roby4061


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
note su accesso stradale :: Tornanti dopo Rhuilles risistemati da poco
Bella gita ma lunga. Nessun problema con il guado alla partenza del sentiero erboso. Si sale bene , a volte la traccia non è molto evidente, ma gli ometto aiutano. Faticoso l'ultimo tratto x il colle e la parte mediana per la salita alla vetta. Segnalo in discesa la presenza di gregge non presidiato con maremmani molto aggressivi e senza controllo, fate attenzione. Per il resto nessun problema sul sentiero, bella salita in una giornata stupenda. Noi abbiamo impiegato 3,15 ore da Thuras inf, ma penso che un tempo di 3,45/4 sia più "umano"
Un saluto al socio ,finalmente una gita assieme dopo tanto tempo
Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
Salita dopo il Pelvo. Molto più faticosa anche perché non esiste una vera e propria traccia, gli ometti segnalano il percorso migliore. In discesa non siamo ripassati dal colle ma scesi più direttamente per ciaplere fino ad intercettare il sentiero di salita.
Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
note su accesso stradale :: strada stretta ma ok
bella passeggiata tardo primaverile. il percorso è molto bello, soprattutto nella prima metà con mulattiera ampia e senza grandi strappi nel bosco. più ripida la seconda metà. ottimo, come sempre, il trattamento al rifugio... rientro per la stessa via. giornata con molto sole e molti cumuli, alla fine i previsti possibili temporali in valle non ci sono stati. bella gita con giuly ed il piccolo pietro.



Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
Partiti dal colle del Cro. Strade e sentieri ben battuti e segnati, bella escursione tra i colori della primavera e clima gradevole. Prima vetta per il piccolo Pietro e ritorno per me e mia moglie su questa montagna dopo ben 7 anni. Sempre un piacevole percorso in queste stagioni di mezzo. Saliti dal Cro per il colle Pra l'Abbà ed il colle Sperina, rientro con la salita del monte Sette Confini. Meteo bello per tutta la gita, fino a metà pomeriggio quando, come da previsioni, è velocemente peggiorato. Consigliata per i colori accesi della primavera finchè non farà troppo caldo.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Partito da Bessen con brina e terreno gelato. Salito fino alla località Sette Fontane e poi all'inizio del pianoro. Ho erroneamente seguito una traccia segnata da molti ometti che risaliva verso sinistra, accorgendomi ben presto che portava ai pascoli sotto la Rognosa. Quindi mi sono portato a destra e risalito poi quella che è la dorsale discendente dalle Rocce del Rouit fino a circa 2800 m. Qui per una traccia di camosci a mezzacosta sono riuscito a passare nel vallone giusto senza perdere troppo dislivello, e ritrovando una traccia piuttosto marcata che porta facilmente al colletto 2991 m. Da qui ho calzato i ramponi: la cresta è innevata con poca neve (10/20 cm) ma molto dura. Ramponi indispensabili, ed anche una piccozza soprattutto in discesa non sarebbe male. Con concentrazione ho raggiunto la vetta. Panorama immenso. Sosta breve, poi discesa sempre con attenzione (la cresta non è difficile ma in queste condizioni non va presa alla leggera) senza passare dal colletto ma prima di esso sono sceso direttamente per pendii innevati fino a quando la neve finiva. Discesa poi tranquilla seguendo la traccia principale e gli ometti. Ogni tanto si perdono ma si ritrovano facilmente. Si scende così sotto la pala del Giornalet e ci si riporta sul sentiero del colle di Rocce Platasse. Da qui senza storia fino a Bessen. Ovviamente solo io in tutto il vallone, incontrato qualche persona solo sulla stradina per il bivacco Randazzo.
Splendida gita autunnale, con cresta finale non banale viste le condizioni.

