sanet


Le mie gite su gulliver

Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Pian della casa
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Splendido giro ad anello con salita per la classica via dal Remondino e discesa dalla Balma Ghiliè. Per scelta portage fino al Rif. Remondino alternando sentiero estivo a nevai, poi coltelli fino all’inizio della cresta rocciosa , percorsa da me agevolmente con comode scarpe Salomon e dai mie soci con scarponi. In ogni caso la cresta oggi non presentava problemi. Lungo traverso su neve primaverile “marcetta” fino al collegamento con l’itinerario della Ghiliè. Passando sotto il canale del Brocan in condizioni super, la tentazione di fare una doppietta c’è stata ma vista l’ora abbiamo desistito. Canali della Ghiliè in ottime condizioni. Dalla vetta facevano capolino i Gelas e Maledia in ottime condizioni che sembravano quasi chiamarmi! Nonostante la giornata torrida in salita non abbiamo patito il caldo, anzi nel finale ci siamo coperti. In 4 del Cai Ule di Genova Sestri (Gazzano). Visto che manca , allego la traccia GPS.


L.di Nasta

Cresta

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: fino a Piano della Regina
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Portati per scelta gli sci fino al pianoro sotto al rifugio a quota 2000 m circa seguendo la strada, poi neve continua fino in vetta. Saliti e scesi per il Passo Rabuons. Ottimo rigelo e temperatura fredda ma senza vento e cielo blu cobalto. L’ideale. Saliti con ramponi su neve dura il canale che porta al passo Rabuons. Scesi dall’anticima su neve primaverile da 5 stelle fino a quota 2000 m circa. Poi molti fastidiosi “metti e leva” sul lungo traverso. Ci siamo tolti gli sci a quota 1850 m. Volendo risalire un po’ si può scendere su lingua di neve fino alla cascata a quota 1700 m. Se si accetta il portage condizioni primaverili buone sopra i 2000 m. In compagnia di Nino entrambi del Cai Ule di Genova/Sestri

Nel V.Sup. del Piz

Vetta

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: si arriva a alla partenza sentiero a q.1950
quota neve m :: 2200
attrezzatura :: scialpinistica
Gran gitone da amatori, puristi dello sci alpinismo tutto sci ai piedi astenersi. Saliti e scesi dal colle Infernetto. In salita portage di circa un’ora in discesa sfruttando le lingue a destra si arriva a 20 min dall’auto. Condizioni al limite ma secondo me si può ancora fare accettando un paio di portage fra Colle Infernetto e Colle sud della Finestra sia in salita che in discesa. Non facile individuare passaggio sotto la Finestra di Stroppia. Noi siamo saliti e scesi in vetta dal canale Ovest con picca e ramponi. In discesa neve tipo moquette da 5 stelle tranne il ripido ingresso del canale del Colle Infernetto con neve crostosa su placche ghiacciate. Gita comunque lunga e faticosa anche per i continui cambi di assetto ma di gran soddisfazione. In compagnia dell’amico Giovanni da poco diventato Aspirante Guida. Allego traccia GPS.

Itinerario

Canale Ovest e SE

verso C.Infernetto

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: fino a Uselères
attrezzatura :: scialpinistica
Per fortuna la notte stellata ha permesso il rigelo notturno e le condizioni della gita sono ritornate buone. Noi siamo saliti sul ripido canale svalangato con i ramponi poi fino in vetta con i coltelli. Permangono i pericoli oggettivi legati alla caduta delle pietre nel ripido canale anche al mattino presto. Noi siamo partiti dal Bezzi alle 5:30 e abbiamo attaccato il canale alle 6:30 circa e un paio di pietre ci sono passate vicino! La gita anche per la costante ripidità del pendio è da affrontare solo se in buone condizioni che oggi c’erano. Panorama dalla vetta fantastico. Scesi alle 10:30 su neve primaverile in alto da 5 stelle e poi sfondosa ma sempre sciabile nel canale. Portage di circa un’ora. Fantastica gita pensata 20 anni fa e finalmente realizzata in compagnia di Nino e Armando del Cai Ule di Genova/Sestri. Un saluto ai simpatici scialpinisti lombardi con cui abbiamo condiviso la salita. Aggiunta la traccia GPS.

