sanet


Le mie gite su gulliver

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1300
Poco da aggiungere alla relazione di Larice salvo inserire alcune foto che danno un’idea della situazione attuale di innevamento e la traccia GPS. Confermo ,per chi volesse seguire le nostre tracce di discesa ed evitare il ravanamento per attraversare il torrente , di abbandonare le nostre tracce a quota circa 2300 m tenendosi più a destra trovando neve continua. Occhio alle pietre nascoste. Oggi in 14 !

In salita

Traccia

Breve tratto con poca neve spazzata dal vento

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1700
Aspettando le attese nevicate, gita veramente consigliata. Farina in discesa dalla T.di Garitta fino al lago di Luset e neve primaverile dalla Testa di Cervetto fino a quota 1650 m. Unico neo il ravanamento a piedi da quota 1650 m fino all’auto fra sassi e cespugli. Noi siamo saliti prima alla T.di Cervetto e poi per cresta prima sulla Riba del Gias e poi alla T.di Garitta Nuova. Per trovare la farina migliore tornare leggermente indietro ed imboccare il vallone più in ombra fino ad arrivare al lago di Luset. Giornata fredda e bella. Non si toccano sassi anche se la neve nella parte bassa è poca. In compagnia di Ettore, Carlo e del freeride Gil alla sua prima vera scialpinistica.

Verso la T.di Cervetto

Verso Garitta Nuova

Arrivo in vetta

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
quota neve m :: 1500
Quasi nulla da aggiungere alle relazioni di domenica , salvo che in alto la neve non è più farina ma neve compressa ben sciabile. Giornata bella e calda. Ovviamente molte tracce in discesa vista la frequentazione del fine settimana, ma gita comunque consigliata vista la situazione generale.Si arriva sci ai piedi su entrambe le vette. In compagnia di Giova, Ettore, Carlo ,Luciano e Asia, in tre del CAI ULE di Ge – Sestri.
Buona gita agli amici del CAI ULE che vanno domani.


In salita

Arrivo in vetta quota 2537 m

Asia guarda il panorama

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
quota neve m :: 1300
Viste le scarse condizioni generali di innevamento siamo ritornati ad Artesina cambiando ovviamente itinerario. Saliti prima alla Cima Seirasso ,sempre fuori dalle piste tranne il tratto iniziale, breve discesa e rimesse le pelli in quattro siamo risaliti al Mondolè dal versante Sud per ricongiungerci alla Colla Bauzano con i nostri due amici che avevano raggiunto il colle in traversata. Giornata calda e con cielo azzurro. Dislivello totale di 1500 m. Che dire della neve? La discesa dal Seirasso decente anche se si incontrano pietre, mentre quella dal Mondolè da dimenticare su crosta quasi insciabile. Dal colle ad Artesina pista praticamente rovinata dai gatti con blocchi ghiacciati, faticosa e impegnativa. La neve qua c’è, ma la qualità attuale è questa. In 6 del CAI ULE di Ge – Sestri

Verso il Seirasso

In vetta al Seirasso

Verso il Mondolè

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: ** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
quota neve m :: 1300
Oggi sul Mondolè tanti sci-alpinisti, tanta neve e zero sassi. Sole e vento forte in vetta. Scesi direttamente nel canalone con una neve un po’ pesante ma sciabile stando sul lato in ombra, poi un breve tratto di crosta, e ancora neve discreta fino al colle. Dal colle ad Artesina purtroppo il gatto aveva fresato malamente la neve lasciando la pista impegnativa. Prima gita dell’anno senza toccare pietre. In compagnia di Ettore, Giova, Teresa, Fabio, Pietro , Walter e Asia che è salita senza sci ma con 4 zampe!

