robertov


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
:: divertente
:: corretto
note su accesso stradale :: posteggio a pagamento pian delle gorre
Abbiamo effettuato l'anello in assetto da escursionisti. Utile il set da ferrata ( caschetto utilissimo )anche se non strettamente indispensabile. Pochi i passaggi esposti ma ben protetti.
Tutto il percorso è in ottime condizioni ed anche i sentieri sono segnalati in maniera evidente. Abbiamo misurato 1900 mt dislivello per 22 km
Agevolati dal meteo favorevole ( bello per gran parte della giornata )siamo partiti da Pian delle Gorre, transitati nei pressi del laghetto del Marguareis quindi abbiamo risalito il canale dei Torinesi per prendere il sentiero attrezzato che ci ha portato al colle dei Torinesi. Da qui siamo andati in punta, breve sosta per poi ridiscendere al colle dei Torinesi, breve ascesa al colle Palù e, scendendo l'evidente sentiero con altri tratti attrezzati siamo arrivati al bivio di quota 2300.
Risaliti al colle del Pas siamo passati in val Ellero, attraversato una quantità notevole di mucche quindi arrivati a Porta Sestrera, scesi al Rifugio Garelli, altra piccola pausa ed infine a Pian delle Gorre lungo il sentiero di accesso del rifugio.
Con Mimmo, Carlo e Giancarlo

Mimmo e il vallone del Marguareis

canale dei Torinesi in versione estiva

inizio sentiero Sordella

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: posteggio a Bersezio presso via Oserot
Il sentiero da Bersezio alla Bassa di Terra Rossa è in condizioni perfette. Dalla Bassa di Terra Rossa la traccia è discontinua ma rimanendo in prossimità del filo della cresta non ci sono problemi ( con buona visibilità )in quanto la vetta è sempre evidente. Panorama eccezionale sulle cime che fanno da corona alla alta valle Stura.

Gita remunerativa ( poco sviluppo in relazione al dislivello ) e gratificante per riprendere a muovere le gambe dopo la pausa estiva Percorsa da solo, nessun altro sul percorso

casermette a sinistra

casermette a destra

strada ex militare verso colle Oserot

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Panoramico anello sulla destra idrografica della valtournenche che permette di ammirare ( noi siamo stati poco fortunati ma qualcosa abbiamo visto anche noi )la testata della valle e la gran becca.
Abbiamo un pò penato per trovare l'inizio del sentiero 9 ma, risalendo il vallone, lo abbiamo preso un 100-150 metri di dislivello più in alto rispetto alla cava. La ferrata, tenuta in perfette condizioni, non ci è sembrata impegnativa e presenta solo un paio di passaggi un po più atletici; alterna tratti attrezzati a pezzi di sentiero. Totale assenza di neve lungo tutto l'itinerario: ci siamo " cammallati " inutilmente i ramponi: anche la discesa dal colle è pulita.
Grandiosi paesaggi ( visti a intermittenza fino a che Giove Pluvio ci ha graziato ) lungo tutto il lungo percorso, piacevole tappa al confortevole rifugio Perrucca; tutto il sentiero è in ottime condizioni ( solo un pò " meno evidente " nella pietraia tra il colle Vofrede ed il Gran Lago ).
Le 4 stelle sono una media tra:
1) questa gita ci è piaciuta molto;
2) le quasi due ore di pioggia incessante ( a tratti battente ) che hanno caratterizzato la discesa dal rifugio Perrucca, la risalita alla Finestra di Cignana e il rientro lungo la balconata del Cervino hanno abbassato il punteggio.
Con Carlo e Giancarlo

vallone Vofrede

si comincia

Giancarlo in azione

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: posteggio a La Riposa
Gita consigliabile ( soprattutto se il meteo è favorevole come quello trovato da noi ) per la facilità di accesso alla panoramicissima cima. Nonostante l'affollamento, il percorso è talmente evidente ed ottimamente attrezzato nel tratto sommitale che gli incroci-sorpassi si effettuano agevolmente.
Era un pò di tempo che volevo salire qui e finalmente ho capito perché cosi tanta gente effettua questa escursione( molti la ripetono anche più volte nel corso degli anni ): bella e gratificante!!
Con Carlo, Rodolfo, Giancarlo