Traccia

Canale svalangato

Canale

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: No problem
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Anche oggi partenza alle 4:30 da Genova. Si arriva sci ai piedi a pochi minuti dall’auto. Meteo buono ma con qualche nuvola in vetta. Noi siamo arrivati all’anticima sci ai piedi, ma forse viste le pietre presenti conviene lasciarli una decina di metri in basso. Oggi coltelli utili. Discesa divertente su neve trasformata anche se la prima parte sotto al colle più impegnativa causa neve recente non ancora perfettamente trasformata. Come al solito di questa stagione , prima si scende meglio è per la qualità della neve. In 12 del Cai Ule di Genova/Sestri


Quasi al colle

Vetta

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: No problem
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Prima di tutto un ringraziamento a Rok1976 che ci ha dato la dritta per fare questa splendida gita su neve primaverile. Giornata galattica con cielo blu e freddo al punto giusto. Partito da Genova alle 4:30 non mi sono affatto pentito della sveglia anticipata. Se permangono queste condizioni gita super consigliata. In pratica si arriva sci ai piedi dall’auto e si tolgono gli sci in un tratto di 10 mt nel bosco e sulla cresta finale. Secondo me indispensabili , almeno oggi, i coltelli. Scesi circa alle 13 su neve ancora dura in alto e sciabile anche in basso. Gita lunga ma molto molto bella. Allego traccia GPS. In 3 del Cai Ule Genova Sestri con l’amico “gazzano” sempre presente. Mi associo a fare i complimenti agli amici della Becca di Luseney super gita fatta 20 anni fa!

M.Salza

vetta

in discesa

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Staffal
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Dormito alla Capanna Gnifetti , al risveglio un vento molto forte ci ha fatto ritardare la partenza di almeno un’ora. La meta era Capanna Margherita ma il vento a raffiche ed il freddo intenso ci hanno fatto dirottare verso la Piramide Vincent. Per fortuna abbiamo messo i ramponi 100 metri sotto la vetta perché in vetta facevi fatica a stare in piedi dal vento forte. Scesi su neve dura che non ha mai mollato. Crepacci ben chiusi e condizioni del ghiacciaio buone. Molta gente su tutti gli itinerari. In ogni caso fantastica discesa fino a Staffal dove per fortuna nel canale la neve era molla al punto giusto.Risalito breve tratto che permette di arrivare al Gabiet dove poi abbiamo seguito le piste senza mai togliere gli sci.(il vento farebbe togliere una stella ma l'ambiente no) In compagnia di Sara ed Andrea.

folla


vetta con vento
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Staffal
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Genova e preso la prima funivia (8:45) per Punta Indren. Le previsioni davano tempo coperto in mattinata e miglioramento nel pomeriggio. Previsioni puntualmente avverate, arrivati all’altezza della Cap.Gnifetti cielo azzurro ma molto freddo e ventoso. Salito per la prima volta alla Balmerhorn. In vetta vento gelido molto forte. Soddisfazione di aver fatto un altro 4000 con mia figlia Sara e Andrea il suo ragazzo alle prime armi con gli sci. Neve bella fino alla Capanna Gnifetti dove abbiamo pernottato. Crepacci ben chiusi e condizioni del ghiacciaio buone. In compagnia di Sara ed Andrea.

