togakushi Jinja (10/08/18)
    Menōyama (Monte) da Togakushi Ski Area (10/08/18)
    Iwasuge-yama (Monte) da Ichinose, anello per Terako-yama > Higashitate-yama (10/08/18)
    Dondena (Rifugio) da Chardonney, anello per pian del Laris e sentiero Echelette o Scaletta (24/06/18)
    Vittorio Emanuele II (Rifugio) da Pont Valsavaranche (16/06/18)
    Mucrone (Lago del) da Oropa (09/06/18)
    Breithorn Occidentale Via Normale da Plateau Rosà (19/05/18)
    Traversella Settore delle Speranze (15/04/18)
    Rama (Monte) da Lerca, via diretta (08/04/18)
    Mucrone (Monte) da Oropa (11/11/17)
    Argimonia (Rocca d') La plus facile (07/10/17)
    Breithorn Occidentale Via Normale da Plateau Rosà (26/08/17)
    Mascognaz (Villaggio) da Champoluc, anello (14/08/17)
    Bardoney (Alpe) da Cogne per Sylvenoire, Lillaz, Goilles Desot (10/08/17)
    Biel (Serra di) Bimbo Climb (29/07/17)
    Camoscio (Monte) Ferrata Picasass (02/07/17)
    Zamboni-Zappa (Rifugio) da Pecetto (07/05/17)
    Infernone (Ferrata dell') (09/04/17)
    Pietra Groana (18/03/17)
    Bianca (Rocca) Via Ferrata CHIUSA (05/03/17)
    Pietra Groana (26/02/17)
    Crespi Calderini e Pastore (Rifugi) da Acquabianca (10/02/17)
    Mucrone (Monte) parete N dell'anticima NO (27/01/17)
    Jervis Guglielmo (Rifugio) da Chiapili di sotto (29/12/16)
    Zamboni-Zappa (Rifugio) da Pecetto (07/12/16)
    Machaby (Poire de) Senza mani (05/12/16)
    Pietra Groana (26/11/16)
    Argimonia (Rocca d') La plus facile (12/11/16)
    Argimonia (Rocca d') La plus facile (22/10/16)
    Argimonia (Rocca d') Via SK2 (27/09/16)
    Gervasutti Giusto (Bivacco) da Lavachey (24/09/16)
    Montestrutto (Falesia di) (18/09/16)
    Tremezzo (Monte di) dall'Abbazia d'Acquafredda, anello (10/09/16)
    Vincent (Piramide) e Balmenhorn via Normale da Indren (04/09/16)
    Stabeler (Torre) Via Stabeler e Helversen (20/08/16)
    Boè (Piz) dal Passo Pordoi (19/08/16)
    Lavaredo (Forcella di) dal Rifugio Auronzo, giro delle Tre Cime di Lavaredo (18/08/16)
    Paterno (Monte) Ferrata Innerkofler-De Luca (15/08/16)
    Klettergarten - Kaiserstein (13/08/16)
    Vallaccia (Punta di), Sass Aut, Sass delle Dodici Ferrata F. Gadotti (11/08/16)
    Roda de Vaél (Anello) da Passo Costalunga, sentiero Masaré o Majaré (10/08/16)
    Sassi (Città dei) (09/08/16)
    Laussa (Pas de) Via Ferrata delle Scalette (09/08/16)
    Monzoni Torquato Taramelli (Rifugio) da Pian de la Peracia (08/08/16)
    Vallèe Blanche traversata Punta Helbronner-Aiguille du Midi (02/08/16)
    Mollia Parete Bianca (30/07/16)
    Argimonia (Rocca d') La plus facile (15/07/16)
    Argimonia (Rocca d') La plus facile (10/07/16)
    Biel (Serra di) Bimbo Climb (24/06/16)
    Tovo (Monte) Ferrata Nito Staich (25/04/16)
    Ruceia (la) Via Ferrata di Condove (03/04/16)
    Crespi Calderini e Pastore (Rifugi) da Acquabianca (23/01/16)
    Glacier (Mont) da Dondena, anello per il Lago Miserin (01/01/16)
    Mezzalama Ottorino (Rifugio) da Saint Jacques (27/12/15)
    Bianca (Rocca) Via Ferrata CHIUSA (05/12/15)
    Infernone (Ferrata dell') (28/11/15)
    Mucrone (Monte) Ferrata del Limbo (21/11/15)
    Locce (Lago delle) da Pecetto (03/11/15)
    Bletz (Alpe) da Staffa, anello per Lago delle Fate (01/11/15)
    Sella Quintino (Rifugio) da Staffal per il Vallone della Bettolina (29/08/15)
    Pirchiriano (Monte) Via Ferrata Carlo Giorda (25/07/15)
    Infernone (Ferrata dell') (18/07/15)
    Bianca (Rocca) Via Ferrata CHIUSA (21/06/15)
    Leretta (Punta) e quota 2051 m da Pian Coumarial, anello (31/01/15)
    Bianca (Rocca) Via Ferrata CHIUSA (25/01/15)
    Erna (Pizzo d') Gamma 1 (24/10/14)
    Campagnaccia e Costabella Alta via Bepi Zac (14/08/14)
    Santner (Passo) da Rifugio Fronza, ferrata per rif. Santer, rif. Re Alberto e Porte Negre (13/08/14)
    Catinaccio d'Antermoia traversata Ferrata Ovest e Est (10/08/14)
    Roda de Vaèl (09/08/14)
    Infernone (Ferrata dell') (18/07/14)
    Lauson (Colle) da Valnontey (16/07/14)
    Miserin (Lago) da Dondena (05/07/14)
    Levanto-Monterosso al mare (28/05/14)
    Arp (Rifugio) da Estoul (04/01/14)
    Serrù (Diga del) da Chiapili di Sopra (21/12/13)
    Herbetet (Casolari dell') da Valnontey, anello per Vermiana e Rifugio Vittorio Sella (16/08/13)
    Miserino (Laghi) da Lillaz per il Rifugio Sogno di Berdzé (14/08/13)
    Loie (Lago di) da Lillaz per Alpi di Bardoney (11/08/13)
    Arolla (Colle dell') da Lillaz, anello valloni di Valeille e Bardoney (13/07/13)
    Mussa (Pian della) e Rifugio Città di Ciriè da Balme (30/11/12)