il Platasse visto dalla dorsale delle Rocce del Rouit

la traccia da camosci che mi ha riportato sulla retta via

verso il colletto 2991 m

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
Piacevole ritorno sulla cima più alta della valle. Ormai un pellegrinaggio.. due volte l'anno..una con gli sci ed una a piedi. Giornata meteorologicamente buona, meglio dello scorso anno. Partenza poco dopo le 7, in vetta alle 10.35 in solitudine, anche se in discesa abbiamo incontrato parecchia gente. Scesi presto, alle 11.30, e si è rivelata una mossa intelligente..mezz'ora dopo il nostro arrivo all'auto, tutta la zona del Sestriere era sotto la pioggia. Percorso classico di salita per il passo di San Giacomo, discesa più diretta dalle Rocce di San Giacomo. Bella la camminata nell'aria del mattino. Con mio cognato al suo primo tremila.
Nota: il cartello con i tempi alla partenza del sentiero, dopo il lago, è totalmente sballato nei tempi e nei dislivelli. Probabilmente era posizionato più in su... per chi conosce la gita sa che non è affidabile, ma per chi va su di lì la prima volta potrebbe illudersi sulla "brevità"..

cartello alla partenza del sentiero, con i tempi e i dislivelli errati

dal passo di san giacomo

vallone del chisonetto

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
note su accesso stradale :: dal 21 luglio a inizio settembre park di Laval a pagamento TUTTI I GIORNI.
partito con colpevole ritardo da Laval alle 8.35. Salito a gran passo, nessun problema fino all'alpe Meys, poi il sentiero è difficile da mantenere, i paletti non sono sempre visibili. Come già segnalato ben 8 anni fa, è più facile riuscire a tenerlo in discesa piuttosto che in salita. Comunque a 2160 m dopo un ultimo paletto solitario mi sono ritrovato tra i rododendri. Non vedendo altri segnali ed avendo salito il colle Valletta due mesi fa con gli sci, bene o male ho percorso l'itinerario sciistico, e salendo per tracce e rododendri ho ritrovato il sentiero nel valloncello sotto il colle. Salita del pendio dell'anticima su traccia e ometti, cresta finale di placche ricoperte da ghiaino. Tempo mediocre, nubi e schiarite per tutto il giorno. In punta in 3 ore scarse, ma andando con calma calcolare 4 ore. Discesa quasi subito per via delle nebbie dal lato Rodoretto. In discesa il sentiero è più evidente, ma nel punto in cui l'ho perso in salita è davvero confuso, ci sono paletti e tracce ovunque con poca logica. Poi nessun problema, ovviamente, fino al parcheggio. Chiuso il conto con il Longin lasciato aperto in sciistica il 23 maggio. Naturalmente nessuno sull'itinerario, ma solo sul fondovalle dall'Alpe Meys in giù.
Piccola nota: con mia sopresa già dal 21 luglio il parcheggio di Laval è a pagamento tutti i giorni (dalle 8 alle 16, non mi è ben chiaro cosa succeda se uno arriva prima...) e lo sarà fino a inizio settembre.
Piccola nota polemica: spero che questi 5 euro al giorno ad automobile servano all'ente del Parco, a fine stagione, ad acquistare un po' di smalto bianco e rosso, dei paletti di faggio, rovere, larice o frassino, dell'impregnante per verniciarli (altrimenti, infissi direttamente nel terreno come sono tutt'ora, non dureranno nuovamente che poco tempo) e quindi rendere questo sentiero più facilmente percorribile, vista la bellezza del luogo....

fioriture

verso il colle della valletta

cresta sommitale
Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
Partito alle 5.20 dal Colle delle Finestre, sono salito per la traccia sopra il forte fino al Pintas per assistere all'alba. Sceso alle 6.40, per il sentiero del ripetitore sulla strada per Il Gran Serin. Visto l'orario mattutino e le nebbie che rimanevano in bassa valle, ho proseguito per la Ciantiplagna, raggiunta alle 8.20. Un paio di nevai residui dalla stazione eliografica alla vetta. Cima avvolta a tratti da nubi. Sceso dalla Ciantiplagna alle 9.15, direttamente sulla strada con rientro al colle delle Finestre. Bella gita mattutina con la scusa di fotografare l'alba, colori estivi molto belli, tempo più che discreto fino alle 8.30.