In salita

Quasi in vetta

Nel canalone

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: ** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 1600
Saliti passando per la spalla N-NO da cui si accede dal colle a quota 2300 m. Tratto finale per arrivare in vetta non banale causa lastroni di pietra ghiacciati e malfermi (utili ramponi). Salita comunque interessante in bell’ambiente. La discesa si può dividere i tre parti: la parte alta fino al colle a 2300 m con neve a tratti farinosa ma disseminata di pietre infide e nascoste . Dal colle per circa 300 m su neve farinosa e senza pietre, e per ultimo la parte finale nel bosco con neve buona ma con la pericolosa insidia di rami nascosti. Noi ci siamo divertiti lo stesso, ma secondo me è meglio aspettare un’altra nevicata per ritornare. In 8 del CAI ULE di Ge - Sestri

Salita al Colle

Spalla N-NO e attraversamento sassoso

Vetta-discesa critica

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: ** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: recente umida/pesante
quota neve m :: 2000
Si parte e arriva sci ai piedi dall’auto. Noi oggi siamo arrivati a Plateau Rosà (-18°!!) , saliti e scesi dal Ventina con pista chiusa non incontrando nessuno. Le 2 stelle sono una media della qualità della neve: da 3-4 stelle nella parte alta fino a quota 3000 m con neve vergine lisciata dal gatto, da “zero” stelle da quota 3000 m fino a quota 2600 m con neve polverosa ma inconsistente e quindi si incontrano molte pietre, da 3 stelle nella parte bassa tenendosi molto a Nord con neve a tratti ben sciabile. Usare sci vecchi e prestare molta attenzione nella parte mediana. Per il resto gita piacevole e sciata divertente. In compagnia di Attilio ed Ettore del CAI ULE di Ge – Sestri

Passo Ventina sullo sfondo

In salita

Discesa tratto in alto

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
note su accesso stradale :: Parcheggiata auto a quota 1900 m
quota neve m :: 1900
Oggi siamo saliti sul M. Bodoira per la via classica, vale a dire dal C. del Preit passando dalla grange di quota 2064 m in pratica facendo una gita completamente diversa da quella di martedì. Lasciata l’auto a quota 1900 m si tolgono gli sci solo per un breve tratto dal C. Preit fino alle Grange di quota 2064 m poi fino in vetta senza problemi. La neve in alto era meglio di martedì in quanto più consistente ma comunque discretamente sciabile fino all’auto. Giornata calda e uggiosa, ma gita divertente. Altri 3 scialpinisti in vetta. Ora bisogna aspettare nuova neve. In compagnia di Attilio e Tonino del CAI ULE di Ge – Sestri

Pendii finali

Nuvole

Nord e Sud

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: Si arriva senza catene fino a quota 1660
quota neve m :: 1700
Il Bodoira ad inizio stagione non delude mai, ed anche oggi considerata la situazione di innevamento nelle altre valli Piemontesi direi che ha mantenuto fede alla sua fama. Il freddo di oggi ha favorito la qualità della neve. Parcheggiata l’auto alle Gr. Selvest (1666 m) siamo partiti sci ai piedi seguendo la strada fino alle Gr. Culausa (brevi tratti senza neve ma percorsi sempre sci ai piedi), saliti poi al Passaggio del Preit (2147 m) scesi al Rio Margherina e poi in vetta.
Dalla vetta siamo scesi sui pendii di sinistra fino ad incontrare la strada, breve risalita al Colle del Preit e poi sempre sci ai piedi su strada fino a quota 1900 da dove per mancanza di neve abbiamo proseguito a piedi fino all’auto. La neve nella parte alta è a tratti farinosa, ma senza fondo, per cui occorre molta prudenza per le pietre. Per assurdo la parte bassa con meno neve avendo rigelato era più sciabile. Chi volesse salire direttamente dal Colle del Preit può arrivare con l’auto fino a quota 1800 (catene a bordo e prudenza per via del fondo ghiacciato al mattino) e calzare gli sci da quota 1900. Dalla vetta ci è sembrato che le valli più innevate sono la val Maira e la Valle Stura. Vista la situazione generale direi gita azzeccata. (In ogni caso consiglio di usare gli sci più vecchi). In compagnia di Attilio ed Ettore del CAI ULE di Ge – Sestri
Un saluto a tutto il Gruppo Larice.
Aggiunta traccia GPS


