powderdavide


Le mie gite su gulliver

sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m. :: 1600
Da qualche giorno mi frullava in testa questa gita....tanto per ricominciare a fare qualcosa. Evidentemente l'idea in questi giorni è venuta ad un' altra decina di persone, ed è stata decisamente azzeccata! Sciabilità ottima, sia nel canale (con farina leggermente compressa) sia in basso nel bosco, con neve ancora polverosa.
Io, dato che era più di un anno che non sciavo, ho avuto la brillante idea di portarmi un paio di sci con attacchi da telemark.....tanto per semplificarmi la vita!
Grazie a Beppe, sempre ottimo compagno di gita, anche quando non è in perfette condizioni fisiche!

Beppe verso il canale...ma è ancora lontano!
sciabilità :: ***** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Nessun problema
quota neve m. :: 1300
Come prima gita della stagione, tenendo conto che non mettevo gli sci da otto mesi e dell' allenamento nullo....e anche del fatto che i 60 sono alle porte....non potevo chiedere di meglio!
Avendo adocchiato la relazione del Roi, che è sempre una garanzia, Beppe accetta con entusiasmo....e quindi ci fiondiamo per circa 400 m. di dislivello sulla sud-est, dopo aver salito la normale dell' Aquila.
Direi che le condizioni sono rimaste le stesse descritte da Enzo....per cui discesa entusiasmante!
Risalita fino alla cima meno entusiasmante.....tenendo conto della premessa! Ma poi il ritorno sulla normale ci ha regalato una sciata inaspettatamente bella, quasi tutta in farina, anche se molto tritata, ovviamente! Fino al piazzale con gli sci ai piedi, senza toccare neanche una pietra.
Altri cinque "ripidisti" sulla sud-est.


Alba sulla pianura

Alba sulla testata della Val Sangone

Scendendo sulla sud-est

[visualizza gita completa]

sciabilità :: ** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m. :: 1500
Beppe ha già descritto bene le condizioni attuali.....non consigliabile! Aggiungo solo che la strettoia piú alta in discesa si passa con difficoltà sci ai piedi.....assolutamente non banale.

Per quanto mi riguarda le uniche cose positive sono state la giornata spettacolare.....e il fatto che dopo 9 mesi che non sciavo fare questa come prima gita dell'anno è stata comunque una bella soddisfazione.....la prima curva a 50 gradi è stata.....interessante!
sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: Strada chiusa a Pian della Regina
quota neve m. :: 1800
Il caldo e il vento si sono mangiati un bel po' di neve, portage di 10 minuti. La parte alta del canale era molto bella con farina compressa, la parte mediana piú umida e il rientro al Pian della Regina in vinavil! Grazie ai tre velocisti che hanno tracciato tutto il canale.....e poi sono scesi dall'altra parte!
Finalmente il Due Dita, gran bel canale.....che obiettivamente in queste condizioni è stato meno impegnativo di quanto immaginassi!
Siamo rimasti impressionati dalla magrezza del Coolidge superiore.....vi vedeva bene il ghiaccio vivo!
Un saluto ai miei compagni Beppe (reduce da una brutta influenza) e Alex, e a Denis e Ezio che ci hanno raggiunti al colletto.

in fondo il canale


[visualizza gita completa]

sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m. :: 1400
Partiti senza troppa convinzione per una gita tranquilla alla Garitta, arrivati a Becetto la desolazione! Pochissima neve ed evidente ovunque l'azione del vento di ieri! Il pendio verso i Fortini sembra invitante ed allora ci dirigiamo lí! La crosta da vento morbida della parte bassa (che mi preoccupa un po', soprattutto dopo aver sentito un paio di assestamenti....) cede il posto piú in alto ad una crosta sempre piú dura, ed i ramponi non ci avrebbero fatto schifo!
Discesa piuttosto tecnica nel canale direttamente dalla cima, su neve veramente molto variabile e quindi poco rilassante. Nel complesso comunque, date le premesse, ne è venuta fuori una gita di tutto rispetto!

A sx la Cima di Crosa, a dx iFortini


Beppe in cima

[visualizza gita completa]

sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m. :: 1900
Di questi tempi gita e discesa consigliabile. Scesi direttamente dalla cima. Neve dura e irregolare nel canale e per niente banale, quindi secondo me la valutazione di 4.1 ci sta tutta. Dopodiché neve di tutti i tipi ma sempre ben sciabile. Molto divertente. Con Beppe, sempre in forma.
Citando il maestro, e dato che eravamo in Francia.....du bon ski!
sciabilità :: ** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Spazi esigui per il parcheggio a Pratorotondo
quota neve m. :: 1800
Mi sono fermato all'inizio del conoide perché mi ero stufato di ravanare nella crosta, e inoltre, a dispetto del grado 2, a mio avviso quel pendio non era sicurissimo, avendo oltretutto tirato molto vento durante la notte. Sono contento per Beppe che con caparbietà ha raggiunto il colletto e si è goduto il canale, a detta sua molto bello.
Ghiaccio vivo sulla stradina in basso. Insomma, l'unica cosa che mi ha consolato dall'aver fatto una marea di km per venire nella tanto decantata Val Maira è stato vedere un posto nuovo e molto bello. Molta gente oggi, con conseguenti problemi a parcheggiare l' auto.
sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ok. Parcheggio a pagamento: 3,50 Euro.
quota neve m. :: 2100
Ore 11,45: sono seduto a cavalcioni della sottile cornice nevosa del colletto Coolidge.....un sogno si sta realizzando, sto per scendere il mitico Canalun! Da quanti anni aspetto questo momento? Domenica scorsa non avevo detto che l' Agnel era l' ultima discesa della stagione? Ma sono bastate due email scambiate con Enzo per cambiare idea: per oggi le previsioni sono abbastanza buone e quindi io e Beppe decidiamo di provare, per quest' anno è l'ultima possibilità! Ritrovo a Carmagnola alle 3,00 e partenza in scarpette dalle Terme alle 4,50. E' vero, non è il caso di scendere troppo presto, ma i nostri tempi sono piuttosto "comodi" e poi dànno peggioramento nel pomeriggio, al massimo aspettiamo un po' a scendere.
Cambio di assetto alla prima lingua di neve e poi salita abbastanza tranquilla, senza passare dal bivacco. Il canale si avvicina sempre di più e ci sentiamo sempre più piccoli! Procediamo con passo non veloce ma costante, la neve è piuttosto dura e sono presenti tante, troppe pietre, questo ci inquieta un po'...in realtà non ne vedremo cadere nemmeno una, per fortuna! Agli isolotti decidiamo di passare a sx (e scenderemo anche da questa parte). Intanto abbiamo già incontrato oggetti che non avremmo mai voluto vedere.....tre bastoncini, due
sci (uno completamente distrutto, ed è lo stesso modello di un paio dei miei!), una piccozza (che mi carico sullo zaino e porterò fino in cima...) e decidiamo che al ritorno recuperiamo tutto!
Sono al colletto e sto aspettando Beppe, che arriva dopo qualche minuto, e quando arriva ci abbracciamo! Purtroppo arriva anche un po' di nebbia, non c' è tempo da perdere, bisogna scendere.....il sogno sta per realizzarsi!
E la discesa non delude, la neve ha mollato il giusto e allora via ad una sequenza di curve una più bella dell' altra! le 4 stelle sono solo per la presenza di tutte quelle pietre, che a dire il vero non hanno disturbato più di tanto: ma il Canalun, per il solo fatto di esistere merita 10 stelle!!!
Arrivati alla fine della neve nuovo cambio (con conseguente appesantimento dello zaino, e la stanchezza comincia a farsi sentire!) e ci apprestiamo ad affrontare il famoso "rientro eterno alle Terme", non prima di aver depositato tutto il materiale recuperato al bivio per il Varrone, cosa di cui appena possibile avvisiamo il gestore del Rif. Morelli.
Ormai è finita, il sogno si è realizzato e siamo felici.....
Mi scuso per la relazione forse prolissa, ma credo che solo chi ha sceso il Lourousa possa capire le nostre emozioni!
E non può mancare un pensiero a chi in questo posto meraviglioso ha perso la vita, e a Mario e al "suo" Canalun.
In conclusione, se mi posso permettere, aujourd'hui du bon ski...mais un peu triste! E ora la stagione è finita davvero.....

Eccolo!.....tutte le certezze svaniscono.....

Il tempo promette bene!

Prime nuvole

[visualizza gita completa]

sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Parcheggio al lago della Rovina
quota neve m. :: 2000
Grazie a Beppe che, avendo visto il canale la settimana scorsa dalla cima della Ghilié, mi ha convinto (non è stato difficile, per la verità...) ad andare in questo meraviglioso angolo delle Marittime, abbiamo (presumibilmente...ma non si sa mai!) concluso nel modo migliore una stagione sciistica ricca di soddisfazioni!
La neve inizia 10 minuti dopo il rifugio, bisogna passare a dx del lago. Noi abbiamo tenuto gli sci sullo zaino per tutta la salita...questione di gusti.
Giornata magnifica con temperatura perfetta, e panorama fantastico dalla cima, anche se non si vedeva il mare.
Il canale presenta una profonda rigola e qualche pietra sparsa, ma nel complesso è stata una discesa di gran soddisfazione, su neve "cotta" al punto giusto (siamo scesi alle 11,00 dal colletto). La successiva planata sul lago Brocan, in stile fiordo norvegese, è stata un' esperienza indimenticabile!
Arrivati al Rif. Genova a mezzogiorno in punto, ci siamo concessi un' ottima polenta con spezzatino e salsiccia...ogni tanto ci vuole!
Dal rifugio discesa spaccagambe con gli scarponi fino al lago della Rovina, meglio usare scarpette da corsa.
Una precisazione: il canale vero e proprio è esposto a Ovest, e non a Nord come la descrizione dell' itinerario lascerebbe intendere.
E una considerazione: a un centinaio di metri dall' uscita, siamo rimasti quantomeno "perplessi" (il mio amico è stato un po' meno diplomatico di me) nel vedere i due scialp che ci avevano preceduti in cima alla gran carriera, farsi tutta la discesa scalettando e derapando perché (parole loro) "se la stavano facendo sotto"! Menomale che la neve era tale da permettere anche qualche errore.....non aggiungo altro, chi vuole intendere.....
Aggiungo invece qualche foto scattata da Beppe, avendo io stupidamente scordato di portare la fotocamera!
Buona estate a tutti!


Il 14-06-14 dalla cima della Ghilié

Ecco il canale!

Io quasi all' uscita...con le scalettate di chi ci ha preceduti!

[visualizza gita completa]

sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Ok
quota neve m. :: 1800
Dopo aver saputo dell' incidente al Lourousa (che era tra l' altro una possibile opzione per oggi!) sinceramente non me la sento di scrivere nulla. Ha già detto tutto Beppe (giumed).
Aggiungo solo qualche foto.



[visualizza gita completa]