Cap.Gnifetti senza nuvole


Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Nessun problema a parte il costo del traforo!
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Ritornato con l’amico “gazzano” sul ghiacciaio del Mont Mallet dopo quasi 25 anni e trovato il posto sempre severo ed affascinante. Mi sono emozionato. Dormito al Rif. Requin dove siamo arrivati scendendo la valle Blanche dall’Aguille du Midi. Alle 5:30 calzati i ramponi (neve troppo dura per scendere con gli sci) siamo scesi fino a quota 2350 mt e calzati gli sci con coltelli (indispensabili) abbiamo seguito le tracce di salita che conducono all’attacco del canale che rimane invisibile quasi fino all’ultimo. A quota 3100 m abbiamo rimesso i ramponi e seguito le peste nel canale fino a raggiungere la cresta e poi girato a sinistra fino a raggiungere il bivacco. Facile ma molto esposto passaggio per arrivare al bivacco de Periade. Attrezzate due doppie una da 30 mt che giusta giusta arriva alla sosta ed un’altra di 15 mt che finisce sulla neve. Poi scesi l’ultimo tratto con picca e ramponi. Con una doppia di 50 mt si fa tutto. Arrivati sul pianoro in 4 abbiamo poi proseguito in direzione della crepaccia terminale del M. Mallet fino a quota 3750 mt. Scesi su neve polverosa ci siamo ricongiunti con l’itinerario classico delle Periades. Seguendo le tante tracce di discesa ci siamo trovati a quota 2600 mt in un bel canale che alla fine si restringe molto e sarà nella parte finale almeno 40° ma nel tratto finale chi non vuole rischiare può tranquillamente derapare come ho fatto io.Probabilmente si può evitare il canale seguendo a quota 3050 mt le tracce che vanno a destra. Alla base del canale gli altri amici ci aspettavano ed insieme siamo scesi e poi risaliti alla stazione di Montenvers. Allego la traccia del giro per chi volesse esplorare la possibilità di superare la crepaccia terminale e se possibile salire alla Aig. De Roquefort. In 9 del Cai Ule genova Sestri. Un ringraziamento particolare ad Armando e Filippo che si sono prodigati per dare assistenza nelle doppie.

in vista del canale

Foto traccia

Canale

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: A S.Anna senza problemi
quota neve m :: 900
attrezzatura :: scialpinistica

Sfruttando le condizioni favolose ed i consigli di Livio , simpatico gestore del Rif. Livio Bianco , abbiamo salito il M. Matto in giornata partendo da Genova. Neve intonsa e percorso tutto da tracciare con la preziosa collaborazione dei 2 amici più giovani che si sono alternati per battere. Da quota 1200 m si mettono gli sci fino in vetta. Nella parte alta anche 20-30 cm di fresca ma molto fredda. Giornata galattica con cielo blu cobalto ,il giusto freddo ma senza vento. Arrivati in vetta senza usare i coltelli. Discesa da urlo su neve fantastica e su pendii intonsi da cima a fondo. Viste piccole slavine di fondo lungo il percorso di discesa. In 7 del Cai Ule Genova Sestri tutti arrivati in vetta ovviamente compresi i 2 over 70 super motivati. In 3 ci siamo fermati la notte al Livio Bianco e in 2 hanno effettuato oggi (sabato) la traversata dal Colle di Valmiana al Pian del Valasco. Scendendo stamattina dal Rifugio visto salire molti scialpinisti, quindi penso da domenica sarà molto arato. Rimane comunque una bella salita. Fra i 7 anche l’amico “gazzano” che oggi ha effettuato la traversata.



sul lago

[visualizza gita completa]

