ricky77


Le mie gite su gulliver

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: recente umida/pesante
quota neve m :: 1800
Neve sin nei pressi dell'auto ma attenzione, il primo ripido pendio si esaurirà presto, più per il passaggio sciistico che per un naturale fenomeno di scioglimento. Gita caraterizzata da nebbie e nuvole sin nei pressi della base del roc Peyrous, per cui in questo lungo tratto l'assenza di rigelo ha determinato una specie di polenta comunque abbastanza sciabile. Nei quattrocento metri superiori cielo azzurro e neve primaberile. Gita fattibile ancora per qualche settimana e ottima se effettuata con buon rigelo. Molta genete al Roc Peyrous, solo noi quattro ed un altro scialpinista al Sommeiiler
Con la solita compagnia dell'Afghanistan

Pendii della parte centrale

Arrivando al colletto sotto il roc Peyrous

Percorso sommitale verso il Sommeiller
Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
note su accesso stradale :: Senza problemi
quota neve m :: 1100
Condizioni veramente ottimali, sci ai piedi praticamente da poco oltre il posteggio. E' anche possibile portarli a spalle per circa 20-30 minuti per evitare un po' di ravanamenti.
Firn dalla cima all'auto (non essendo pratici della zona, siamo scesi su bei pendii invitanti sulla destra scendendo, per trovarci in un punto diverso da quelo di partenza.. poco male!). Note: la gita è ottimale per almeno ancora una settimana, poi sarà sempre buona a patto di portare gli sci per almeno mezz'ora - 45 minuti.
Con il mullah Omar, Osama bin Laden ed Al Zawahiri
Sciabilità :: **** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1300
Parte alta su neve lavorata da altri passaggi ed in fase di trasformazione, parte mediana (da 2500 a 1600 m) su ottima primaverile. Della strada che da Puy porta a Foresto che dire...? Oggi completamente sci ai piedi, in salita ed in discesa (a parte pochi minuti iniziali in salita), ma durerà ancora pochissimi giorni e già oggi, comunque, occorreva prestare un minimo di attenzione ove la striscia di neve risultava non più larga di 50 cm (pochissimi tratti). Oggi nessun gava e buta ma sbrigatevi! Se no, la gita torna appetibile quando la strada sarà accessibile con l'autiomezzo.
Buone gite a tutti!
In compagnia della solitudine

Dalla cima verso la Rasciassa

Vallone di discesa dalla punta

Dalla punta verso il Roccenie
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
note su accesso stradale :: Senza problemi
quota neve m :: 700
Ad uso e consumo di chi seguirà domani e nel fine settimana: la gita è in ottime condizioni, innevamento ovviamente continuo e manto nevoso quasi perfettamente trasformato. Nel week end sarà il massimo, se gela. Consiglio di partire presto, ad esempio alle 7 con gli sci ai piedi perchè il vallone oggi è stato assai caldo.