campana di vetta

Rodolfo e Carlo

Giancarlo

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: posteggio a Chiappera Campo Base
Obiettivo: tour della Rocca Castello con partenza Chiappera, saliti al colle del Rui, val Fissela ed il passo di Lauset quindi ci siamo spinti fino in prossimità della vetta del Monte Freide presidiata da numerosi camosci.
In discesa siamo passati dal colle Greguri per completare l'anello.
H2O: non se ne parla lungo tutto il percorso
Con Carlo

colle del Rui da Chiappera

colle del Rui dalla val Fissela

passo Lauset e monte Freide

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Posteggio rif Campo Base a Chiappera
Stupendo anello che attraversa più valli tra Maira e Larche. Abbiamo effettuato l anello come nella relazione. Abbiamo ipotizzato che, probabilmente, la cresta che porta in punta al Sautron si può attaccare da subito ( percorrendola integralmente )dai primi ometti sfruttando una specie di cengia posta poco sotto il filo di cresta, noi invece abbiamo seguito i numerosi ometti che ci hanno condotto in vetta abbastanza agevolmente ma percorrendo circa metà della cresta. Scesi al colle Portiola e poi risaliti al col Sautron( traccia labile fino a sotto il col Portiolette, migliora dopo, sentiero perfetto sul finale ).
Breve allungatoia al passetto per visita fortificazioni ultimo conflitto ma le condizioni ( e la notevole esposizione ) della scala che adduce all ingresso ci ha fatto desistere.
Discesa a grange Pausa e Chiappera su ottimo sentiero.
H2O: ultima sorgente al rif Stroppia!!!! Fino alla sorgente Baciasset non c'è n è più !!! Oggi avevamo due litri di acqua a testa e ce la siamo bevuta tutta.
Con Carlo.
Un saluto a Sandro da Monza che ha condiviso gran parte della gita con noi.

Ultimo rifornimento d'acqua

Lago Niera

da lontano sembrava un rapace....

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: posteggio al rifugio Donegani
Breve quanto stupenda ascensione su questo punto panoramico d'eccezione sulle vette delle Apuane, il lago di Gramolazzo e la costa dalla Versilia alla Liguria di Levante.I passaggi ( alcuni esposti ) che difendono la vetta sono facili, se la roccia è asciutta, con appigli ottimi e solidi, molti passi non sono obbligati.
In presenza di altri gruppi sul percorso prestare attenzione alle pietre smosse.
Noi abbiamo effettuato il mini anello con salita alla Foce di Giovo e discesa diretta dal Giovetto al Donegani.
Gita fortemente voluta e proposta da Umberto, siamo arrivati in vetta in 7 (decisamente presto) permettendoci di salire in sicurezza e scendere prima dell'arrivo dei numerosi escursionisti sull itinerario.
Con Carlo, Giancarlo,Umberto,Rodolfo,Giacomo e Pietro

Giancarlo e Rodolfo

foto di vetta

comincia la discesa

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: posteggio a fine strada
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Rigelo notturno modesto ma che ha compattato la neve permettendo di salire senza rampant. La neve inizia in fondo al lago inferiore ed è continua fino al passo Ischiator ( per la vetta una manciata di minuti per sfasciumi )Iniziato la discesa alle 11,30 trovando neve trasformata primaverile decisamente divertente : se avessi rinunciato alla punta sarei potuto scendere una mezz'oretta oretta prima trovando, probabilmente, condizioni strepitose ma..........tutto non si può avere!!!
Come bilancio tra portage, condizioni di salita e la neve trasformata in discesa direi che le 4 stelle ci stanno proprio tutte.
Oggi il manto nevoso era per pochi intimi: visto 6 persone salire il Corborant ed un paio poco sotto il lago di mezzo.