Alla partenza

Passaggio del Preit

Innevamento

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Estetico visto da fuori e con panorami mozzafiato dalla vetta. Le corde fisse lo hanno sicuramente addomesticato, ma il freddo pungente e la quota rendono questa salita comunque non banale. L’idea iniziale era di provare a salire la via Geant Branchè , poi il desiderio comune sia mio che di Gianni di provare a fare la salita in giornata ci ha fatto dirottare per la normale. A consuntivo dico meno male perché per quasi tutta la salita fatta all’ombra non sentivo quasi le mani e probabilmente avrei trovato lungo sull’altra via. I crepacci sono molto aperti ma visibili, in particolare uno deve essere saltato. L’avvicinamento alla gengiva si fa tutto su sfasciumi senza ramponi. La prima funivia parte alle 8:30 e l’ultima scende alle 16:30 e per stare nei tempi bisogna veramente correre. Consiglio di partire da Punta Helbronner (ore 9) così si va in discesa per un pezzo. Noi per arrivare all’attacco abbiamo impiegato 1 ora e 40 min e alle 12:30 eravamo in vetta. Tre doppie da 60 sulla parete sud (la prima catena rimane appena sotto l’anticima) e poi tranquilli a prendere la funivia alle 16. Salita fatta in giornata da Genova in compagnia di Gianni che ringrazio. Oggi solo 3 cordate che salivano con noi e una che stava scendendo. Uno spettacolo.

Il Dente

Le placche finali

La vetta

[visualizza gita completa]

