sanet


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: OK
Bella via di montagna che si sviluppa in ambiente appartato e poco frequentato. Attacco: dal Rifugio seguire il sentiero fino ad un grosso masso con l’indicazione Vierge Aroletta e seguire le freccie gialle fino al nevaio sotto la via. Il nevaio è stata la maggiore difficoltà tecnica della giornata! Fortunatamente , anche grazie a chi ci ha preceduto, avevamo una piccozza leggera che ha permesso a Massimiliano di raggiungere l’attacco e poi io sono salito legato (sembrava di salire una saponetta). Evidente l’attacco con cordone al secondo spit. Poi abbiamo abbandonato la picca alla prima sosta e recuperata al ritorno. Via abbastanza omogenea tutta sul 5 ma con chiodatura da andare. Personalmente non ho usato friend ma magari uno piccolo ed un paio medi è meglio averli per sicurezza. Molto belli L6,L7,L8. Doppie: facendo molta, molta attenzione non abbiamo avuto incastri e tutto è andato liscio. Arrivati alla sosta 1 invece di fare ancora una doppi siamo scesi a piedi per sfasciumi mobili. A consuntivo forse era meglio fare ancora una doppia fino al primo spit e poi ancora una per saltare il nevaio. Venerdì sera solo noi al Rifugio. In compagnia del solido Massimiliano maestro delle doppie.

Parete ed attacco

Nevaio ed attacco

Il vecchio Sanet in azione
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: OK alle Grang Collet
Tornato dopo 6 anni questa volta in compagnia di Massimiliano. Via sicuramente plasir ma con il primo tiro chiodato da andare. Personalmente non ho usato protezioni veloci ma chi è al limite su questo grado magari le porterei per sicurezza. A mio parere i tiri più belli sono i tiri dispari. Unico neo le doppie fatte tutte sotto un temporale e con l’immancabile incastro di corda fortunatamente risolto perché la corda si era incastrata sotto. Se si fosse incastrata sopra con la roccia resa saponosa dalla pioggia avremmo avuto dei problemi. Comunque se scali in montagna ci può stare. In compagnia del nuovo socio Massimiliano.

Verso il Colle

L6

Doppie sotto la pioggia
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: OK
E’ da un po’ di tempo che desideravo salire “Banderas” la via dedicata all’amico Valerio e attrezzata in modo eccellente da Fabio Pierpaoli sulla parete della Punta Plent alla Catena delle Guide. Via quasi didattica in quanto la chiodatura permette di provare la libera e di osare anche a chi scala al limite su questi gradi. Secondo me , impegnativi se fatti in libera L2 (6b) il muro iniziale di L3 ed L4 (6b+) , molto belli L6, L7 e L8. Dalla vetta una visione tutta particolare del mitico Corno Stella. Fare molta attenzione per blocchi instabili fra l’ultima sosta e la panoramica vetta. Si scende con 4 doppie veloci. (notizie dettagliate su ) . Una targa con la scritta Banderas indica l’attacco della via.
Comunque passare la serata al Bozano è sempre un grande piacere e grazie all’ospitalità di Marco ti senti un po’ come a casa tua con vecchi amici.
Prima volta in cordata con il solido Massi con cui ho condiviso mille scialpinistiche ma non avevo mai scalato.


Punta Plent attacco via

L7

Vetta e Corno visto di lato
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: OK
Via plasir su roccia molto bella e grip spaziale. L’attacco è evidente guardando la foto riportata sulle relazioni del rifugio. Al momento presente all’attacco un nevaietto che costringe il primo di cordata a mettere le scarpette al primo spit. Fra El Catalan (nome alla base) e Cris-tal ci sono almeno 4-5 vie. Molto bello il 4° tiro in fessura e la placca del 6° tiro. A mio parere chiodata molto bene sui passi più difficili e lunga dove è facile. Non usato friend. Noi siamo partiti al mattino presto dalla Val Veny ed attaccato alle 10 aspettando il sole che scaldasse la roccia. Discesa in doppia facendo tutte le soste per paura di incastri. Giornata spaziale e fortunatamente fredda. Lunga discesa a piedi e poi in auto a Genova. In compagnia della figlia Sara e di Andrea in vacanza in Val Veny.