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Fremamorta (Cima di) da Pian della Casa del Re, per i Laghi di Fremamorta (27/09/18)
    Madre di Dio (Cima della) Via Normale dal Gias delle Mosche (26/09/18)
    Baus (il) Via Normale dal Piano della Casa del Re per il Colle della Culatta (11/08/18)
    Lyskamm Orientale e Occidentale Traversata Est-Ovest (03/08/18)
    Kurz (Punta) - Mont Brulè dalla Diga di Place Moulin (29/07/18)
    Zumstein (Punta) da Indren (18/07/18)
    Galisia (Punta) da Thumel per il Rifugio Benevolo (08/07/18)
    Alp (Punta dell') da Chianale per il Colle dell'Agnello e il versante Ovest (02/06/18)
    Valfredda (Punta) dal Ponte d'Almiane (27/05/18)
    Chateau des Dames dalla Diga di Place Moulin (25/05/18)
    Calabre (Punta) da Thumel per il Rifugio Benevolo (11/05/18)
    Faraut (Monte) da Sant'Anna (30/04/18)
    Pienasea (Cima di) da Chianale (26/04/18)
    Furggen (Cima del) o Tète de la Forclaz da Cervinia (24/04/18)
    Ruissas (Monte) da Lausetto (19/04/18)
    Tempesta (Punta) da Tolosano per la Comba Castellazzo (06/04/18)
    Costabella del Piz (Testa della) da Pietraporzio (28/03/18)
    Cugn di Goria da Sodani (22/03/18)
    Marchisa (Rocca la) da Sant'Anna (14/03/18)
    Bisalta o Besimauda (Monte) da Pradeboni (08/03/18)
    Reixa (Monte) dal Passo del Faiallo (27/02/18)
    Vertosan (Mont) da Parcheggio Flassin (21/02/18)
    Cavias (Testa di) quota 2500 m da Pietraporzio (14/02/18)
    Chaligne (Punta) da Gorrey (10/02/18)
    Basei (Punta) da Thumel per il Rifugio Benevolo (25/05/17)
    Gran Paradiso da Pravieux per il Rifugio Chabod (17/05/17)
    Fremamorta (Cima di) da Pian della Casa del Re (14/05/17)
    Granta Parei da Thumel per il Rifugio Benevolo (10/05/17)
    Gran Vaudalaz (Punta Nord) da Thumel (09/05/17)
    Faraut (Monte) da Sant'Anna (20/04/17)
    Bellino (Monte) da Chiappera (14/04/17)
    Rutor (Testa del) da Bonne (08/04/17)
    Fourchon (Mont) da Saint Rhemy (07/04/17)
    Marchisa (Rocca la) da Sant'Anna (30/03/17)
    Abisso (Rocca dell') da Limonetto (15/03/17)
    Sibolet (Punta) da Tolosano per la Comba Castellazzo (11/03/17)
    Borel (Monte) da San Giacomo (08/03/17)
    Lago dell' Oro (Cima del) da Limonetto (02/03/17)
    Tacul (Pyramide du) Cresta Est - Via Ottoz-Grivel-Croux (09/07/16)
    Giordani (Punta) da Indren (03/07/16)
    Entreves (Aiguille d') Cresta SO (10/06/16)
    Marbrées (Aiguilles, Punta Nord) Cresta NE (09/06/16)
    Brocan (Cima di) da Pian della Casa del Re (06/05/16)
    Castore da Plateau Rosà (20/04/16)
    Gioffredo (Punta) da San Bernolfo (14/04/16)
    Gelé (Mont) da Ruz (24/03/16)
    Cavias (Testa di) quota 2500 m da Pietraporzio (04/03/16)
    Tsa (Mont de la) da Buthier (17/02/16)
    Entrelor (Cima di) dalla Val di Rhèmes (05/02/16)
    Tsa (Tour de la) da Bionaz, per versante S e possibile traversata su vallone di Sassa (27/01/16)
    Maledia (Cima della) Cresta SE (22/09/15)
    Giet (Paroi de), Aiglun Goutte a Goutte (19/09/15)
    Moulette (Vallon de la) - II tour, tete Noire Premières mesures (17/08/15)
    Weissmies traversata S-N (12/08/15)
    Bourcet - Parete dei Corvi Sperone dei corvi (02/08/15)
    Stella (Corno) Via Lupetti (22/07/15)
    Corno Nero o Schwarzhorn Via Normale da Indren (15/07/15)
    Parrot (Punta) Via Normale, traversata Ovest-Est (14/07/15)
    Polluce e Roccia Nera da Plateau Rosà (18/05/15)
    Breithorn Centrale da Cervinia (17/05/15)
    Maledia (Cima della) da San Giacomo (10/05/15)