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Periades (les) dalla Vallee Blanche per la Breche de Puiseux (21/02/19)
    Cars (Cima) da Certosa di Pesio, anello per Cima Piastra e Colle Serpentera (13/02/19)
    Fremamorta (Cima di) da Pian della Casa del Re, per i Laghi di Fremamorta (27/09/18)
    Madre di Dio (Cima della) Via Normale dal Gias delle Mosche (26/09/18)
    Baus (il) Via Normale dal Piano della Casa del Re per il Colle della Culatta (11/08/18)
    Lyskamm Orientale e Occidentale Traversata Est-Ovest (03/08/18)
    Kurz (Punta) - Mont Brulè dalla Diga di Place Moulin (29/07/18)
    Zumstein (Punta) da Indren (18/07/18)
    Galisia (Punta) da Thumel per il Rifugio Benevolo (08/07/18)
    Alp (Punta dell') da Chianale per il Colle dell'Agnello e il versante Ovest (02/06/18)
    Valfredda (Punta) dal Ponte d'Almiane (27/05/18)
    Chateau des Dames dalla Diga di Place Moulin (25/05/18)
    Calabre (Punta) da Thumel per il Rifugio Benevolo (11/05/18)
    Faraut (Monte) da Sant'Anna (30/04/18)
    Pienasea (Cima di) da Chianale (26/04/18)
    Furggen (Cima del) o Tète de la Forclaz da Cervinia (24/04/18)
    Ruissas (Monte) da Lausetto (19/04/18)
    Tempesta (Punta) da Tolosano per la Comba Castellazzo (06/04/18)
    Costabella del Piz (Testa della) da Pietraporzio (28/03/18)
    Cugn di Goria da Sodani (22/03/18)
    Marchisa (Rocca la) da Sant'Anna (14/03/18)
    Bisalta o Besimauda (Monte) da Pradeboni (08/03/18)
    Reixa (Monte) dal Passo del Faiallo (27/02/18)
    Vertosan (Mont) da Parcheggio Flassin (21/02/18)
    Cavias (Testa di) quota 2500 m da Pietraporzio (14/02/18)
    Chaligne (Punta) da Gorrey (10/02/18)
    Basei (Punta) da Thumel per il Rifugio Benevolo (25/05/17)
    Gran Paradiso da Pravieux per il Rifugio Chabod (17/05/17)
    Fremamorta (Cima di) da Pian della Casa del Re (14/05/17)
    Granta Parei da Thumel per il Rifugio Benevolo (10/05/17)
    Gran Vaudalaz (Punta Nord) da Thumel (09/05/17)
    Faraut (Monte) da Sant'Anna (20/04/17)
    Bellino (Monte) da Chiappera (14/04/17)
    Rutor (Testa del) da Bonne (08/04/17)
    Fourchon (Mont) da Saint Rhemy (07/04/17)
    Marchisa (Rocca la) da Sant'Anna (30/03/17)
    Abisso (Rocca dell') da Limonetto (15/03/17)
    Sibolet (Punta) da Tolosano per la Comba Castellazzo (11/03/17)
    Borel (Monte) da San Giacomo (08/03/17)
    Lago dell' Oro (Cima del) da Limonetto (02/03/17)
    Tacul (Pyramide du) Cresta Est - Via Ottoz-Grivel-Croux (09/07/16)
    Giordani (Punta) da Indren (03/07/16)
    Entreves (Aiguille d') Cresta SO (10/06/16)
    Marbrées (Aiguilles, Punta Nord) Cresta NE (09/06/16)
    Brocan (Cima di) da Pian della Casa del Re (06/05/16)
    Castore da Plateau Rosà (20/04/16)
    Gioffredo (Punta) da San Bernolfo (14/04/16)
    Gelé (Mont) da Ruz (24/03/16)
    Cavias (Testa di) quota 2500 m da Pietraporzio (04/03/16)
    Tsa (Mont de la) da Buthier (17/02/16)
    Entrelor (Cima di) dalla Val di Rhèmes (05/02/16)
    Tsa (Tour de la) da Bionaz, per versante S e possibile traversata su vallone di Sassa (27/01/16)
    Maledia (Cima della) Cresta SE (22/09/15)
    Giet (Paroi de), Aiglun Goutte a Goutte (19/09/15)
    Moulette (Vallon de la) - II tour, tete Noire Premières mesures (17/08/15)
    Weissmies traversata S-N (12/08/15)
    Bourcet - Parete dei Corvi Sperone dei corvi (02/08/15)
    Stella (Corno) Via Lupetti (22/07/15)
    Corno Nero o Schwarzhorn Via Normale da Indren (15/07/15)
    Parrot (Punta) Via Normale, traversata Ovest-Est (14/07/15)
    Polluce e Roccia Nera da Plateau Rosà (18/05/15)