Si vede il nevaietto all'attacco

Tiro in fessura

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Prima della sbarra a Prè de Pascal
Bella via con roccia molto lavorata e buon grip. I tiri sono corti ma noi li abbiamo fatti tutti. Alcuni passaggi richiedono un po’ di fisicità. Gradi riportati nella relazione giusti e chiodatura ottima da montagna, non serve integrare. Saliti fino in vetta e poi per sentiero e poi pista fino a Prè de Pascal. Io partito presto da Genova e raggiunto mia figlia Sara e Andrea che sono in vacanza in Val Veny. Domani al Dalmazzi.
La descrizione di come arrivare è perfetta , la via rimane tutta a sinistra , si incontrano le catene a scendere e poco dopo un ometto indica il bivio dove salire. Nel dubbio allego la traccia GPS per arrivare all’attacco.


Muro rosso vicino attacco via


Strapiombetto

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Avvicinamento sul ghiacciaio in ottime condizioni con crepaccia terminale ancora chiusa. Giornata galattica con cielo blu cobalto. Molte cordate sulla via ma noi partendo per ultimi è come se avessimo salito la via in solitaria. Granito di ottima qualità come solo i satelliti possono offrire e possibilità di raggiungere le varie soste con molte varianti di diedri e fessure. Mai passaggi difficili ma l’ambiente merita sempre rispetto. Si incontra qualche vecchio chiodo e qualche cordino datato per cui dire che “non serve integrare” mi sembra un consiglio non opportuno. Io consiglio di portare una serie di friend e decidere al momento. Per le doppie non è per niente chiaro quali soste prendere. Dalla cima noi siamo scesi con una doppia a destra faccia a monte poi doppie quasi lineari. Non è detto però che sia stata la scelta giusta. In compagnia della figlia Sara e di Andrea, Alessio e Martina al battesimo del granito del Bianco. Per me un ritorno dopo 10 anni.

Sullo sfondo la nostra meta

La Pyramid du Tacul

Cambio assetto

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Via all’altezza della sua fama. A parte L3 gli altri tiri su roccia da favola. L6 commovente! Dalla sosta S3 fare attenzione e spostarsi molto a sinistra dove si intravvede un cordone bianco.L4 su chiodi e cordoni. Gli spit alla sua destra sono di”la cerise sur le gateau"!. Chiodatura non certo generosa specialmente sui tiri più facili. In ogni caso il 6b obbligatorio è vero. Il sole ora arriva sulla via tra le 11:30 e le 12. Noi siamo scesi a piedi salendo prima per tracce sulla destra fino al colle poi per sentiero tracciato fino al parcheggio. Bella via super consigliata. In compagnia di Andrea in gran spolvero.

Attacco e L1-L2

L6
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Noi abbiamo dormito prima della sbarra che chiude l’accesso in auto al colle Buffere. Dal colle per sentiero alto in traverso si arriva sotto l’attacco del torrione. Nome alla base (PM). Giornata fredda e il sole arriva non prima delle 11. Bella linea e bella roccia che alterna placca di aderenza a brevi strapiombi. L3 è un tiro di trasferimento non fermarsi sulla cengia ma proseguire fino alla catena a destra. Doppie sulla via tranne le ultime 2 fuori via. Attenzione alla penultima doppia. A noi si è incastrata ma per fortuna eravamo in 4. Avendo attaccato tardi per il freddo siamo arrivati tardi in cima e quindi fatte le ultime doppie con le frontali. Ritornati alle auto grazie al GPS! In compagnia del socio Andrea , Alessio e Martina.