    Gelas (Cima dei) da San Giacomo per il versante ONO e discesa per Canale E (09/05/15)
    Trifthorn da Zinal (23/04/15)
    Zinalrothorn (spalla) anfiteatro Mountet (22/04/15)
    Homme (Téte de l') da Chiappera, giro per i Colli Gippiera e dell'Infernetto (15/04/15)
    Vallée Blanche da Aiguille du Midi (11/04/15)
    Albrage (Monte) da Chiappera (09/04/15)
    Chersogno (Monte) da Lausetto per il Vallone di Verzio (02/04/15)
    Rutor (Testa del) da Bonne (28/03/15)
    Mongioia (Monte), Monte Salza, Testa di Malacosta dal Rifugio Melezè, giro (11/03/15)
    Marchisa (Rocca la) da Sant'Anna (13/11/14)
    Dibona (Aiguille) Visite obligatoire (07/08/14)
    Cavallo (Monte) Via Gli Smemorati (03/08/14)
    Verdon (Gorges du) Chlorochose (27/07/14)
    Verdon (Gorges du) Bwana Maline (26/07/14)
    Sbarua (Rocca) Sperone Rivero - Funghi Sacri (22/06/14)
    Baus (Il) da Pian della Casa del Re (12/06/14)
    Tenibres (Monte) da Pietraporzio (24/05/14)
    Homme (Téte de l') da Chiappera, giro per i Colli Gippiera e dell'Infernetto (16/05/14)
    Nant Cruet (Pointe du) o Plates des Chamois da Surrier (10/05/14)
    Sagneres (Pic delle) da Ponte Pelvo per il Vallone Camoscera (23/04/14)
    Salza (Monte) da Chianale (17/04/14)
    Vincent (Piramide) da Indren (14/04/14)
    Balmenhorn o Cristo delle Vette da Indren (13/04/14)
    Periades (les) dalla Vallee Blanche per la Breche de Puiseux (10/04/14)
    Matto (Monte, Cima Est) da Sant'Anna (28/03/14)
    Lausetto (Cima del) da Tetti Gaina (25/03/14)
    Serpentera (Cima) da Villaggio d’Ardua, per Cresta di S. Lorenzo, Porta Biecai, Pian Marchisio, Artesina (21/03/14)
    Bégo (Monte) da les Mesches (15/03/14)
    Abisso (Rocca dell') dal vallone di Caramagne (12/03/14)
    Buchet (Monte), Costa Chiggia e Monte Festa da Marmora, giro (06/03/14)
    Buchet (Monte) da San Sebastiano (27/02/14)
    Sampeyre (Colle di) da Confine (22/01/14)
    Missun (Cima) da Upega (15/01/14)
    Piovosa (Punta la) spalla NNE quota m 2288 da Tolosano per la spalla NNE (09/01/14)
    Sibolet (Punta) da Tolosano per la Comba Castellazzo (03/01/14)
    Cassin (Bric) da Chialvetta (30/12/13)
    Creusa Occidentale (Monte) da Tetti Folchi (18/12/13)
    Bodoira (Monte) da Preit (05/12/13)
    Bianca (Monte la), quota 2409 a NO da Preit (27/11/13)
    Durand (Cima) da Artesina (23/11/13)
    Campanili (Rocca dei) Alba Celtica (28/10/13)
    Sbarua (Rocca) Sperone Cinquetti - Via Normale (18/10/13)
    Castello (Rocca) King Line (24/09/13)
    Machaby (Corma di) Topo Bianco (21/09/13)
    Meja (Rocca la) Piccola Peste (12/08/13)
    Udine (Punta) Visto per il Perù (10/08/13)
    Raty (Bec) Ex art. 18 (03/08/13)
    Castello (Rocca) Solo per Bruna (27/07/13)
    Ghigo (Punta) Via Super Ellena (21/07/13)
    Stella (Corno) Pilastro di Oscar (20/07/13)
    Machaby (Corma di) Bucce d'arancia (04/07/13)
    Ludwigshohe da Indren (30/06/13)
    Ghiliè (Cima) da Pian della Casa del Re per il Vallone di Balma Ghilié (18/06/13)
    Breithorn Occidentale da Cervinia (15/06/13)
    Valrossa (Gemello Nord di) da Diga del Rio Freddo (07/06/13)
    Collalunga (Cima di) da San Bernolfo per il Vallone di Collalunga (02/06/13)
    Negra (Rocca) da San Bernolfo (14/05/13)
    Bisalta o Besimauda (Monte) da Pradeboni (03/03/13)
    Montagnaya (Punta) per la Comba di Montagnaya (01/03/13)
    Lupo (Cima del) da Chianale (20/02/13)
    Vaccia (Monte) da Pietraporzio (17/02/13)
    Enchiausa (Colle d') da Saretto (14/02/13)