[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
note su accesso stradale :: nessun problema
Bella escursione autunnale. Partenza da Serre Marchetto, per il sentiero 346. Il percorso è evidente e ben segnato fino alla Merla. Incredibilmente la fontana del Cucetto, nonostante la siccità, è ancora attiva. Ho evitato la salita al Cucetto per portarmi subito sulla Merla. Il sentiero oltre questa vetta è meno evidente e, anche a causa di un po' di neve a tratti, si perde facilmente. Comunque basta seguire più o meno la cresta fino all'inizio del traverso descritto in relazione. Questo presenta un po' di neve nel tratto finale ma non pericoloso. Cresta finale in parte innevata, vetta raggiunta in poco meno di tre ore dalla partenza. Bel panorama circolare, con luci e foschie autunnali. Per la discesa sono passato dal bivacco 3° alpini, e poi ho preso un sentiero abbastanza evidente fino ad una piccola baita sul versante sud dell'Aquila. Qui ho abbandonato il sentiero più marcato, che scendeva, e ne ho seguito uno "da capre", abbastanza evidente ma non segnato, che con leggera ascesa mi ha riportato alla base della cresta finale dell'Aquila. Ripercorso l'itinerario dell'andata, ma senza ripassare dalla punta della Merla, seguendo un sentiero a mezzacosta innevato, che mi ha riportato nei pressi del ripetitore. Breve puntata al Cucetto e poi ancora alla fontana, quindi discesa senza problemi. Percorso assai lungo e nel tratto Merla-Aquila un po' laborioso per le condizioni. La neve è poca ed a tratti, ma già fastidiosa e insidiosa poichè nasconde i buchi tra pietre e rododendri. Fare attenzione anche ai ciuffi di erba olina, sempre scivolosi.
bel giro quasi ad anello, in solitaria.

sulla Merla

verso l'Aquila

cresta inverso la morte

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: accesso libero fino al baracot
gran gitone autunnale. molto freddo alla partenza, -3.1° al baracot. questo ci ha spinto a tenere un gran ritmo sin da subito. un po' monotono il percorso fino all'alpe meys, anche se la val troncea regala sempre angoli di rara bellezza. da qui comincia il sentiero e poco dopo si comincia a salire sul serio. il sentiero a tratti è ripido e rende molto, attraversando posti bellissimi fino al bivacco del parco. da qui al col clapis aperto sulla valle argentera il passo è breve. altrettanto breve è l'ultimo tratto di crestone percorso da ottima traccia fino all'anticima. breve crestina e si arriva in vetta. noi abbiamo tenuto un buon passo e ci abbiamo messo 3 ore e 50 soste comprese. panorama sconfinato e totale solitudine, aria gelida in vetta. ridiscesi al col clapis ed al bivacco velocemente, quindi fino al fondovalle. giunti alla fontana nei pressi di lendiniere abbiamo deciso di risalire leggermente prendendo il sentiero balcone che porta a troncea (rifugio aperto tutti i giorni fino a fine mese, poi nei week-end di ottobre) con meritata sosta birra. da qui abbiamo proseguito per seytes e da quest'ultima borgata ridiscesi in 15 minuti al baracot. splendida e lunga gita autunnale, in totale solitudine (uniche anime vive i bergè del meys e a troncea). malcontati, sulla carta, l'intero percorso ha uno sviluppo di 21 km ed un dislivello totale (compreso di saliscendi) di 1400 m. spettacolare, come sempre, la val troncea. saluto il socio gp.

ponte alpe meys

bivio sorgenti del chisone/col clapis

oltre il bivio

[visualizza gita completa]