Con il mullah Omar, Osama Bin Laden ed al Zawahiri
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1300
Giorgiobi dice bene, si tratta di un itinerario splendido e inaspettatamente scorrevolissimo in discesa. Le condizioni di innevamento sono buone ma, in assenza di ulteriori precipitazioni, occorre veramente sbigarsi sennò i buta-gava sotto e sopra il rifugio diventeranno a breve numerosi e noiosi. L'avvicinamento sci a spalle è contenuto e le condizioni della parte alta ottime. Consiglio di salire il venerdì sera quando, senza il gestore, si assapora una silenziosa solitudine (in tutto eravamo in quattro...).
Buone gite a tutti!
Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
Siamo saliti dalla valle argentiera - vedasi relazione - ma assicuro che, nella parte finale, è da evitare il canale di sfasciumi citato nella presente relazione, occorre tenersi sulla sinistra salendo dove una bella traccia porta facilmente (e molto più sicuramente) in cima.
Attenzione!!!!!
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Amena e distensiva la salita all'Appenna, per bellissimi prati e con bei panorami. Di soddisfazione la prosecuzione per il Barifreddo, per nulla banale.
Quando si è sotto il salto finale del Barifreddo (a circa 40 - 50 m di dislivello dalla croce), reperire con difficoltà una traccia, via via più evidente, che porta assai facilmente in cima. Da evitare i ripidissimi pendii di sfasciumi instabili sulla destra salendo (a destra di tale traccia).
Vero e proprio itinerario di "ricerca", effettuato con il fido Marco
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Le difficoltà sono minime (E+) se si evita il percorso normalmente consiglito per il Becco Grande (diretto dal colle d'Ancoccia) e raggiungendone invece la cima dal Colletto della Meja. Evitare la traversata della cima di Test (II esposto)
Itinerario davvero consigliabile per panorami e varietà del percorso. Consiglio una partenza assai mattutina per godere appieno della magia del vallone di Marmora, un vero gioiello appartato, e degli altopiani di là del colle del Mulo. Tranne che al colle Fauniera, isolamento garantito nonostante la belle zza ed accessibilità dei luoghi
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
Gita effettuata con condizioni di bella neve farinosa su tutto il tracciato, con la differenza che la mancanza di fondo si fa sentire di più nel bosco della parte inferiore che non nella parte medio alta dell'escursione. A brevissimo, però, serve altra neve...
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Ferro (Testa del) da Ferrere, anello per Col de Tortisse e Passo di Stau (13/10/18)
    Nigro (Rocca del) da Chianale, anello per i colli Biancetta e di Saint Veran (24/09/17)
    Mirauda (Punta) da Pian delle Gorre per il Gias Fontana (25/09/16)
    Vallonet (Tete du) da Chiappera (14/04/14)
    Cugulet (Monte) da Sodani (25/01/14)
    Gardiola (Cima la) da Certosa di Pesio (06/01/14)
    Corna (Rocca) dal Colletto di Canosio (04/08/13)
    Cernauda (Rocca della) anello per il Monte Chialmo e Monte Plum (20/10/12)
    Pelvo d'Elva da Campiglione per il Monte Camoscere (03/08/12)
    Mongioie (Monte) da Pian Marchisio, anello per Passo delle Saline, Bocchin Aseo, Laghi Brignola (22/06/12)
    Pergo piccola (Rocca) da Santa Lucia (12/06/12)
    Losetta (Monte) da Chianale per il Vallone di Soustra (26/03/12)
    Auto Vallonasso da Chialvetta (01/03/12)
    Arp Vieille (Mont) da Bonne (27/02/12)
    Sestrera (Porta) quota 2344 m da Madonna d'Ardua (18/02/12)
    Baussetti (Monte) da Valcasotto (16/02/12)
    Gardiola (Cima la) da Certosa di Pesio (12/02/12)
    Campaula (Costa), o Pian della Reina da Tetti Folchi (09/02/12)