    Breithorn Centrale da Cervinia (17/05/15)
    Maledia (Cima della) da San Giacomo (10/05/15)
    Gelas (Cima dei) da San Giacomo per il versante ONO e discesa per Canale E (09/05/15)
    Trifthorn da Zinal (23/04/15)
    Zinalrothorn (spalla) anfiteatro Mountet (22/04/15)
    Homme (Téte de l') da Chiappera, giro per i Colli Gippiera e dell'Infernetto (15/04/15)
    Vallée Blanche da Aiguille du Midi (11/04/15)
    Albrage (Monte) da Chiappera (09/04/15)
    Chersogno (Monte) da Lausetto per il Vallone di Verzio (02/04/15)
    Rutor (Testa del) da Bonne (28/03/15)
    Mongioia (Monte), Monte Salza, Testa di Malacosta dal Rifugio Melezè, giro (11/03/15)
    Marchisa (Rocca la) da Sant'Anna (13/11/14)
    Dibona (Aiguille) Visite obligatoire (07/08/14)
    Cavallo (Monte) Via Gli Smemorati (03/08/14)
    Verdon (Gorges du) Chlorochose (27/07/14)
    Verdon (Gorges du) Bwana Maline (26/07/14)
    Sbarua (Rocca) Sperone Rivero - Funghi Sacri (22/06/14)
    Baus (Il) da Pian della Casa del Re (12/06/14)
    Tenibres (Monte) da Pietraporzio (24/05/14)
    Homme (Téte de l') da Chiappera, giro per i Colli Gippiera e dell'Infernetto (16/05/14)
    Nant Cruet (Pointe du) o Plates des Chamois da Surrier (10/05/14)
    Sagneres (Pic delle) da Ponte Pelvo per il Vallone Camoscera (23/04/14)
    Salza (Monte) da Chianale (17/04/14)
    Vincent (Piramide) da Indren (14/04/14)
    Balmenhorn o Cristo delle Vette da Indren (13/04/14)
    Periades (les) dalla Vallee Blanche per la Breche de Puiseux (10/04/14)
    Matto (Monte, Cima Est) da Sant'Anna (28/03/14)
    Lausetto (Cima del) da Tetti Gaina (25/03/14)
    Serpentera (Cima) da Villaggio d’Ardua, per Cresta di S. Lorenzo, Porta Biecai, Pian Marchisio, Artesina (21/03/14)
    Bégo (Monte) da les Mesches (15/03/14)
    Abisso (Rocca dell') dal Vallone di Caramagne (12/03/14)
    Buchet (Monte), Costa Chiggia e Monte Festa da Arata, anello (06/03/14)
    Buchet (Monte) da Arata (27/02/14)
    Sampeyre (Colle di) da Confine (22/01/14)
    Missun o Missoun (Cima) da Upega (15/01/14)
    Piovosa (Punta la) spalla NNE quota m 2288 da Tolosano per la spalla NNE (09/01/14)
    Sibolet (Punta) da Tolosano per la Comba Castellazzo (03/01/14)
    Cassin (Bric) da Chialvetta (30/12/13)
    Creusa Occidentale (Monte) da Tetti Folchi (18/12/13)
    Bodoira (Monte) da Preit (05/12/13)
    Bianca (Monte la) quota 2409 m NO da Preit (27/11/13)
    Durand (Cima) da Artesina (23/11/13)
    Campanili (Rocca dei) Alba Celtica (28/10/13)
    Sbarua (Rocca) Sperone Cinquetti - Via Normale (18/10/13)
    Castello (Rocca) King Line (24/09/13)
    Machaby (Corma di) Topo Bianco (21/09/13)
    Meja (Rocca la) Piccola Peste (12/08/13)
    Udine (Punta) Visto per il Perù (10/08/13)
    Raty (Bec) Ex art. 18 (03/08/13)
    Castello (Rocca) Solo per Bruna (27/07/13)
    Ghigo (Punta) Via Super Ellena (21/07/13)
    Stella (Corno) Pilastro di Oscar (20/07/13)
    Machaby (Corma di) Bucce d'arancia (04/07/13)
    Ludwigshohe da Indren (30/06/13)
    Ghiliè (Cima) da Pian della Casa del Re per il Vallone di Balma Ghilié (18/06/13)
    Breithorn Occidentale da Cervinia (15/06/13)
    Valrossa (Gemello Nord di) da Diga del Rio Freddo (07/06/13)
    Collalunga (Cima di) da San Bernolfo per il Vallone di Collalunga (02/06/13)
    Negra (Rocca) da San Bernolfo (14/05/13)
    Bisalta o Besimauda (Monte) da Pradeboni (03/03/13)
    Montagnaya (Punta) per la Comba di Montagnaya (01/03/13)
    Lupo (Cima del) da Chianale (20/02/13)