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • mostra tutte
  • Pelvo (Cima del) da Grange Thuras Inferiori per il Colle del Pelvo (08/08/19)
    Serpentiera (Punta) da Grange Thuras Inferiori per il Colle del Pelvo (07/08/19)
    Selleries (Rifugio) da Villaretto Superiore (22/05/19)
    Freidour (Monte) da Talucco Alto (14/05/19)
    Platasse (Monte) da Brusà del Plan (23/10/18)
    Rognosa del Sestriere (Punta) da Sestriere per il Passo di San Giacomo (21/08/18)
    Longin (Monte) da Laval (24/07/18)
    Ciantiplagna (Cima) e Cima delle Vallette dal Colle delle Finestre per il Monte Pintas (10/07/18)
    Aquila (Punta dell') da Serre Marchetto per la Punta della Merla (22/11/17)
    Appenna (Monte) da Pattemouche (20/09/17)
    Ruetas (Monte) e Monte Morefreddo da Pattemouche per il Clot della Soma (05/09/17)
    Rognosa del Sestriere (Punta) da Sestriere per il Passo di San Giacomo (11/08/17)
    Emilius (Monte) da Pila per il Rifugio Arbolle (17/07/17)
    Pelvo di Fenestrelle (Monte) dal Forte Serre Marie per il versante Sud (13/07/17)
    Col (Roc del) da Usseaux (10/11/16)
    Ciantiplagna (Cima) dal Colle delle Finestre per la Punta del Mezzodì e la Roche Pertuse (29/09/16)
    Bonze (Rifugio) da les Donnes (31/08/16)
    Albergian (Colle dell') da Laux, anello per i laghi dell'Albergian (10/08/16)
    Morefreddo (Monte) da Laval (19/07/16)
    Rocciamelone da la Riposa (13/07/16)
    Gran Truc dal Colle Lazzarà (10/11/15)
    Giulian (Monte) da Giordano, anello Vallone della Miniera, Passo di Brard, Colle Giulian (20/10/15)
    Troncea (Rifugio) da Pattemouche (28/07/15)
    Bianca (Rocca) da Indiritti (21/07/15)
    Lunella (Punta) da Pian Benot per il Colle della Forcola (26/10/14)
    Maritano (Rocca) da Pian Benot (26/10/14)
    Gran Guglia da Bout du Col, anello per il Lago Verde (19/10/14)
    Tovo (Rocca) da Grange della Mussa (09/10/14)
    Soglio (Monte) da Pian Audi (12/11/13)
    Thures (Rocca di) o Roche Pertuse da Grange di Valle Stretta (27/10/13)
    Ciarva (Rocca) da Pian della Mussa (17/10/13)
    Rossa di Sea (Punta) da Grange della Mussa (24/10/12)
    Perra (Punta) da Schiaroglio (21/10/12)
    Adois (Punta dell') da Pian Benot (09/09/12)
    Assietta (Testa dell') da Grand Puy (11/07/12)
    Troncea (Rifugio) da Pattemouche (08/05/12)
    Uja (Cima dell') o Uja di Corio da Pian Audi (13/11/11)
    Verzel (Punta) dall'Alpe Frera (01/11/11)
    Cristalliera (Punta) da Rifugio Selleries (19/09/11)
    Ciantiplagna (Cima) dal Colle delle Finestre per la Punta del Mezzodì e la Roche Pertuse (16/07/11)
    Giardonera (Cima, punta SE) da Vonzo per il Colle di Nora (19/06/11)
    Grifone (Punta di) da Sant'Antonio (12/06/11)
    Col (Roc del) da Usseaux (13/11/10)
    Rossa (Guglia) o Aiguille Rouge da Roubion, anello per Col di Thures e Colle della Scala (23/10/10)
    Giassiez (Monte) o Giaissez dal Lago Nero e il Colle Begino (07/10/10)
    Arpisson (Punta) da Gimillan per Tsaplana (26/09/10)
    Taou Blanc (Monte) dai Piani del Nivolet (26/08/10)
    Gran Queyron e Cima Frappier dalla Valle Argentera (03/08/10)
    Tersiva (Punta) da Gimillian (01/08/10)
    Autaret (Testa dell') da Sant'Anna, anello creste Ovest e Sud (24/07/10)
    Arbella (Punta) da Mont Pont, anello per Nivolaj e Piancerese (12/06/10)