    Saccarello (Monte) - Il Redentore da Monesi (10/02/13)
    Abisso (Rocca dell') dal vallone di Caramagne (06/02/13)
    Pebrun (Monte) Anticima W-NW da Grange di Argentera (12/01/13)
    Reis (Rocca) per il Vallone Forneris (09/01/13)
    Leone (Monte) dal Passo del Sempione (02/06/12)
    Finsteraarhorn Cresta NO (27/05/12)
    Rossa (Rocca) - Pic Brusalana giro del Pic d'Asti per Breche Ruine e Sella d'Asti (17/05/12)
    Ghiliè (Cima) da Pian della Casa del Re per il Vallone di Balma Ghilié (10/05/12)
    Marchisa (Rocca la) da Sant'Anna (04/05/12)
    Serpentera (Cima) da Villaggio d’Ardua, per Cresta di S. Lorenzo, Porta Biecai, Pian Marchisio, Artesina (16/03/12)
    Lesache (Aiguille de) o des Sasses da Saint Rhemy (07/03/12)
    Camosciera (Bric) da Chiazale (30/11/11)
    Marchisa (Rocca la) da Lausetto (26/11/11)
    Sebolet (Cima) da Lausetto (19/11/11)
    Tibert (Monte) da Santuario di San Magno (14/11/11)
    Stella (Corno) Regalami un sorriso + Barone Rampante (08/09/11)
    Borgonio (Cima) da Pontebernardo (15/06/11)
    Ghiliè (Cima) e Cima di Mercantour da Pian della Casa del Re, anello (25/05/11)
    Marguareis (Punta) anello Passo Duca, Marguareis, Canalone Torinesi (18/04/11)
    Sautron (Monte) da Saretto, anello (13/04/11)
    Paur (Rocca la) e Malinvern Giro dal vallone di Rio Freddo (2 gg.) (01/04/11)
    Serpentera (Cima) da Villaggio d’Ardua, per Cresta di S. Lorenzo, Porta Biecai, Pian Marchisio, Artesina (26/03/11)
    Maniglia (Punto nodale del) da Sant'Anna (24/03/11)
    Tre Chiosis (Punta) da Chianale per il Vallone di Soustra (10/03/11)
    Meja (Rocca la) quota 2506 m cresta N da Preit (24/02/11)
    Stau (Colle di) da Villaggio Primavera (19/02/11)
    Cars (Cima) da Certosa di Pesio, anello per Cima Piastra e Colle Serpentera (10/02/11)
    Bianca (Monte la) da Preit (05/01/11)
    Boscasso (Bric) da Chialvetta (29/12/10)
    Missun (Cima) da Upega (02/12/10)
    Giobert (Monte) da Preit (19/11/10)
    Tibert (Monte) da Santuario di San Magno (11/11/10)
    Asti (Sella d') da Chianale (06/11/10)
    Stella (Corno) Via De Cessole (11/09/10)
    Parete nascosta Solo trip wall con variante Berghi (21/08/10)
    Rouge des Hourtets (Sommet) Festival (08/08/10)
    Meja (Rocca la) Cosi Vicino cosi lontano (03/07/10)
    Neige des Ecrins (Dome de) da Prè de Madame Carle (05/06/10)
    Ghiliè (Cima) e Cima di Mercantour da Pian della Casa del Re, anello (01/06/10)
    Gias dei Laghi (Testa) da Baraccone (29/05/10)
    Tenibres (Monte) da Pietraporzio (25/05/10)
    Gelas (Cima dei) Traversata Cima della Maledia-C. d. Gelas, da S. Giacomo di Entraque (20/05/10)
    San Bernolfo (Rocca di) da San Bernolfo (17/05/10)
    Haute de Mary (Pointe) colletto a S-SE 3140 m da Maljasset, traversata a Sant'Anna (29/04/10)
    Mongioia (Monte) o Bric de Rubren da Sant'Anna, traversata a Maljasset (28/04/10)
    Feluma (Punta) da Valgrisenche (17/03/10)
    Verosso (Cima) da Graniga (12/03/10)
    Sainte Marie (Mont) da Casterino (08/03/10)
    Pian Ballaur (Cima) Anello Carnino-Cima Bozano-Rifugio Carlo Bossi (02/03/10)
    Gardiola (Cima la) da Certosa di Pesio (18/02/10)
    Madonna (Cima della) da Madonna d'Ardua (13/02/10)
    Serpentera (Cima) da Madonna d'Ardua per il Vallone della Madonna (03/02/10)
    Cavias (Testa di) quota 2500 m da Pietraporzio (31/01/10)
    Ferlette (Cima) da Camperi (28/01/10)
    Marchisa (Rocca la) da Sant'Anna (23/01/10)