    Vaccia (Monte) da Pietraporzio (17/02/13)
    Enchiausa (Colle d') da Saretto (14/02/13)
    Saccarello (Monte) - Il Redentore da Monesi (10/02/13)
    Abisso (Rocca dell') dal Vallone di Caramagne (06/02/13)
    Pebrun (Monte) Anticima W-NW da Grange di Argentera (12/01/13)
    Reis (Rocca) per il Vallone Forneris (09/01/13)
    Leone (Monte) dal Passo del Sempione (02/06/12)
    Finsteraarhorn Cresta NO (27/05/12)
    Rossa (Rocca) - Pic Brusalana giro del Pic d'Asti per Breche Ruine e Sella d'Asti (17/05/12)
    Ghiliè (Cima) da Pian della Casa del Re per il Vallone di Balma Ghilié (10/05/12)
    Marchisa (Rocca la) da Sant'Anna (04/05/12)
    Serpentera (Cima) da Villaggio d’Ardua, per Cresta di S. Lorenzo, Porta Biecai, Pian Marchisio, Artesina (16/03/12)
    Lesache (Aiguille de) o des Sasses da Saint Rhemy (07/03/12)
    Camosciera (Bric) da Chiazale (30/11/11)
    Marchisa (Rocca la) da Lausetto (26/11/11)
    Sebolet (Cima) da Lausetto (19/11/11)
    Tibert (Monte) da Santuario di San Magno (14/11/11)
    Stella (Corno) Regalami un sorriso + Barone Rampante (08/09/11)
    Borgonio (Cima) da Pontebernardo (15/06/11)
    Ghiliè (Cima) e Cima di Mercantour da Pian della Casa del Re, anello (25/05/11)
    Marguareis (Punta) anello Passo Duca, Marguareis, Canalone Torinesi (18/04/11)
    Sautron (Monte) da Saretto, anello (13/04/11)
    Paur (Rocca la) e Malinvern Giro dal vallone di Rio Freddo (2 gg.) (01/04/11)
    Serpentera (Cima) da Villaggio d’Ardua, per Cresta di S. Lorenzo, Porta Biecai, Pian Marchisio, Artesina (26/03/11)
    Maniglia (Punto nodale del) da Sant'Anna (24/03/11)
    Tre Chiosis (Punta) da Chianale per il Vallone di Soustra (10/03/11)
    Meja (Rocca la) quota 2506 m cresta N da Preit (24/02/11)
    Stau (Colle di) da Villaggio Primavera (19/02/11)
    Cars (Cima) da Certosa di Pesio, anello per Cima Piastra e Colle Serpentera (10/02/11)
    Bianca (Monte la) da Preit (05/01/11)
    Boscasso (Bric) da Chialvetta (29/12/10)
    Missun o Missoun (Cima) da Upega (02/12/10)
    Giobert (Monte) da Preit (19/11/10)
    Tibert (Monte) da Santuario di San Magno (11/11/10)
    Asti (Sella d') da Chianale (06/11/10)
    Stella (Corno) Via De Cessole (11/09/10)
    Parete nascosta Solo trip wall con variante Berghi (21/08/10)
    Rouge des Hourtets (Sommet) Festival (08/08/10)
    Meja (Rocca la) Cosi Vicino cosi lontano (03/07/10)
    Neige des Ecrins (Dome de) da Prè de Madame Carle (05/06/10)
    Ghiliè (Cima) e Cima di Mercantour da Pian della Casa del Re, anello (01/06/10)
    Gias dei Laghi (Testa) da Baraccone (29/05/10)
    Tenibres (Monte) da Pietraporzio (25/05/10)
    Gelas (Cima dei) Traversata Cima della Maledia-C. d. Gelas, da S. Giacomo di Entraque (20/05/10)
    San Bernolfo (Rocca di) da San Bernolfo (17/05/10)
    Haute de Mary (Pointe) colletto a S-SE 3140 m da Maljasset, traversata a Sant'Anna (29/04/10)
    Mongioia (Monte) o Bric de Rubren da Sant'Anna, traversata a Maljasset (28/04/10)
    Feluma (Punta) da Valgrisenche (17/03/10)
    Verosso (Cima) da Graniga (12/03/10)
    Sainte Marie (Mont) da Casterino (08/03/10)
    Pian Ballaur (Cima) e Cima Bozano da Carnino Superiore, anello per il Rifugio Carlo Bossi (02/03/10)
    Gardiola (Cima la) da Certosa di Pesio (18/02/10)
    Madonna (Cima della) da Madonna d'Ardua (13/02/10)
    Serpentera (Cima) da Madonna d'Ardua per il Vallone della Madonna (03/02/10)
    Cavias (Testa di) quota 2500 m da Pietraporzio (31/01/10)
    Ferlette (Cima) da Camperi (28/01/10)
    Marchisa (Rocca la) da Sant'Anna (23/01/10)