la neve.....finalmente

lago di mezzo

lago superiore

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: posteggio a pian della casa
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
La Ghiliè è sempre la Ghiliè!!!! Il perfetto rigelo notturno ( rampant indispensabili da subito ) e la neve recentemente caduta nella parte alta del percorso ha garantito una sciata eccezionale e continua dalla punta al pianoro poco sotto al Regina Elena!!! Se a questo aggiungiamo:1) il meteo perfetto; 2) gli sci in spalla per soli 20 minuti ( anche meno per chi ha l'auto alta e può posteggiare più in su ); 3) il torrente non ha ancora " bucato " in maniera importante il percorso......... il tutto rende la gita consigliabilissima e (ovviamente)affollata, oggi abbiamo stimato un ottantina di skialp sull itinerario.
Con Luciano ( ha proposto lui la gita )

condizioni alla partenza

il propositore di gita in punta

Luciano in azione
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: posteggio a san bernolfo
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Iniziato troppo tardi per non arrivare da nessuna parte!! Per vicissitudini varie sono partito dal posteggio all'orario in cui sarebbe stato meglio iniziare la discesa, pertanto ( visto la rapida evoluzione del manto nevoso ) sulla cresta finale a quota 2733 a mezzogiorno ho fatto dietrofront privilegiando la sciata alla vetta.
Neve primaverile in tutto l'anfiteatro e nella parte alta del vallone di Barbacana mentre ( dalla confluenza con il vallone di Seccia ) nella parte bassa trovato neve decisamente umida ma che non ha creato problemi nel lungo diagonale, destra idrografica, che ci ha portato ( anche se con qualche passo su aghi di pino ) con gli sci ai piedi a pochi metri dal ponte per il rif del Laus.
Salito inseguendo ( inutilmente )Ezio e Gino, sceso con loro. Visto numerosi skialp sui vari itinerari del vallone

casermetta e passo Barbacana

sono in tempo per la vetta o è troppo tardi?