    Civrari (Monte, Punta Imperatoria) da Niquidetto (21/11/09)
    Santanel (Punta) da Piamprato (01/11/09)
    Loie (Lago di) da Lillaz per Alpi di Bardoney (31/10/09)
    Gran Lago da Mont Blanc (17/10/09)
    Rossa della Grivola (Punta) da Cogne per il Bivacco Gratton (27/09/09)
    Bioula (Punta) da Eaux Rousses (13/09/09)
    Tofana di Rozes dal Rifugio Dibona (12/08/09)
    Fasce (Cima delle) da Chiapili di Sotto (05/07/09)
    Barbeston (Monte) da Veulla per il Colle di Valmeriana (04/07/09)
    Mares (Cima) da Alpette per le Rocche di San Martino (22/11/08)
    Ometto (Passo dell') da Molette per il Bivacco Molino (26/10/08)
    Sià (Colle) e la Merola da Moies (19/10/08)
    Barbustel (Rifugio) da Mont Blanc per il Col du Lac Blanc (11/10/08)
    Giusalet o Ciusalet (Monte) o Signal du Clery da Mulatera per il Rifugio Avanzà (02/08/08)
    Tsaplane (Testa) da Cogne (05/07/08)
    Carega (Cima) dal Passo di Campogrosso (21/06/08)
    Unghiasse (Gran Lago d') e Lago della Fertà da Alboni, anello (14/06/08)
    Corno (Monte, Croce del) da Monasterolo (08/06/08)
    Sella di Fanes (Monte) da Pederù e il Passo di S.Anton (01/06/08)
    Sià (Colle) e la Merola da Moies (12/04/08)
    Bellavarda (Uja di) e Punta Marsè da Lities (02/03/08)
    Ruioch (Monte) dal Passo del Redebùs (27/12/07)
    Marzola (Cima) dal Rifugio Bindesi (15/12/07)
    Soglio (Monte) da Pian Audi (08/12/07)
    Gias Vej (Punta) da Fontana Sistina (18/11/07)
    Piz di Levico - Cima Manderiolo dal passo Vezzena (10/11/07)
    Levionaz Dessous (Alpe) da Eau Rousse e il Vallone di Levionaz (03/11/07)
    Djouan (Lago) da Eaux Rousses (02/11/07)
    Grand Collet da Pont Valsavarenche (01/11/07)
    Valfredda (Punta) da Estoul (28/10/07)
    Doubia (Monte) da Ala di Stura (21/10/07)
    Liconi (Testa di) da Morge (14/10/07)
    Gavio (Testa del) da Cretaz, anello per i Valloni di Vermiana e del Pousset (29/09/07)
    Ramière (Punta) o Bric Froid dalla Valle Argentera (23/09/07)
    Verzel (Punta) dall'Alpe Frera (16/09/07)
    Bessanetto (Monte) da Pian della Mussa, Cresta OSO (09/09/07)
    Paschè (Forcella) da Valle di San Nicolò (01/09/07)
    Monte Fravort - Monte Gronlait traversata (31/08/07)
    Creya (Monte) da Gimillan, anello per i valloni del Grauson e di Liconi (17/08/07)
    Herbetet (Casolari dell') da Valnontey (15/08/07)
    Rossa della Grivola (Punta) da Cogne per il Bivacco Gratton (14/08/07)
    Arolla (Casotto dell') da Lillaz (12/08/07)
    Arolla (Casotto dell') da Lillaz (12/08/07)
    Herban (Monte) da Cogne e il Monte Ouille (16/06/07)
    Dres (Lago) da Ceresole Reale (03/06/07)
    Soardi-Fassero (Bivacco) da Forno Alpi Graie (20/05/07)
    Vaccarezza (Monte) o Castel Balanger da Letisetto (14/01/07)
    Mares (Cima) da Alpette per le Rocche di San Martino (04/01/07)
    Resy (Palon di) da Saint Jacques (02/12/06)
    Ghinivert (Bric) da Pattemouche per il Colle del Beth (04/11/06)
    Bianca (Cima) o Cime Blanche da Champtorné (29/10/06)
    Verzel (Punta) dall'Alpe Frera (22/10/06)
    Rochers Charniers (Pointe des) e Pointe de Chalance Ronde da Montgenèvre per il Passo dell'Asino (15/10/06)
    Galambra (Punta) da Grange della Valle (08/10/06)
    Peyrous (Roc) da Grange della Valle (08/10/06)