    Baraccone di San Giacomo (Punta del) da Giordano (29/05/11)
    Omo (Punta dell') o lo Cres de Gibert da San Giacomo (23/03/11)
    Terra Nera (Monte) da Rhuilles (09/03/11)
    Vallette (Cima delle) da Frais (23/02/11)
    Meja (Rocca la) quota 2506 m cresta N da Preit (03/02/11)
    Vecchio (Monte) dal Vallone Sausa (01/02/11)
    Fontanile (Testa del) da Fontan (04/01/11)
    Bersezio (area impianti) quota 2319 m da Bersezio (03/12/10)
    Meja (Rocca la) quota 2506 m cresta N da Preit (23/11/10)
    Cugn di Goria da Goria (19/11/10)
    Bresses (Testa Sud di) dal Gias delle Mosche, anello per i Laghi di Fremamorta (12/09/10)
    Clapier (Monte) da San Giacomo per il Passo Pagarì (29/08/10)
    Longin (Monte) da Laval (25/08/10)
    Frema (Tète de la) dai Piani di Stroppia, anello per il Col de Gippiera e Colle Infernetto (10/07/10)
    Autaret (Testa dell') da Sant'Anna (29/04/10)
    Meidassa (Monte) da Pian della Regina (27/03/10)
    Rasciassa (Punta) da Foresto (18/03/10)
    Granè (Monte) da Crissolo (12/01/10)
    Durand (Cima) da Artesina (13/11/09)
    Chialmo (Monte) per il versante Sud e le Punte Freura, Cauri e Mezzogiorno (06/11/09)
    Radevil (Rocca) da Case Rounvel e il colle dell'Ortiga (27/10/09)
    Pianard (Monte) da Trinità per il colletto del Cayre di Porcera (17/10/09)
    Montagnetta (Cima della) da Castello di Pietraporzio per il vallone del Rio Conforent (14/10/09)
    Custassa (o Praroussin o Genebrea) da Villanova per il Colle della Croce (29/09/09)
    Nera (Rocca) e Rocce Founs dal Rifugio Barbara Lowrie (05/08/09)
    Freide (Monte) da Chiappera per il Colle di Rui (25/07/09)
    Questa Emilio (Rifugio) da Terme di Valdieri (20/07/09)
    Pence (Monte) da Sant'Anna, anello per il Colletto di Chiausis (16/07/09)
    Maniglia (Monte) da Sant'Anna (22/05/09)
    Sommeiller (Punta) da Grange della Valle (17/05/09)
    Lago Nord (Punta del) da Molè per il Vallone della Balma (27/03/09)
    Guglie (Punta delle) da Foresto (18/03/09)
    Rastcias (Monte) da Fracchie (12/03/09)
    Matto (Monte, Cima Est) da Sant'Anna (01/04/08)
    Matto (Monte, Cima Est) da Sant'Anna (29/03/08)
    Barifreddo (Monte) da Argentera per il Monte Appenna (14/07/07)
    Barifreddo (Monte) da Laval per il Monte Appenna (14/07/07)
    Grande (Becco) cima Ovest dal vallone di Marmora traversata Becco Nero e Cima di Test (30/06/07)
    Lose (Cima delle) da Argentera (27/01/07)
    Bracco (Monte), Croci di Envie, Sanfront, Rifreddo da Mombracco (20/01/07)
    Birrone (Monte) da Ballatori (12/03/06)
    Colletto (il) da Chialvetta, traversata a Saretto (14/01/06)
    Colletto (il) da Chialvetta, traversata a Saretto (14/01/06)
    Seita (Monte) quota 2505 m SO da Besmorello (27/12/05)
    Ciamarella (Uja di) Via Normale da Pian della Mussa (16/07/05)
    Giasson (Becca di) da Surrier (21/05/05)
    Rognosa del Sestriere (Punta) da Ponte Terribile per il Versante Sud-Ovest (01/05/05)
    Cars (Cima) da Certosa di Pesio, anello per Cima Piastra e Colle Serpentera (18/03/05)
    Cars (Cima) da Certosa di Pesio, anello per Cima Piastra e Colle Serpentera (16/03/05)
    Fascia (Cima della) da Limone Piemonte per la dorsale NO (26/02/05)
    Ischiator (Becco alto d') da Besmorello (16/02/05)
    Balur (Monte) da Roaschia (24/01/05)
    Piovosa (Punta la) da Tolosano, per il canalone Nord-Ovest (08/01/05)
    Cugulet (Monte) da Sodani (30/12/04)
    Fionira (Punta) da Pralapia (18/12/04)
    Ciabert (Costa) per il vallone di Soustra (04/12/04)
    Mondrone (Uja di) Via Normale da Molera (05/10/04)
    Pelvo d'Elva Via Normale dal Colle della Bicocca (15/09/04)
    Mondrone (Uja di) Via Normale da Molera (12/07/04)
    Frioland (Monte) da Brich per il Colle delle Porte (11/07/04)