    Grum (Monte) da Figliere e il passo della Magnana (18/01/10)
    Missun o Missoun (Cima) da Upega (12/01/10)
    Lavezzara (Costa) da Cappella dell'Assunta (10/01/10)
    Servagno (Monte) da Preit (03/01/10)
    Seita (Monte) quota 2505 m SO da Besmorello (20/12/09)
    Creusa Occidentale (Monte) da Tetti Folchi (16/12/09)
    Omo (Monte) da San Giacomo (10/12/09)
    Costabella del Piz (Testa della) da Pietraporzio (05/12/09)
    Tempesta (Punta) da Tolosano per la Comba Castellazzo (02/12/09)
    Garitta Nuova (Testa di) Anello Riba del Gias,Garitta Nuova,lago Laset,Cervetto (27/11/09)
    Crosa (Cima di) da Meire Bigoire (24/11/09)
    Seirasso (Cima) da Artesina, anello Colla della Balma, Colla Bauzano (18/11/09)
    Mondolè (Monte) da Artesina per la Colla Bauzano (14/11/09)
    Lose (Cima delle) da Argentera (11/11/09)
    Plateau Rosa da Cervinia (06/11/09)
    Bodoira (Monte) da Preit (31/10/09)
    Bodoira (Monte) da Preit (27/10/09)
    Dente del Gigante Via Normale (09/09/09)
    Stella (Corno) Via Lupetti (01/09/09)
    Nadelhorn Via Normale della Cresta NE (24/08/09)
    Giordani (Punta) da Indren (16/07/09)
    Fletschhorn versante NO per il Grubengletscher (08/07/09)
    Ghiliè (Cima) da Pian della Casa del Re per il Vallone di Balma Ghilié (04/07/09)
    Gelas (Cima dei) da San Giacomo per Forcella Roccati, Colletto Saint Robert e Canale E (30/06/09)
    Senggchuppa da Engiloch (24/06/09)
    Gias dei Laghi (Testa) da Baraccone (18/06/09)
    Mischabel (Dom de) da Randa (13/06/09)
    Ubac (Testa dell') da Pontebernardo (07/06/09)
    Clapier (Mont) da Pont du Countet, giro del Peirabroc (27/05/09)
    Traversata M. Rosa Hutte-Porta Nera-C.le Breithorn-Cervinia (21/05/09)
    Dufour (Punta) o Dufourspitze dalla Monterosa-hutte per la Silbersattel e il versante Nord (20/05/09)
    Monte Rosa Hutte da Cervinia per il Colle del Teodulo (19/05/09)
    Blancia (Rocca) da Fouillouse per il Colle di Nubiera e la cresta nord-ovest (13/05/09)
    Chersogno (Monte) da Lausetto per il Vallone di Verzio (07/05/09)
    Gran Zebrù dall'Albergo dei Forni (03/05/09)
    Pasquale (Monte) dall'Albergo dei Forni, traversata Rifugio Branca - Rifugio Pizzini (02/05/09)
    Collalunga (Cima di) da San Bernolfo per il Vallone di Collalunga (30/04/09)
    Chersogno (Monte) da Campiglione (25/04/09)
    Telliers (Monts) da Bourg Saint Bernard (22/04/09)
    Pepino (Cima di, o Cime de Pepin) da San Giovanni (18/04/09)
    Grand Golliaz, anticima 3189 m da Mottes (14/04/09)
    Mongioie (Monte) da Viozene, anello per il Monte Rotondo e il Bric di Conoia (26/03/09)
    Rastcias (Monte) da Fracchie (24/03/09)
    Paur (Rocca della) da Sant'Anna, giro per il Colle della Valletta (21/03/09)
    Malta (Punta) da Villaretto, anello per Vallone dei Duc e Passo di San Chiaffredo (18/03/09)
    Meidassa (Monte) da Pian della Regina (16/03/09)
    Lose (Cima delle) da Argentera (12/03/09)
    Peyrefique (Pointe de) o Peirafica dalla strada Colle di Tenda per il Vallone de Caramagne (11/03/09)
    Baussetti (Monte) da Camperi per il Vallone Borello (03/03/09)
    Mongioia (Monte), Monte Salza, Testa di Malacosta dal Rifugio Melezè, giro (26/02/09)
    Pian Ballaur (Cima) da Madonna d'Ardua (25/02/09)
    Conoia o Conoja (Bric di) Canalone SO (21/02/09)
    Guglie (Punta delle) da Foresto (19/02/09)
    Conoia o Conoja (Bric di) Canalone SO (17/02/09)
    Missun o Missoun (Cima) da Upega (14/02/09)
    Chajol (Mont) dal Vallon de Caramagne (12/02/09)
    Vantacul (Monte) spalla NNO (09/02/09)