    Vallonetto (Cima del) da Grange della Valle e il Truc Peyron o Roc Peirus (08/10/06)
    Vallonetto (Cima del) da Grange Mochecuite e la Valfredda (01/10/06)
    Gianni Vert o Jean Vert (Punta) e Punta di Laval da Gimillan per il Colle di Saint Marcel (23/09/06)
    Colombo (Monte) da Schiaroglio (10/09/06)
    Chiarella Franco (Rifugio) all'Amianthe da Glacier (27/08/06)
    Vaudet (Col de) o du Rocher Blanc da Surrier per il rifugio Bezzi (20/08/06)
    Emilius (Monte) da Pila per il Rifugio Arbolle (14/08/06)
    Bianca (Cima) o Cime Blanche da Champtorné (25/07/06)
    Percià (Punta) da Bruil per il Colle di Entrelor (16/07/06)
    Taou Blanc (Monte) dai Piani del Nivolet (02/07/06)
    Valletta (Punta della) da Pila per la Tète Noire (25/06/06)
    Borra (Punta della) da Campiglia Soana (01/12/05)
    Noaschetta (Rifugio) da Noasca, anello (27/11/05)
    Torché (Becca) dal Vallone di San Grato (24/11/05)
    Mares (Cima) da Alpette per le Rocche di San Martino (20/11/05)
    Vitello (Corno) da Estoul per il Rifugio Arp (17/11/05)
    Sella Vittorio (Rifugio) da Valnontey (12/11/05)
    Aver (Becca d') e Cima Longhede da Champlong, anello per Ronc e il Col des Bornes (06/11/05)
    Pousset (Punta) - Il Pousset da Cogne (30/10/05)
    Lago (Punta del) da Estoul (27/10/05)
    Seone (Punta del) da Vonzo per il Vallone di Vassola (24/10/05)
    Jervis Guglielmo (Rifugio) da Chiapili di Sotto (23/10/05)
    Mentà (Costa di) dalla Strada del Colle del Nivolet (09/10/05)
    Leppe (Punta di) da Gimillan per il Mont Vallonet (29/09/05)
    Aran (Becca d') da Cheneil (15/09/05)
    Artanavaz (Aiguille d') da Planaval per l'Alpe Bonalex (04/09/05)
    Artanavaz (Aiguille d') da Planaval per l'Alpe Bonalex (04/09/05)
    Leynir (Punta) e Punta del Bes dai Piani del Nivolet per il Colle Rosset (17/08/05)
    Leynir (Punta) e Punta del Bes dai Piani del Nivolet per il Colle Rosset (16/08/05)
    Traversiére (Becca della) da Thumel per il Colle Bassac Déré (05/08/05)
    Entre Deux Sauts (Tète) da Lavachey per il Vallone Malatrà (24/07/05)
    Nona (Becca di) da Pila (26/06/05)
    Crammont (Mont) da Elevaz (19/06/05)
    Maunero (Rocca) da Vonzo (20/11/04)
    Corno (Monte, Croce del) da Monasterolo (14/11/04)
    Tre Vescovi (Punta) da Niel, anello per Colle della Mologna Grande e Col Lazouney (07/11/04)
    Trécare (Becca) da Cheneil, anello per Punta Falinère e Punta Fontana Fredda (24/10/04)
    Quinzeina o Quinseina (Punta Sud) da Santa Elisabetta (17/10/04)
    Bussola (Corno) da Estoul (09/10/04)
    Glacier (Mont) da Dondena, anello per il Lago Miserin (03/10/04)
    Delà (Mont) da Dondena per il Col Fussì (03/10/04)
    Morion (Monte) da Rivotti (26/09/04)
    Fallère (Mont) da Vetan, anello (19/09/04)
    Roisetta (Mont, Punta Sud) da Cheneil (05/09/04)
    Gran Vaudalaz (Punte Sud e Nord) dai Piani del Nivolet, anello Col Nivoletta - Col Rosset (06/08/04)
    Fasce (Cima delle) da Chiapili di Sotto (01/08/04)
    Morion Piccolo (Monte) da Rivotti (19/10/03)
    Leppe (Punta di) da Gimillan per il Mont Vallonet (12/10/03)
    Gran Vaudalaz (Punte Sud e Nord) dai Piani del Nivolet, anello Col Nivoletta - Col Rosset (04/10/03)
    Rossa della Grivola (Punta) da Cogne per il Bivacco Gratton (14/09/03)
    Tersiva (Punta) da Gimillian (20/07/03)