Attacco


[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Prima volta a Bourcet per la classica via Sperone dei corvi. Via varia con placche, fessure diedri e tetti e non ostante quello che avevo letto ben chiodata, magari con piastrine artigianali , ma sicuramente non distanti. Mi ero portato alcuni friend ma non li abbiamo mai usati. Secondo me non servono. Il famoso cordone del 8° tiro invece è stato usato ed ha semplificato il passaggio. Unico neo i licheni sulla roccia che hanno tolto una stella alla via. Il tiro più bello sicuramente il 6° sul muro fessurato. All’uscita scendere subito per tracce a destra fino a reperire indicazioni della ferrata. In compagnia di Elena , Sara e Andrea.

fessura del 6° tiro

uscita della via
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Ritornato sul Corno Stella sulla bella via Lupetti questa volta con mia figlia Sara al battesimo del Corno. Saliti i primi 4 tiri di Esprit Libre sullo zoccolo che terminano proprio davanti all’attacco della via segnalata da un evidente spit rosso. Che dire , via con difficoltà omogenee e secondo me ben chiodata, nel senso che gli spit sono posizionati dove serve. Friend mai usati ed inutili. Il tettino del tiro chiave (L4) chiodato a metro. Unico inconveniente un breve temporale con pioggia durante le doppie della Campia. Via stra-consigliata. Pernottato al Rif. Bozzano coccolati dal bravo e competente gestore Marco ottimo cuoco e prodigo di consigli. Se non fosse per l’avvicinamento verrei a scalare al Corno tutte le settimane. In compagnia della motivatissima figlia Sara.


Sara sui primi tiri di Esprit Libre

Uscita via Lupetti
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • mostra tutte
  • Aroletta (Vierge de l') Via Oriana (03/08/19)
    Castello (Rocca) Solo per Bruna (24/07/19)
    Catena delle Guide - Plent (Punta) Banderas (20/07/19)
    Rouges de Triolet (Monts) Punta Est - Cris-Tal (10/07/19)
    Chetif (Mont) Pierre navigatore delle creste (09/07/19)
    Tacul (Pyramide du) Cresta Est - Via Ottoz-Grivel-Croux (09/07/16)
    Giet (Paroi de), Aiglun Goutte a Goutte (19/09/15)
    Moulette (Vallon de la) - II tour, tete Noire Premières mesures (17/08/15)
    Bourcet - Parete dei Corvi Sperone dei corvi (02/08/15)
    Stella (Corno) Via Lupetti (22/07/15)
    Dibona (Aiguille) Visite obligatoire (07/08/14)
    Cavallo (Monte) Via Gli Smemorati (03/08/14)
    Verdon (Gorges du) Chlorochose (27/07/14)
    Verdon (Gorges du) Bwana Maline (26/07/14)
    Sbarua (Rocca) Sperone Rivero - Funghi Sacri (22/06/14)
    Campanili (Rocca dei) Alba Celtica (28/10/13)
    Sbarua (Rocca) Sperone Cinquetti - Via Normale (18/10/13)
    Castello (Rocca) King Line (24/09/13)
    Machaby (Corma di) Topo Bianco (21/09/13)
    Meja (Rocca la) Piccola Peste (12/08/13)
    Udine (Punta) Visto per il Perù (10/08/13)
    Raty (Bec) Ex art. 18 (03/08/13)
    Castello (Rocca) Solo per Bruna (27/07/13)
    Ghigo (Punta) Via Super Ellena (21/07/13)
    Stella (Corno) Pilastro di Oscar (20/07/13)
    Machaby (Corma di) Bucce d'arancia (04/07/13)
    Stella (Corno) Regalami un sorriso + Barone Rampante (08/09/11)
    Parete nascosta Solo trip wall con variante Berghi (21/08/10)
    Rouge des Hourtets (Sommet) Festival (08/08/10)
    Meja (Rocca la) Cosi Vicino cosi lontano (03/07/10)
    Stella (Corno) Via Lupetti (01/09/09)