Ezio e Gino in azione
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Aran (Becca d') da Cheneil (14/09/19)
    Meabè (Monte), anticima da Septumian (21/08/19)
    Motta di Pletè (Cima) da Valtournanche (13/08/19)
    Pillonet (Colle) da Artaz (11/08/19)
    Meja (Rocca la) Via Normale dal Colle del Preit (22/07/19)
    Cassorso (Monte), cima ovest dal Colle del Preit per il Passo della Gardetta (21/07/19)
    Homme (Tète de l') e Tete de la Frema da Grange Collet, anello per il Passo Terre Nere e Colle Infernetto (20/07/19)
    Corborant (Cima di) da San Bernolfo per il Buco della Marmotta (13/07/19)
    Gias dei Laghi (Testa) da Baraccone (25/05/19)
    Ubac (Testa dell') da Pontebernardo (04/05/19)
    Breithorn (Colle del) da Cervinia (28/04/19)
    Enchastraye (Monte) da Grange (20/04/19)
    Collalunga (Cima di) da San Bernolfo per il Vallone di Collalunga (06/04/19)
    Abisso (Rocca dell') da Limonetto (02/03/19)
    Missun o Missoun (Cima) da Upega (09/02/19)
    Reixa (Monte) da Sambuco, per il versante Rio Malanotte - Gava (26/01/19)
    Enchastraye (Monte) da Grange (19/01/19)
    Mondolè (Monte) da Artesina per la Colla Bauzano (08/12/18)
    Cassin (Bric) da Chialvetta (24/11/18)
    Udine (Punta) - Venezia (Punta) da Pian della Regina (22/09/18)
    Carbonè (Cima del Lago) da San Giacomo (15/09/18)
    Gran Sometta (Cima) da La Salette (20/08/18)
    Aver (Becca d') e Cima Longhede da Plan Proriond per il Col d'Aver (18/08/18)
    Grand Tournalin (Cima Sud) e Petit Tournalin da Cheneil (28/07/18)
    Roisetta (Mont, Punta Sud) da Cheneil (27/07/18)
    Barbis (Rocca) da Terme di Valdieri per il Vallone di Lourousa e il Colle Chiapous (07/07/18)
    Ghiliè (Cima) da Pian della Casa del Re per il Vallone di Balma Ghilié (16/06/18)
    Collalunga (Cima di) da San Bernolfo per il Vallone di Seccia (12/05/18)
    Mondolè (Monte) da Artesina per la Colla Bauzano (07/04/18)
    Costabella del Piz (Testa della) da Pietraporzio (24/03/18)
    Boscasso (Bric) da Chialvetta (10/02/18)
    Giobert (Monte) da Preit (13/01/18)
    Giosolette (Cima) da Limonetto (23/12/17)
    Souffì (Passo del) e Monte Stella da Terme di Valdieri, traversata Bivacco Varrone - Rifugio Bozano (28/10/17)
    Scaletta (Monte) da Prato Ciorliero, anello sentiero Cavallero e Passo Peroni (14/10/17)
    Marguareis (Punta) da Pian delle Gorre per il Sentiero Sordella (16/09/17)
    Oserot (Monte) quota 2781 m o falso Oserot da Bersezio (02/09/17)
    Vofrede (Ferrata dello Sperone) con discesa per Cignana (29/07/17)
    Rocciamelone da la Riposa (15/07/17)
    Freide (Monte) da Chiappera per il Colle di Rui (08/07/17)
    Sautron (Monte) da Chiappera, anello per il Col Sautron e bivacco Sartore (07/07/17)
    Uccello (Pizzo d') dal Rifugio Donegani, anello (18/06/17)
    Ischiator (Cima Sud d') da Besmorello (02/06/17)
    Ghiliè (Cima) da Pian della Casa del Re per il Vallone di Balma Ghilié (13/05/17)
    Negra (Rocca) da San Bernolfo (15/04/17)
    Collalunga (Cima di) da San Bernolfo per il Vallone di Collalunga (08/04/17)
    Nana (Bec di) o Falconetta da Cheneil (11/03/17)
    Cassin (Bric) da Chialvetta (11/02/17)
    Seirasso (Cima) da Prato Nevoso (14/01/17)
    Tibert (Monte) da Santuario di San Magno (17/12/16)
    Serena (Col) da Mottes (03/12/16)
    Bussaia (Monte) e Rocca d'Orel da Palanfrè (12/11/16)
    Sibolet (Punta) da Tolosano per la Comba Castellazzo (15/10/16)
    Costa Rossa (Bric) e Monte Bisalta o Besimauda da Meschie di Pradeboni, anello di cresta (01/10/16)
    Antoroto (Monte) da Valdinferno, anello per i Monti Grosso e Berlino (17/09/16)
    Rognosa del Sestriere (Punta) da Sestriere per il Passo di San Giacomo (11/09/16)
    Zerbion (Monte) da Barmasc per il Colle della Portola (24/08/16)