    Grum (Monte) da Figliere e il passo della Magnana (18/01/10)
    Missun (Cima) da Upega (12/01/10)
    Lavezzara (Costa) da Cappella dell'Assunta (10/01/10)
    Servagno (Monte) da Preit (03/01/10)
    Seita (Monte) quota 2505 m SO da Besmorello (20/12/09)
    Creusa Occidentale (Monte) da Tetti Folchi (16/12/09)
    Omo (Monte) da San Giacomo (10/12/09)
    Costabella del Piz (Testa della) da Pietraporzio (05/12/09)
    Tempesta (Punta) da Tolosano per la Comba Castellazzo (02/12/09)
    Garitta Nuova (Testa di) Anello Riba del Gias,Garitta Nuova,lago Laset,Cervetto (27/11/09)
    Crosa (Cima di) da Meire Bigoire (24/11/09)
    Seirasso (Cima) da Artesina, anello Colla della Balma, Colla Bauzano (18/11/09)
    Mondolè (Monte) da Artesina per la Colla Bauzano (14/11/09)
    Lose (Cima delle) da Argentera (11/11/09)
    Plateau Rosa da Cervinia (06/11/09)
    Bodoira (Monte) da Preit (31/10/09)
    Bodoira (Monte) da Preit (27/10/09)
    Dente del Gigante Via Normale (09/09/09)
    Stella (Corno) Via Lupetti (01/09/09)
    Nadelhorn Via Normale della Cresta NE (24/08/09)
    Giordani (Punta) da Indren (16/07/09)
    Fletschhorn versante NO per il Grubengletscher (08/07/09)
    Ghiliè (Cima) da Pian della Casa del Re per il Vallone di Balma Ghilié (04/07/09)
    Gelas (Cima dei) da San Giacomo per Forcella Roccati, Colletto Saint Robert e Canale E (30/06/09)
    Senggchuppa da Engiloch (24/06/09)
    Gias dei Laghi (Testa) da Baraccone (18/06/09)
    Mischabel (Dom de) da Randa (13/06/09)
    Ubac (Testa dell') da Pontebernardo (07/06/09)
    Clapier (Mont) da Pont du Countet, giro del Peirabroc (27/05/09)
    Traversata M. Rosa Hutte-Porta Nera-C.le Breithorn-Cervinia (21/05/09)
    Dufour (Punta) o Dufourspitze dalla Monterosa-hutte per la Silbersattel e il versante Nord (20/05/09)
    Monte Rosa Hutte da Cervinia per il Colle del Teodulo (19/05/09)
    Blancia (Rocca) da Fouillouse per il Colle di Nubiera e la cresta nord-ovest (13/05/09)
    Chersogno (Monte) da Lausetto per il Vallone di Verzio (07/05/09)
    Gran Zebrù dall'Albergo dei Forni (03/05/09)
    Pasquale (Monte) dall'Albergo dei Forni, traversata Rifugio Branca - Rifugio Pizzini (02/05/09)
    Collalunga (Cima di) da San Bernolfo per il Vallone di Collalunga (30/04/09)
    Chersogno (Monte) da Campiglione (25/04/09)
    Telliers (Monts) da Bourg St Bernard (22/04/09)
    Pepino (Cima di, o Cime de Pepin) da San Giovanni (18/04/09)
    Grand Golliaz, anticima 3189 m da Mottes (14/04/09)
    Mongioie (Monte) da Viozene, anello per il Monte Rotondo e il Bric di Conoia (26/03/09)
    Rastcias (Monte) da Fracchie (24/03/09)
    Paur (Rocca della) da Sant'Anna, giro per il Colle della Valletta (21/03/09)
    Malta (Punta) da Villaretto, anello per Vallone dei Duc e Passo di San Chiaffredo (18/03/09)
    Meidassa (Monte) da Pian della Regina (16/03/09)
    Lose (Cima delle) da Argentera (12/03/09)
    Peyrefique (Pointe de) o Peirafica dalla strada Colle di Tenda per il Vallone de Caramagne (11/03/09)
    Baussetti (Monte) da Camperi per il Vallone Borello (03/03/09)
    Mongioia (Monte), Monte Salza, Testa di Malacosta dal Rifugio Melezè, giro (26/02/09)
    Pian Ballaur (Cima) da Madonna d'Ardua (25/02/09)
    Conoia o Conoja (Bric di) Canalone SO (21/02/09)
    Guglie (Punta delle) da Foresto (19/02/09)
    Conoia o Conoja (Bric di) Canalone SO (17/02/09)
    Missun (Cima) da Upega (14/02/09)
    Chajol (Mont) dal Vallon de Caramagne (12/02/09)
    Vantacul (Monte) spalla NNO (09/02/09)