    Roisetta (Mont, Punta Sud) da Cheneil (15/08/16)
    San Bernolfo (Rocca e Guglia di) da San Bernolfo, anello per Passo di Seccia e Laghi di Collalunga (30/07/16)
    Lausfer (Passo del) dal Sant'Anna di Vinadio per i Passi Tesina e Saboulè (17/07/16)
    Chaberton (Monte) da Montgénevre per il Colle dello Chaberton (02/07/16)
    Maledia (Cima della) dal Rifugio Soria, traversata a San Giacomo per il Vallone Pantacreus (21/05/16)
    Borgonio (Cima) da Pontebernardo (14/05/16)
    Fremamorta (Cima di) da Pian della Casa del Re (30/04/16)
    Basodino (Monte) da Riale (19/04/16)
    Lose (Cima delle) da Argentera (09/04/16)
    Mondolè (Monte) da Artesina per la Colla Bauzano (26/03/16)
    Missun o Missoun (Cima) da Upega (19/03/16)
    Nebin (Monte) da Morinesio (06/03/16)
    Tsa (Mont de la) da Buthier (20/02/16)
    Flassin (Mont) da Parcheggio Flassin (06/02/16)
    Mongioie (Monte) da Viozene per la Gola delle Scaglie (08/01/16)
    Saline (Cima delle), Cima Pian Ballaur da Carnino Inferiore, anello per il Colle del Pas (19/12/15)
    Ormea (Pizzo d') da Chionea, anello Costa Valcaira - Costa degli Archetti (12/12/15)
    Toraggio (Monte) dalla Colla Melosa per il Sentiero degli Alpini (14/11/15)
    Marguareis (Punta) da Carnino Superiore per la Bassa di Gaina, discesa per il Passo delle Mastrelle (07/11/15)
    Questa Emilio (Rifugio) da Terme di Valdieri (24/10/15)
    Finestra (Colle di) da San Giacomo (17/10/15)
    Ischiator (Becco Alto d') dal Ponte del Medico per il Passo Laris (12/09/15)
    Breithorn Occidentale da Cervinia (04/07/15)
    Carro (Cima del) dal Lago Serrù (30/05/15)
    Furggen (Cima del) o Tète de la Forclaz da Cervinia (16/05/15)
    Fremamorta (Cima di ) da Terme di Valdieri (09/05/15)
    Arbola (Punta d') o Ofenhorn da Valdo per il Rifugio Margaroli (24/04/15)
    Clogstafel (Punta) da Valdo per il Rifugio Margaroli (23/04/15)
    Gardiola (Cima la) da Certosa di Pesio (04/04/15)
    Pigna (Monte) da Impianti di Lurisia (21/03/15)
    Cars (Cima) da Certosa di Pesio, anello per Cima Piastra e Colle Serpentera (28/02/15)
    Campaula (Costa), o Pian della Reina da Tetti Folchi (12/02/15)
    Borel (Monte) da San Giacomo (31/01/15)
    Boscasso (Bric) da Chialvetta (24/01/15)
    Mondolè (Monte) da Artesina per la Colla Bauzano (20/12/14)
    Incianao (Punta) da Bersezio (22/11/14)
    Ghiliè (Cima) da Pian della Casa del Re per il Vallone di Balma Ghilié (14/06/14)
    Bresses (Testa Sud di) da Terme di Valdieri, giro per Passo di Prefouns, Colletto Bresses, Colletto del Valasco (17/05/14)
    Fascia (Cima della) da Limone Piemonte per la dorsale NO (29/03/14)
    Lose (Cima delle) da Argentera (09/03/14)
    Costabella del Piz (Testa della) da Pietraporzio (08/03/14)
    Abisso (Rocca dell') da Limonetto (22/02/14)
    Costa Rossa (Bric) da Tetti Rumiano (25/01/14)
    Chaberton (Monte) da Fenils, giro per Claviere ITINERARIO NON PERCORRIBILE (01/08/09)
    Cialancia (Passo) da Perrero a Prali per i 13 Laghi (23/06/07)
    Pigna (Monte) da Chiusa Pesio (02/12/06)
    Sampeyre (Colle di) e Colle della Bicocca Strada dei Cannoni da Rossana (11/11/06)
    Mussiglione (Monte) dalla Colla di Casotto (03/12/05)
    Maledia (Cima della) da San Giacomo (29/05/04)
    Gran Paradiso da Pont Valsavarenche per il Rifugio Vittorio Emanuele II (15/05/04)
    Brocan (Colle di) da Terme di Valdieri, giro dell'Argentera e della Cima d'Asta (2 gg) (25/04/04)
    Brocan (Colle di) da Terme di Valdieri, giro dell'Argentera e della Cima d'Asta (2 gg) (25/04/04)
    Marguareis (Punta) da Madonna d'Ardua, anello Passo del Duca, Canale dei Torinesi (08/03/03)
    Vallonet (Tete du) da Chiappera (15/02/03)
    Malinvern (Monte) da Terme di Valdieri (01/02/03)